Anziano incarcerato per aver minacciato di sparare al vicino

Un uomo di 70 anni di Birmingham è stato incarcerato dopo aver minacciato di sparare al suo vicino dopo che la loro amicizia si era inasprita.

Anziano incarcerato per aver minacciato di sparare al vicino f

"Lo puntò verso il petto e tenne premuto il grilletto"

Liaqat Ali, 70 anni, di Birmingham, è stato incarcerato per 18 mesi dopo aver minacciato di sparare al suo vicino con una finta pistola dopo che la loro amicizia si era inasprita per soldi.

Birmingham Crown Court ha sentito che Ali era "estremamente ubriaco" quando ha puntato la pistola BB al petto dell'uomo con il dito sul grilletto.

L'incidente del 1° luglio 2021 è avvenuto dopo che entrambi gli ex amici hanno denunciato alla polizia uno scambio di aggressioni, molestie e minacce di morte, ma nessuno è stato portato oltre.

Naomi Nelson-Cofie, accusatrice, ha dichiarato: “Negli ultimi tempi questo denunciante e l'imputato non andavano d'accordo.

“Mi sono stati inviati da otto a nove registri dei crimini che mostrano rapporti alla polizia da entrambe le parti – rapporti di aggressione, molestie e minacce di morte da entrambe le parti.

“Questi rapporti non sono stati presi oltre.

“Alle 2:1 del XNUMX° luglio, il denunciante è tornato a casa e ha ricevuto un normale bussare alla porta. Si aspettava che un amico venisse a trovarlo, quindi ha risposto senza esitazione.

"L'imputato sembrava ubriaco e gli ha chiesto di venire a bere qualcosa con lui".

Ma a causa della faida, il vicino ha detto ad Ali di "vaffanculo lontano dalla sua porta".

La signorina Nelson-Cofie ha continuato: “Ha prodotto una pistola. All'epoca il denunciante pensava che la pistola fosse reale.

"Lo puntò verso il petto e tenne il grilletto con il dito per circa cinque secondi."

Sebbene il vicino credesse che la pistola fosse reale, "ha risposto con spavalderia e ha provocato" Ali per "sparare a p****". Questo ha lasciato Ali "traballante".

La signorina Nelson-Cofie ha dichiarato: “Questo gli ha dato l'opportunità di fare un passo indietro e suonare l'interfono.

“L'imputato è fuggito rapidamente ed è tornato al suo appartamento. La polizia è stata contattata. Il denunciante [in seguito] ha deciso di uscire a fumare una sigaretta".

Il vicino viveva sotto l'indirizzo di Ali e poi gridò verso Ali "per frustrazione".

La signorina Nelson-Cofie ha dichiarato: “L'imputato ha risposto puntando la stessa pistola fuori dalla finestra verso il denunciante.

“La pistola veniva armata e quindi era giustamente temuta. L'imputato ha detto che ti sparo".

La polizia armata arrivò presto e fece diversi tentativi per entrare nell'appartamento di Ali Trident House.

Successivamente, Ali è diventato compiacente e gli agenti hanno trovato una pistola BB con proiettili di plastica.

Ali si è dichiarato colpevole di possesso di un'arma da fuoco imitazione.

Geraldine Toal, difendendo, ha dichiarato: “Sapete il motivo per cui il signor Ali era diventato frustrato con lui. Gli ha prestato dei soldi. Ciò ha portato a uno scambio insolito di rapporti alla polizia.

"Sembra un gentiluomo dotato di un certo stoicismo per poter protestare con questo gentiluomo a distanza".

Ali si è rivolto all'alcol e questo era un "ingrediente molto triste" per il suo personaggio.

La corte ha sentito che Ali è stato allontanato dalla sua famiglia.

La signorina Toal ha continuato: "Quando il rapporto si è inasprito [con il denunciante] non aveva nemmeno lui con cui bere qualcosa".

La corte ha sentito che Ali aveva diabete e problemi cardiaci, nonché problemi di salute mentale.

Ha aggiunto: “Vi chiederei di non tenerlo più in custodia.

“È stato in custodia per poco più di due mesi, trascorrendo 23 ore al giorno nella sua cella a causa delle restrizioni Covid in corso.

“Il retroscena è che ha prestato denaro al denunciante e si è sentito offeso dal fatto che non fosse stato restituito. Non era più disposto a prestare denaro perché non sarebbe tornato indietro".

Il giudice John Butterfield QC ha detto ad Ali: “Ci sono fattori aggravanti significativi. Ci sono state due fasi dell'incidente.

“La vittima è stata presa di mira nella sua stessa casa e ci sono stati tentativi di nascondere l'arma alla polizia.

“Ho sentito parlare dei tuoi problemi di salute fisica e mentale. [Devo applicare] un ulteriore innalzamento per l'elemento razzista del reato.

“Anche se è con il cuore pesante che pongo questa frase a qualcuno della tua età. Mi sento in dovere di farlo".

Liaqat Ali era incarcerato Per i mesi 18.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Quale preferisci indossare?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...