Autista delle consegne colpito a morte alla testa con un'ascia in "Inside Job"

Un tribunale ha appreso che un fattorino morto dopo essere stato colpito alla testa con un'ascia da una banda armata era vittima di un “inside job”.

L'autista delle consegne colpito a morte alla testa con un'ascia in "Inside Job" f

"È stato colpito tre volte alla testa con l'ascia"

Un tribunale ha appreso che un fattorino morto dopo essere stato attaccato da una banda armata è stato preso di mira a seguito di un “lavoro interno da parte di uno dei suoi colleghi”.

Aurman Singh è stato picchiato con una mazza da golf e pugnalato alla schiena durante l'attacco del 21 agosto 2023 a Shrewsbury.

Ma la sua morte è stata causata da un'ascia in testa.

Arshdeep Singh, Shivdeep Singh, Manjot Singh, Jagdeep Singh e Sukhmandeep Singh sono sotto processo accusati di omicidio.

La Stafford Crown Court ha sentito che gli imputati sapevano dove sarebbe stata la vittima a causa dell '"uomo infiltrato" Sukhmandeep Singh, che presumibilmente era l'autista della fuga.

Sukhmandeep e Aurman lavoravano nello stesso deposito del DPD e quel giorno lui usò il computer della compagnia di consegne per tracciare il percorso della vittima.

Simon Denison KC, pubblico ministero, ha detto che Aurman faceva parte di un equipaggio di due uomini che faceva il giro quando era attaccato dalla banda, che era in due auto.

Ha detto: “Si erano fermati con il loro furgone e il suo collega era sceso dal furgone portando il pacco all'indirizzo.

“Aurman Singh era sul sedile del passeggero anteriore.

“A loro insaputa, otto uomini su due auto, un'Audi grigia e una Mercedes bianca, li stavano aspettando in fondo alla strada e avevano seguito il furgone della DPD lungo Berwick Avenue.

“Ognuno di loro nascondeva il volto con una maschera e ognuno di loro portava un'arma.

“Tra di loro avevano un’ascia, una mazza da golf, una mazza di legno, una mazza di metallo, una mazza da hockey, una pala, una mazza da cricket e un coltello. Il loro obiettivo era Aurman Singh.

Il fattorino ha tentato di fuggire ma “non ha avuto scampo contro quei numeri e quelle armi”.

Il signor Denison ha detto: “È stato colpito alla testa tre volte con l'ascia, colpi che gli hanno fratturato il cranio.

“È stato colpito in testa con la mazza da golf con tale forza che la testa della mazza si è rotta e l’asta si è piegata.

“È stato colpito con altre armi tra cui la mazza da hockey e il bastone di legno.

"È stato pugnalato alla schiena con tale forza che il coltello gli ha tagliato una costola."

L'attacco "intendeva uccidere" e il fattorino è stato dichiarato morto sul posto alle 1:44.

I suoi aggressori sono tornati di corsa verso le due auto ma i quattro uomini a bordo dell'Audi sono stati fermati poco dopo dalla polizia.

Gli uomini sono stati rintracciati in un vicolo cieco a Tipton, West Midlands, dopo essere stati seguiti da un'auto della polizia senza contrassegni e da un elicottero della polizia.

Denison ha aggiunto: “Ma i quattro uomini nella Mercedes erano ancora in libertà dopo l’attacco.

“I quattro uomini a bordo della Mercedes hanno abbandonato l'auto a Shrewsbury e si sono diretti in coppia alla stazione ferroviaria di Shrewsbury, da dove si sono diretti a Wolverhampton, per poi scomparire in città.

"Nessuno di loro è stato arrestato."

Il signor Denison ha raccontato alla giuria come Sukhmandeep avesse lavorato nello stesso deposito DPD a Stoke-on-Trent come Aurman.

Ha spiegato: "È stato in grado di accedere al sistema informatico del DPD per vedere il percorso che Aurman Singh avrebbe seguito quel giorno, con gli orari delle riconsegne che mostravano dove si sarebbe trovato e in quale fascia oraria - informazioni che ha anche trasmesso.

“Questo è quello che hanno fatto.

"E quando Aurman Singh e il suo collega arrivarono, insieme lo attaccarono e lo uccisero, in pieno giorno, in una strada residenziale normalmente tranquilla a Shrewsbury."

La polizia ha trovato un video sul telefono di Jagdeep che lo mostrava seduto sul retro dell'Audi, con in mano l'ascia macchiata di sangue mentre Manjot teneva un bastone di legno.

Denison ha aggiunto: “Per dimostrare l'omicidio non è necessario dimostrare il movente, il motivo per cui è avvenuto.

“E in questo caso, l’accusa non cercherà di dimostrare il motivo per cui è successo. Non abbiamo prove per dimostrare il motivo per cui è successo.

“Quello che è successo a Berwick Avenue, Shrewsbury, il 21 agosto è stato l'omicidio pianificato e organizzato di Aurman Singh.

"L'attacco stesso è stato compiuto dai sette uomini che sono scesi dalle due auto e lo hanno aggredito e ucciso."

“Tre di quegli uomini erano Arshdeep Singh, che brandiva la mazza da golf, Jagdeep Singh che brandiva l'ascia e Manjot Singh che brandiva un bastone di legno.

“Sono stati assistiti da Shivdeep Singh, che li ha portati lì e li ha portati via di nuovo.

"E da Sukhmandeep Singh, l'uomo interno che ha fornito le informazioni di cui avevano bisogno per poter effettuare l'attacco."

Arshdeep Singh, Shivdeep Singh, Jagdeep Singh, Manjot Singh e Sukhmandeep Singh negano l'omicidio.

Il processo continua.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Shahrukh Khan dovrebbe andare a Hollywood?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...