In che modo l'urdu è diventato la lingua nazionale del Pakistan?

Il Pakistan ha circa 73 dialetti e lingue, quindi cosa rende l'urdu il principale contendente per la principale lingua parlata?

In che modo l'urdu è diventato la lingua nazionale del Pakistan

L'urdu divenne la lingua nazionale dopo il 1948

Sappiamo tutti che l'Asia meridionale ha una profonda ricchezza di lingue, sia passate che presenti. Questi includono una gamma molto diversificata di dialoghi dall'urdu all'hindi.

Anche altre lingue come il tamil, il farsi e il bengalese, solo per citarne alcune, hanno abbellito l'Asia meridionale e ne hanno arricchito la storia.

Ma una lingua più popolare di quanto si pensi di solito è l'urdu.

L'urdu, come si sa, è la lingua comune del Pakistan. Ma non se ne parla solo lì. È anche una lingua parlata in India ed è una lingua minoritaria in Bangladesh e Nepal.

Con oltre 230 milioni di parlanti in tutto il mondo, la lingua è al decimo posto come lingua più utilizzata a livello globale.

Ma il Pakistan ha circa 73 dialetti e lingue. Quindi cosa rende l'urdu una lingua ideale e perché è stato scelto come lingua nazionale del paese?

Una breve storia dell'urdu

In che modo l'urdu è diventato la lingua nazionale del Pakistan

L'urdu iniziò a svilupparsi tra il VI e il XIII secolo d.C. È diventata una lingua comune parlata sia da quelli dell'India moderna che dal Pakistan.

Si è sviluppato pesantemente attraverso la letteratura ed è forse più noto per il suo utilizzo nella poesia.

Il dialetto iniziò a farsi notare dagli inglesi, con vari linguisti, che chiamarono la lingua parlata intorno a loro dialetto mori.

Ma l'urdu divenne la lingua locale usata dall'amministrazione britannica in India, inizialmente nel 1837 dalla British East Indian Company.

Tuttavia, le forme standard di Hindustani esistevano prima dell'era coloniale.

L'urdu lo era insegnato dagli inglesi ai loro ufficiali insieme all'inglese in modo che potessero dare un senso alla società indiana in quel momento e, a loro avviso, governarla meglio.

Quando la lingua divenne più popolare nel 19esimo secolo, il persiano era il dialogo dei governanti Mughal.

Nonostante ciò, il fascino dell'Impero Mughal per l'urdu lo fece prosperare nella letteratura e nella poesia.

Data questa cronologia, potrebbe sorprendere sapere che l'urdu non è la lingua madre dei pakistani.

L'urdu, la lingua nazionale, di solito non è la prima lingua parlata. Uno studio del 2006 del governo pakistano ha rilevato che il 7.57% della popolazione pakistana lo ha come prima lingua.

Questo può sconcertare alcune persone, ma state certi che ha senso.

Questo perché, per la maggior parte dei pakistani, il dialetto regionale è preferito come lingua madre. Questi dialetti regionali spesso si sovrappongono all'urdu e possono essere compresi da quei parlanti.

Una persona a Lahore potrebbe avere difficoltà a parlare nel proprio dialetto con qualcuno a Quetta. Ma poiché entrambi conoscono e comprendono l'urdu, possono comunicare e connettersi.

Un altro motivo per cui non è la prima lingua è che l'inglese è anche una lingua di stato. Ciò significherebbe che l'inglese e l'urdu condividerebbero la seconda e la terza lingua che qualsiasi pakistano conoscerebbe.

L'eccezione sono i Muhajir, migranti musulmani di Partition, che parlano l'urdu come prima lingua.

Mutua intelligibilità con l'hindi

In che modo l'urdu è diventato la lingua nazionale del Pakistan

La reciproca intelligibilità dell'urdu con l'hindi ha anche contribuito all'accettazione generale dell'urdu come lingua praticabile in Pakistan.

Nella forma parlata generale, chi parla urdu e chi parla hindi dovrebbe essere in grado di capirsi.

Tuttavia, l'urdu utilizza una scrittura scritta diversa, con alcune differenze. Si chiama "Nastaliq" - una forma modificata di scritture persiane e arabe.

Tuttavia, la lingua ha una certa influenza dal sanscrito.

L'hindi usa la scrittura devanagari, che deriva anche un'influenza diretta dal sanscrito.

Ci sono caratteri e suoni extra in urdu che non sono rappresentati da esso.

Poiché l'hindi-urdu era una lingua comunemente parlata, era già ben posizionato quando si verificarono l'indipendenza e la creazione del Pakistan.

Urdu è utilizzato anche in India, ben oltre la natura condivisa di Hindustani. La sceneggiatura e la forma sono utilizzate in India.

Affronta la minaccia di essere rimosso dal crescente appello di alcuni nazionalisti che affermano che l'urdu è rappresentativo di una cultura straniera.

Ma le prove indicano che l'urdu si è sviluppato interamente nel subcontinente indiano.

La storia moderna

In che modo l'urdu è diventato la lingua nazionale del Pakistan

C'è una comprensione comune che è stata ripetuta dai pakistani online e nelle conversazioni sul motivo per cui l'urdu è diventato la lingua nazionale.

Questo è che nessun gruppo etnico doveva essere favorito, quindi la lingua nazionale doveva essere generalmente neutra.

È un sentimento ripreso dal fondatore del Paese Muhammad Ali Jinnah.

Il bengalese era visto come un contendente anche da quelli del Pakistan orientale (ora Bangladesh), come veniva parlato da 56% della popolazione del Pakistan in quel momento.

Sebbene, tra molti dibattiti e la preferenza per una lingua indigena da parte di alcuni, l'implementazione dell'urdu sia stata su insistenza di Jinnah.

L'urdu era stata la lingua principale del movimento indipendentista, il che ha spinto i suoi sostenitori a sostenerne l'uso.

Tuttavia, l'implementazione del dialetto non è avvenuta all'inizio. La lingua ufficiale era l'inglese nel 1947, ma l'urdu divenne la lingua nazionale dopo il 1948.

Ci sono state difficoltà nel rendere l'urdu la lingua per l'istruzione, poiché alcuni hanno sostenuto che l'inglese è migliore in quanto è una lingua internazionale. Questo è tra gli altri problemi di attuazione ufficialmente.

Nonostante ciò, l'urdu, parlato dalla maggior parte dei pakistani, è fiorito come lingua nazionale del Pakistan.

L'ulteriore separazione tra il dialogo e l'hindi è avvenuta con lo sviluppo di un terzo standard.

Due standard dell'urdu si sono sviluppati a Delhi e Lucknow, ma un terzo si è formato a Karachi dopo la partizione. Questo è stato accanto al fiorire della moderna letteratura pakistana.

Oltre a questo, l'urdu in Pakistan usa più parole e modifiche basate su lingue pakistane, come pashto, punjabi, sindhi, balti e bengalese.

Un linguaggio oltre la fede

In che modo l'urdu è diventato la lingua nazionale del Pakistan

Abbiamo visto diversi gruppi religiosi rivendicare l'urdu.

Esiste una connessione teorizzata con l'Islam a causa delle sue radici persiane e arabe. È la religione più seguita del Pakistan.

Ma mentre c'era l'influenza delle fedi, non è il quadro completo dire che è collegato a qualsiasi fede.

Per prima cosa, c'è una storia documentata dell'intreccio delle culture indù e musulmana nello sviluppo dell'urdu.

Quando l'urdu divenne la lingua dominante con le classi superiori indiane, fu dovuto all'accessibilità dell'urdu a tutti gli indiani, indipendentemente dalla fede.

Questo era alla fine del Impero Mughal quando c'era stato il desiderio di mantenere il persiano come lingua principale. Ma questa politica non è riuscita a mettere radici.

C'era un'idea ambiziosa di rendere il persiano la lingua internazionale dei musulmani, che teoricamente avrebbe mantenuto l'impero collegato all'Islam nella cultura.

Ma quelli dell'alta borghesia indiana scrivevano per un pubblico indiano più ampio.

L'urdu è stato importante per secoli nell'Asia meridionale, ampiamente compreso dalla maggior parte delle persone in Pakistan. Attraverso l'arte e la letteratura, si è diffuso ampiamente.

Sebbene la sua influenza nella sfera politica sia iniziata attraverso l'uso britannico, era dovuta al già ampio utilizzo dell'urdu come lingua locale.

Nonostante i vari miti politici, l'urdu non appartiene a una sola religione, a simboleggiare l'incredibile diversità e la complessa mescolanza di culture dell'Asia meridionale.

L'urdu, una lingua ispirata al farsi, al turco, all'arabo, al sanscrito e altro ancora, non favorisce nessun gruppo etnico.

È davvero una lingua storica ad essere prominente in Pakistan.



Murthaza è laureata in Media e Comunicazione e aspirante giornalista. I suoi includono politica, fotografia e lettura. Il suo motto di vita è "Rimani curioso e cerca la conoscenza ovunque ti porti".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quali bevande natalizie preferisci?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...