Come Kate Middleton è stata al fianco di Postmaster durante Horizon Scandal

Un ex direttore delle poste ha rivelato come Kate Middleton gli sia stata accanto quando è stato ingiustamente accusato di aver rubato 16,000 sterline nello scandalo dell'ufficio postale.

Come Kate Middleton è stata al fianco di Postmaster durante Horizon Scandal f

"Sono davvero brave persone."

Un ex direttore delle poste accusato ingiustamente di aver rubato 16,000 sterline ha rivelato come Kate Middleton gli sia stata accanto durante tutto il calvario.

Hasmukh Shingadia era uno delle centinaia di direttori delle poste che furono ingiustamente condannati per aver rubato Ufficio Postale a causa di un guasto del software Horizon IT.

Il 63enne era solito servire la Principessa del Galles e sua sorella Pippa nel suo Spar and Post Office a Upper Bucklebury, nel Berkshire, quando erano adolescenti.

E durante i primi giorni della storia d’amore di Kate con William, lui visitava persino il negozio di gelato del signor Shingadia.

Il legame tra il signor Shingadia e i Middleton era così stretto che lui e sua moglie Chandrika ricevettero un invito al matrimonio reale del 2011.

Ma appena 83 giorni dopo il matrimonio, si è dichiarato colpevole di falso in bilancio perché gli era stato “fatto credere” di averlo fatto.

Di conseguenza, alcuni locali lo “evitarono”. Ma i Middleton continuarono a visitare il suo negozio.

Un decennio più tardi, Shingadia si è visto annullare la pena detentiva a otto mesi con sospensione della pena dopo aver ascoltato il consiglio dell’ex capo delle poste Alan Bates.

Ha spiegato come i Middleton mi avevano "supportato molto" durante quei momenti bui con il padre di Kate, Michael, che era entrato nel negozio dopo che la sua condanna era stata annullata.

Il signor Shingadia ha ricordato: “Era felicissimo e ha detto: ‘Ben fatto’.

“So che non potevo chiedere loro aiuto direttamente a causa della posizione in cui si trovavano.

“Ma sono davvero grato alla famiglia allargata per essere stata al mio fianco. Sono davvero brave persone”.

Per cercare di ripagare il denaro che era stato ingiustamente accusato di furto, il signor Shingadia ha utilizzato i suoi soldi e li ha presi in prestito da amici e familiari.

Tuttavia, i revisori delle Poste lo hanno sospeso nel 2010.

Il signor Shingadia alla fine perse il lavoro e cominciò a suicidarsi.

Sta ancora facendo i conti con quello che è successo.

Lo ha detto il signor Shingadia Il Sole: “È stato orribile, non solo per me, ma anche per la mia famiglia. Abbiamo passato tutti l'inferno. Avevo pensieri suicidi.

Quando è stato scagionato nel 2021, Shingadia è scoppiato in lacrime.

All'epoca disse: “Ero su tutti i giornali come invitato al matrimonio reale, un ladro e un truffatore, quindi oggi è un momento enorme per me e la mia famiglia, ma ovviamente anche per gli altri direttori delle poste le cui condanne sono state annullate.

“Ho visto Kate Middleton crescere e ricordo che era nel mio negozio il giorno in cui la radio diceva che avrebbe sposato William.

“Essere ospite al matrimonio significava che la stampa si concentrava sul mio caso in tribunale.

"È stato un momento terribile per noi quando sono stato condannato."

"Mia madre era morta l'anno precedente, io avevo avuto un cancro e avevo subito un intervento chirurgico per rimuovere un sarcoma, e le mie figlie erano solo piccole all'epoca e avevano persone che dicevano loro a scuola che il loro padre era un ladro."

L'ex direttore delle poste ora vuole che i restanti sub-direttori delle poste siano autorizzati.

Lo scandalo ha suscitato rinnovata rabbia dopo la messa in onda di ITV Mr Bates contro l'ufficio postale.

L'ex capo dell'ufficio postale Paula Vennells ha restituito il suo CBE dopo che una petizione che chiedeva che le fosse tolto l'onore ha ricevuto 1.2 milioni di firme.

Ha detto: “Ho ascoltato e confermo che restituirò il mio CBE con effetto immediato.

Sono davvero dispiaciuto per la devastazione causata ai sub-capi delle poste e alle loro famiglie, le cui vite sono state distrutte dall’essere stati ingiustamente accusati e perseguiti ingiustamente a causa del sistema Horizon”.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Dovrebbe esserci più diversità agli Oscar?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...