Come gli studenti indiani usano il Bluetooth per imbrogliare negli esami

In India, gli studenti usano metodi diversi per barare agli esami. Esaminiamo il modo in cui utilizzano il Bluetooth.

In che modo gli studenti indiani usano il Bluetooth per imbrogliare negli esami f

"Abbiamo una richiesta costante di dispositivi micro Bluetooth"

C'è una tendenza in corso per gli studenti indiani che usano il Bluetooth per barare agli esami.

In un periodo di sei mesi, si sono verificati 12 casi di imbroglione durante gli esami principali, tramite Bluetooth.

Il caso più recente risale al 20 agosto 2022, quando una donna di Prayagraj, nell'Uttar Pradesh, è stata catturata.

Aveva usato un dispositivo elettronico nascosto nelle sue parti intime.

Il dispositivo elettronico sembrava una carta di credito ma aveva la connettività Bluetooth che la aiutava a imbrogliare.

Un'indagine sul dispositivo ha rivelato che era in corso un'operazione diffusa.

Una banda stava conducendo l'operazione, utilizzando tre metodi principali attraverso il GSM (Global System for Global Communication).

Scheda GSM

Come gli studenti indiani usano il Bluetooth per imbrogliare negli esami

Sembra una normale carta di credito ma ha un amplificatore integrato e un inserto per la scheda SIM.

È collegato a un auricolare Bluetooth che viene posizionato all'interno dell'orecchio dello studente.

Nel frattempo, un membro di una banda è seduto a circa 100 metri dal centro d'esame. Quindi trasmettono le risposte allo studente.

Scatola GSM

In che modo gli studenti indiani usano il Bluetooth per imbrogliare negli esami 2

Il dispositivo funziona in modo simile alla scheda GSM ma l'unica differenza è la dimensione.

È una piccola scatola di plastica con un amplificatore all'interno.

Il dispositivo ha una funzione di risposta automatica alle chiamate e la sua batteria dura quattro ore.

Penna GSM

In che modo gli studenti indiani usano il Bluetooth per imbrogliare negli esami 3

Sembra una penna ma al suo interno è inserita una scheda SIM e funziona come gli altri due dispositivi.

Si collega all'auricolare tramite Bluetooth.

Ajay gestisce un negozio di riparazioni elettroniche e dice:

“Abbiamo una domanda costante di dispositivi micro Bluetooth disponibili sul mercato. Al giorno d'oggi, i dispositivi disponibili sul mercato vengono catturati durante l'esame.

"Ora la banda di imitatori ha iniziato a manomettere i dispositivi e ad installarli in modi nuovi".

Ha anche affermato che molti di questi dispositivi per imbrogliare vengono realizzati in casa.

Vengono nascosti in maschere, pantofole e persino parrucche.

Ha portato i funzionari d'esame a condurre controlli approfonditi prima dei test. Ciò include torce che brillano nelle orecchie degli studenti.

Uno dei primi casi è arrivato nel 2014 quando due studenti avevano collegato dispositivi audio ai loro telefoni cellulari.

Entrambi avevano sostenuto l'esame con un auricolare mentre ricevevano le risposte da qualcuno seduto a 100 metri di distanza.

Uno studente che studia ingegneria meccanica ha spiegato come realizzare una maschera facciale abilitata per Bluetooth, dicendo:

"Richiede un amplificatore per altoparlanti da 3 W, una batteria del telefono, un interruttore on-off, filo di rame e magneti".

Il vice SP Deepak Kumar Singh di Lucknow ha dichiarato:

“Il 25 agosto, abbiamo catturato cinque membri della banda che hanno risolto il problema nell'esame di reclutamento di Lekhpal.

“Queste bande erano solite risolvere le carte dei candidati prendendo migliaia di rupie.

“Il team di UP STF è costantemente attivo per smascherare le bande coinvolte nella copia. Sono iniziati controlli severi anche nei centri d'esame».



Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quanto costa un matrimonio medio britannico-asiatico?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...