L'ex poliziotto ha minacciato il partner con Acid & Beat Her

Un ex poliziotto di Bolton ha minacciato di acido la sua compagna e l'ha picchiata numerose volte. Avevano una relazione da 10 anni.

L'ex poliziotto ha minacciato il partner con Acid & Beat Her f

"Ti getterò l'acido in faccia."

L'ex poliziotto Jhangir Rasul, 40 anni, di Bolton, è stato incarcerato per 26 settimane alla Manchester Crown Court per aver aggredito il suo ex compagno.

Aveva una relazione di 10 anni con la donna. I pubblici ministeri hanno affermato che era "disfunzionale" e "caratterizzato da violenza, abusi e numerose chiamate alla polizia".

La corte ha sentito che la coppia aveva due figli insieme, mentre Rasul aveva anche una moglie e quattro figli.

Il procuratore Michael Brady ha spiegato che dopo che a Rasul è stato chiesto di lasciare la casa della donna a Cheetham Hill, Manchester, l'ha afferrata, l'ha "sbattuta" contro le scale e l'ha sbattuta contro la porta.

Rasul poi l'ha tirata a terra, battendole la testa contro il pavimento prima di “grattarle gli occhi”.

L'ex poliziotto le ha poi calpestato un paio di volte la testa mentre "urlava qualcosa di incomprensibile".

In una dichiarazione, la donna ha detto che "pensava di morire".

Alcuni giorni dopo l'attacco, il suo viso era ancora gonfio e aveva ancora molto dolore.

Ha chiesto di andare in ospedale, ma Rasul ha rifiutato a meno che non abbia inventato una storia per spiegare la sua ferita. Ha detto ai medici di essere stata coinvolta in una "litigata con un amico".

Settimane dopo, il 26 aprile 2019, Rasul si è presentata a casa sua e lei lo ha lasciato entrare perché si sentiva intimidita.

Rasul le disse che suo nipote "le avrebbe distrutto il telefono" a meno che lei non gli avesse dato dei soldi.

Poi andò in cucina e prese un coltello. Rasul iniziò a sventolarlo vicino al suo collo.

Le disse: "Puttana, ti ucciderò".

La donna ha poi chiesto: "Come puoi fare questo a qualcuno che ami?"

Rasul ha risposto: “Non ti amo. Ti getterò l'acido in faccia. "

Dopo aver sottolineato che sarebbe andato in prigione, Rasul ha dichiarato:

"Se lo faccio, lo farò in un modo molto intelligente e non sapresti che sono stato io."

Poi l'ha chiamata "sl **" e "h **". Rasul ha anche detto che avrebbe "portato i suoi compagni a scoparla".

Rasul continuò a gridare e la donna rimase al piano di sotto e aspettò che Rasul si addormentasse prima di uscire di casa.

Il giorno dopo ha chiamato la polizia.

Rasul è stato arrestato e ha fornito un falso resoconto agli ufficiali. Ha affermato che la donna lo aveva "dominato".

I pubblici ministeri hanno letto una dichiarazione della donna in cui si diceva che avrebbe "preferito morire piuttosto che morire lentamente per mano dell'imputato".

La corte ha sentito che la relazione è stata “sopportata piuttosto che goduta” dalla vittima.

Era "stanca di vivere nella paura" e di essere "vittima di bullismo". La dichiarazione aggiungeva che ora "odia guardarsi nella vasca da bagno perché è così piena di cicatrici".

Rasul ha ammesso due accuse di aggressione comune contro il suo ex partner.

Paul Bryning, in difesa, ha detto che essere in prigione sarebbe "più scoraggiante e più oneroso" per il suo cliente, in quanto ex poliziotto.

Il signor Bryning ha detto: "Deve convivere con la colpa di ciò che ha fatto".

Il giudice Michael Leeming ha detto a Rasul: “Essere una ex polizia ufficiale, dovresti essere pienamente consapevole degli effetti della violenza domestica sugli innocenti ".

Manchester Evening News ha riferito che Jhangir Rasul è stato condannato a 26 settimane di prigione. Ha anche ricevuto un ordine restrittivo a tempo indeterminato, che gli vieta di contattare la vittima.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".