Gli agricoltori distruggono oltre 150 torri mobili Jio nel Punjab

La protesta degli agricoltori in corso sta diventando più seria poiché hanno distrutto più di 150 torri Jio Mobile in tutto il Punjab.

Gli agricoltori distruggono oltre 150 torri mobili Jio nel Punjab f

"I gestori dei siti vengono schiaffeggiati e maltrattati"

È stato riferito che più di 150 torri Jio Mobile sono state distrutte il 27 dicembre 2020, protestando contro gli agricoltori mentre ora sfogano la loro rabbia contro Reliance.

Gli attacchi alle torri arrivano dopo che il primo ministro del Punjab Amarinder Singh ha esortato gli agricoltori che protestavano a non danneggiare i siti di trasmissione del segnale.

Sebbene l'azienda di Mukesh Ambani non si procuri i raccolti dagli agricoltori, la narrativa secondo cui le nuove leggi agricole andranno a vantaggio di loro li ha resi facili bersagli, con protestare agricoltori di diverse aree del Punjab che vandalizzano e danneggiano le torri di Reliance Jio.

Oltre 150 torri sono state danneggiate il 27 dicembre 2020.

È stato riferito che più di 1,300 torri Jio Mobile sono state distrutte in totale. Gli agricoltori hanno ridotto l'alimentazione elettrica a 1,300 delle 9,000 torri Jio Mobile nel Punjab.

Gli agricoltori credono che l'unico modo per convincere il primo ministro Narendra Modi a parlare direttamente con loro sia influenzare gli affari di Ambani.

Sono stati segnalati casi di interruzione dell'alimentazione elettrica alle torri da diverse parti del Punjab.

Una fonte ha detto: "I gestori dei siti vengono schiaffeggiati e maltrattati per aver tentato di persuadere i manifestanti a danneggiare i siti".

Un'altra fonte ha affermato che le torri danneggiate appartengono a Jio, aggiungendo che gli attacchi hanno avuto un impatto sui servizi di telecomunicazione e gli operatori stanno lottando per mantenere i servizi senza l'aiuto delle forze dell'ordine.

Il primo ministro Singh aveva fatto appello a protestare contro gli agricoltori affinché non intraprendessero azioni che avrebbero causato disagio al pubblico in generale.

Ha continuato a esercitare la stessa moderazione negli ultimi mesi mentre gli agricoltori hanno continuato a mostrare la loro agitazione per le nuove leggi.

Una dichiarazione recitava: "Sottolineando che la connettività delle telecomunicazioni era diventata ancora più critica per le persone durante la pandemia di Covid, il Primo Ministro ha esortato gli agricoltori a mostrare la stessa disciplina e senso di responsabilità che avevano esercitato durante la loro protesta al confine di Delhi, che ha completato un mese, e anche prima durante la loro agitazione nello stato. "

Il primo ministro Singh ha anche chiesto agli agricoltori di non prendere in mano la legge chiudendo con la forza la connettività di telecomunicazione.

Ha detto che tali azioni non erano nell'interesse del Punjab e del suo futuro.

La dichiarazione aggiungeva: "La forte interruzione dei servizi di telecomunicazione a causa dell'interruzione dell'alimentazione alle torri mobili da parte degli agricoltori in diverse parti dello stato non solo ha influenzato negativamente gli studi e le prospettive future degli studenti, che dipendono interamente dall'istruzione online, ma hanno anche ostacolato la vita quotidiana delle persone che lavorano da casa a causa della pandemia. "

L'appello del primo ministro è arrivato sulla scia di una richiesta della Tower and Infrastructure Providers Association (TAIPA), un ente registrato di fornitori di infrastrutture di telecomunicazioni.

TAIPA aveva chiesto al governo statale di persuadere gli agricoltori a non ricorrere ad alcuna attività illegale nella loro lotta per la giustizia.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".