Il tribunale ordina la rimozione delle affermazioni di Honey Trap su Mehwish Hayat

L'Alta Corte ha ordinato la rimozione di contenuti diffamatori su Mehwish Hayat, accusato di essere coinvolto in un complotto di trappole al miele.

Mehwish Hayat lancia la Production House con sede nel Regno Unito f

By


"La mia famiglia sta attraversando un'agonia mentale"

L'Alta Corte ha ordinato la rimozione di contenuti diffamatori su Mehwish Hayat online.

Il attrice aveva intrapreso un'azione legale contro l'ex ufficiale dell'esercito Adil Raja dopo aver affermato che era coinvolta in un complotto "trappola al miele".

Mehwish si era inizialmente rivolto al Cyber ​​Crime Wing della Federal Investigation Agency (FIA) per esaminare la questione.

Ma a causa della mancanza di progressi, l'11 gennaio 2023 Mehwish si è rivolto all'Alta Corte del Sindh (SHC) per un'azione immediata.

Di conseguenza, l'SHC ha ordinato alla FIA di rimuovere il contenuto che diffama la reputazione di Mehwish e ha emesso avvisi di due settimane alla FIA in merito al caso di diffamazione.

Una petizione è stata depositata presso l'SHC da Hayat che diceva:

“Lesa per una tempesta sui social media generata e precipitata a causa di alcuni video realizzati da un individuo di nome Adil Farooq Raja.

"Afferma di essere un autoproclamato 'analista geopolitico' e 'attivista per i diritti' che mantiene un canale YouTube con il nome di Soldier Speaks e un handle di Twitter con il nome Soldier Speaks."

Mehwish Hayat ha affermato che le accuse addotte da Raja erano "palesemente false, dispregiative, diffamatorie, dannose, incendiarie, pericolose [e] sensazionalizzanti".

Ha continuato dicendo che le accuse "hanno degradato" le quattro attrici che ha menzionato, "causando un affronto alla loro modestia e dignità, sostenendo che erano state utilizzate dalle agenzie di intelligence e dall'establishment per attirare i politici in posizioni compromettenti in case sicure mantenute da tali agenzie in cui sono stati girati video di tali attrici con tali politici”.

Nella sua petizione, Mehwish ha affermato che dopo la messa in onda del live streaming di Adil Raja, gli utenti dei social media hanno dedotto che fosse una delle quattro iniziali menzionate.

Anche Mehwish Hayat ha condannato e nominato i netizen che hanno amplificato le accuse.

La petizione recitava: “Alcuni utenti dei social media, intenzionalmente interessati a diffamare le istituzioni statali e per diffamare la reputazione del firmatario, hanno lanciato una campagna sui social media su un video del genere trasmesso dal sig. Raja.

“Nonostante il chiarimento contenuto nel secondo video, gli utenti dei social media menzionati nel precedente paragrafo 6 non hanno interrotto la loro campagna.

"I suddetti commenti fatti dal signor Raja hanno dato il via alla campagna incendiaria condotta dai singoli utenti dei social media menzionati nel paragrafo 6".

La petizione è ai sensi delle sezioni 11 (incitamento all'odio), 20 (reati contro la dignità di una persona fisica), 21 (reati contro la modestia di una persona fisica e minore) e 37 (contenuto online illegale) del Pakistan Electronic Crimes Act, 2016 .

Fuori dal tribunale, Mehwish ha detto:

"La mia famiglia sta attraversando un'agonia mentale a causa delle voci".

Spera che le persone che l'hanno diffamata siano ritenute responsabili delle loro azioni.



Ilsa è una digital marketer e giornalista. I suoi interessi includono la politica, la letteratura, la religione e il calcio. Il suo motto è "Dai alle persone i loro fiori mentre sono ancora in giro per annusarli".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Kabaddi dovrebbe essere uno sport olimpico?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...