Come Lockdown ha umiliato Big Fat Indian Weddings

I matrimoni indiani sono di solito un grande evento, tuttavia, il blocco ha cambiato le cose, umiliando i tipici matrimoni indiani grandi e grassi.

Come Lockdown ha umiliato Big Fat Indian Weddings f

Si decise quindi di non dare alcuna dote.

I grandi matrimoni indiani erano una volta la norma in India e in tutto il mondo, tuttavia, questo non è più il caso a causa del blocco e della pandemia di Coronavirus.

Su scala globale, non ci sono quasi storie di matrimoni indiani che si svolgono in paesi come il Regno Unito, gli Stati Uniti e il Canada a causa della rigidità delle regole di blocco e dei vincoli più forti imposti dai governi occidentali.

Tuttavia, in India, il file norme sono leggermente meno rigorosi.

I matrimoni indiani possono ancora svolgersi a condizione che venga loro concesso il permesso di farlo dai funzionari locali e dalla polizia in conformità con le linee guida.

La maggioranza è consentita solo con la presenza di soli familiari stretti e nella maggior parte dei casi fino a cinque persone. Anche se alcune foto e video di matrimoni mostrano alcune più di cinque persone presenti.

Inoltre, è noto che la polizia partecipa alle cerimonie per garantire che i protocolli vengano seguiti dalle famiglie.

Ci si chiede perché i matrimoni indiani stiano ancora andando avanti e perché le famiglie non possano aspettare fino a dopo il blocco o posticiparli fino alla fine dell'anno o addirittura al 2021.

Tuttavia, l'effetto collaterale positivo più grande e più notevole di questi matrimoni è che dove una volta sarebbero stati spesi centinaia di migliaia e persino migliaia di euro per tali matrimoni, le famiglie sono costrette a non farlo.

Soprattutto, quando si tratta di pratiche culturali come una grande dote o sontuoso i grandi ricevimenti, i matrimoni indiani che si svolgono sono sicuramente su scala molto più piccola e nella maggior parte dei casi si concludono in un breve lasso di tempo.

Per evitare che il coprifuoco venga violato, i matrimoni vengono ora completati in un'ora o meno rispetto alle numerose che ci sarebbero volute in passato.

Questo è un po 'nostalgico di come una volta erano i matrimoni nel passato indiano molto antico con cerimonie semplici e maggiore attenzione al completamento rapido dell'unione senza i grandi ricevimenti che seguivano i tempi di chiusura.

La maggior parte dei matrimoni indiani che hanno avuto luogo dimostrano che se il matrimonio deve aver luogo, deve rispettare le regole del blocco indiano e deve essere eseguito con poca confusione.

Ci sono state famiglie che si sono scusate per non aver potuto invitare tutti i parenti e gli amici ai matrimoni. Ma hanno ancora insistito affinché il matrimonio del loro figlio o della loro figlia procedesse ancora.

Alcuni hanno persino avuto luogo su app video come Zoom, compresa la cerimonia religiosa eseguita in isolamento anche dal sacerdote.

Un matrimonio tra Sushen Dung e Keerti Narang ha avuto luogo utilizzando Zoom. L'utilizzo dell'app video ha consentito a centinaia di persone di assistere virtualmente al matrimonio.

I baraats e le grandi processioni di solito assistiti a tali matrimoni indiani sono stati completamente ridotti al minimo a una manciata di parenti stretti in un'auto che viaggiava con lo sposo per sposarsi.

Quindi, riducendo il costo di tali matrimoni, lo stress familiare, le pressioni e la grandezza di loro. Trasformandoli in semplici affari che sono gestiti molto comodamente da coloro che assistono o guardano.

Come Lockdown ha umiliato Big Fat Indian Weddings - coppia

Ecco alcuni esempi di questi matrimoni indiani e non è difficile vedere come il lockdown abbia definitivamente umiliato i grandi e grassi matrimoni indiani in diciamo matrimoni indiani "piccoli e magri" durante questo periodo.

Matrimonio senza dote

Un matrimonio si è svolto a Jalandhar, nel Punjab, ma entrambe le famiglie lo hanno concordato nessuna dote sarebbe dato a causa della situazione in corso.

Un ingegnere di nome Abhinandan è stato organizzato per sposare Ambika Kumari. Il loro matrimonio è stato deciso a dicembre 2019.

A causa del blocco, la famiglia di Abhinandan voleva posticipare il matrimonio, ma Ambika ha suggerito di organizzare una cerimonia semplice.

Si decise quindi di non dare alcuna dote.

Il 3 maggio 2020, cinque membri della famiglia di Abhinandan hanno partecipato al matrimonio. Il fratello di Ambika, Pawan, ha dichiarato che solo poche persone avrebbero partecipato al matrimonio.

Dopo il matrimonio, la coppia di sposi ha detto che tutti i matrimoni indiani in futuro dovrebbero essere più semplicistici.

Tutte le processioni ma più semplici

Alladi Ravi, Revisore Esecutivo di Chroma Electronics, ha spiegato che il matrimonio di sua sorella includeva tutte le processioni, ma erano su scala molto più piccola.

La coppia si è fidanzata il 13 marzo 2020 e si sarebbe sposata il 6 aprile, durante il picco di COVID-19.

Sebbene i membri della famiglia fossero titubanti riguardo al matrimonio, Alladi e suo fratello decisero che il matrimonio avrebbe dovuto andare avanti.

Ha detto: “Abbiamo perso i nostri genitori e vedere nostra sorella sposarsi è stato importante per noi.

“In origine, avevamo prenotato il Krishna Reddy Function Hall vicino al Sriramana Theatre di Amberpet (Hyderabad) e ci aspettavamo di invitare oltre 1,000 ospiti.

"Alla fine, abbiamo dovuto celebrare il suo matrimonio in un tempio locale ad Ashok Nagar a Golnaka."

È stato scelto un luogo ampio in modo che i 18 partecipanti potessero praticare in sicurezza l'allontanamento sociale.

Alladi ha detto: “Crediamo nelle tradizioni e nei rituali. Quindi, anche se sapevamo che le cose non sarebbero state stravaganti e che avrebbero dovuto essere condotte senza molti dei nostri cari, non volevamo scendere a compromessi sui rituali ".

La polizia è stata informata e le loro linee guida sono state seguite. Il matrimonio si è svolto alle 8 del mattino.

Gli extra opzionali, che di solito occupavano gran parte del budget del matrimonio, sono stati semplificati.

Un caro amico di famiglia che era anche un fioraio ha creato una piccola decorazione floreale mentre la musica di YouTube è stata utilizzata al posto dei musicisti assunti.

Il pranzo di nozze era ancora una caratteristica importante, anche se un altro amico che gestiva un'azienda di catering e sua madre avevano preparato il cibo.

La sorella di Alladi ha usato il suo sari extra dal suo fidanzamento per il suo matrimonio. Nel frattempo, un membro della famiglia ha contattato gli amici per fornire loro gli accessori richiesti.

Al matrimonio, tutti indossavano maschere per il viso e si tenevano a distanza di sicurezza l'uno dall'altro.

Alladi ha spiegato:

"Il nostro budget era di circa Rs 6 lakh (£ 6,300) e abbiamo speso circa Rs 60,000 (£ 640)".

“Anche se siamo tristi per non aver potuto invitare i nostri cari per il matrimonio dell'unica ragazza della famiglia, siamo felici di averle potuto dare un paio di lakh che abbiamo risparmiato sulle spese del matrimonio.

"I ristoratori e il responsabile della sala matrimoni ci hanno detto che avrebbero rimborsato i nostri soldi entro tre mesi dalla ripresa della loro attività."

Ha continuato dicendo che la semplice cerimonia è stata memorabile in quanto si trattava di trarre il massimo da certe situazioni.

Cerimonia della videochiamata

A Nagpur, Maharashtra, il 5 maggio 2020, una coppia si è sposata con una semplice cerimonia, con il sacerdote che ha completato i rituali in una videochiamata.

Sonu Awale si è sposato con Shalaka Bahadure mentre il prete era impegnato in una videochiamata. Il matrimonio è stato completato in 20 minuti, con la presenza di quattro membri della famiglia.

Sonu inizialmente voleva una cerimonia grandiosa, ma ne decise una semplice a causa del blocco e per realizzare il sogno di suo padre costretto a letto.

Il matrimonio è stato organizzato a settembre 2019 ma COVID-19 ha comportato l'annullamento del matrimonio.

Sonu era preoccupato per la salute di suo padre, quindi si è rivolto alla polizia per chiedere il permesso di sposarsi, ma è stato rifiutato.

Alla fine ha ottenuto il permesso, ma gli è stato detto che la coppia poteva invitare solo due ospiti ciascuno.

Sonu ha detto: “Ho portato mia madre con me e sono arrivato a casa di Shalaka. Anche lei aveva invitato solo due ospiti oltre ai suoi genitori. "

Dopo la videochiamata del matrimonio, Sonu ha in programma di utilizzare i soldi risparmiati per nutrire 500 persone vulnerabili.

improvvisazione

Un matrimonio improvvisato si è svolto nella città di Shajapur, Madhya Pradesh, dove c'erano solo pochi ospiti e qualche allontanamento sociale. Non c'era nemmeno il Pandit.

Bhavna si è sposata con Chandan. La coppia di sposi ha spiegato di aver fatto molti preparativi ma a causa di COVID-19, i loro accordi sono stati rovinati.

Inizialmente erano arrabbiati ma decisero di andare avanti con il matrimonio, ma con precauzioni extra.

Bhavna e Chandan hanno preso parte ad alcuni elementi della processione.

Vedendo questo, entrambe le famiglie sapevano che non potevano fermare la cerimonia. Decidendo che il matrimonio sarebbe andato avanti, si assicurarono che fossero fatti gli aggiustamenti necessari in modo che il coprifuoco non fosse violato.

La processione baraat di Chandan aveva solo cinque persone e tutte si tenevano a distanza.

Quando la processione si è presentata a casa della sposa, c'erano solo la sposa e la sua famiglia. I vicini hanno assistito alla processione dalle proprie case.

Il pandit non si è presentato a causa del blocco. Invece, è andata avanti una cerimonia improvvisata.

Il matrimonio indiano è stato molto semplice, con pochi elementi.

Gli sposi si sono scambiati le ghirlande e c'è stata una certa distanza sociale tra la coppia.

Al matrimonio c'erano solo pochi invitati. A causa del Coronavirus, nessun amico era stato invitato. I pochi invitati al matrimonio hanno quindi applaudito la coppia e hanno gettato dei fiori su di loro.

Dopo il matrimonio, la coppia di sposi ha esortato i cittadini a rispettare le regole del blocco.

Oltre a questi matrimoni, ci sono stati quelli in cui gli sposi hanno utilizzato semplici mezzi di trasporto per accompagnare le loro spose a casa, come il le moto che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana per poi biciclette. Considerando che, di solito questo è un grande affare.

Quindi, mostrando ancora una volta la riduzione delle tradizioni nuziali praticate.

Al momento, non ci sono indicazioni su quando i blocchi e le distanze sociali finiranno completamente in mezzo alla pandemia di Coronavirus. Quindi, il che significa che è improbabile che i matrimoni indiani tornino troppo rapidamente al loro stato di "grasso grasso".

Pertanto, si spera che con questa tendenza forzata di matrimoni indiani più piccoli e più semplici che si svolgono, le famiglie seguano l'esempio per i futuri matrimoni usandoli come esempio.

Quindi, incoraggiando meno pressione sulla famiglia che deve pagare per il matrimonio, di solito da parte della ragazza, e concentrandosi maggiormente sull'unione di due persone nella sua forma più umile.

Ma ci saranno ancora quelli che sono felici di spendere centinaia di migliaia nonostante la nuova "norma" post la pandemia di Coronavirus perché per loro il matrimonio non sarà un matrimonio a meno che non sia "grande" e "grasso".

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".