Perché la consulenza può davvero aiutare gli asiatici britannici

Cercare aiuto o consulenza può essere visto come una debolezza sotto lo sguardo della società. Ma ci vuole vera forza per ammettere i tuoi problemi e affrontarli a testa alta.

Perché la consulenza può davvero aiutare la funzionalità

"Ero un suicida e avevo bisogno di aiuto per trovare autostima, significato e scopo nella mia vita"

Molti ritengono che vedere un consulente sia un tabù per due ragioni principali. In primo luogo, non vogliono mostrare debolezza e, in secondo luogo, c'è un fattore di imbarazzo che deriva dalla ricerca di aiuto.

È tremendamente difficile fare il primo passo per chiedere aiuto a un individuo, che sia professionale o meno.

Chiedere aiuto è percepito come un difetto personale perché richiede l'assistenza di un altro per superare un ostacolo sul tuo cammino.

C'è anche la preoccupazione che la tua famiglia oi tuoi colleghi ti giudicheranno per la tua decisione di chiedere aiuto. Coloro che non hanno avuto esperienza con la salute mentale possono dire cose come "Superalo e basta''Non è un grosso problema', o, 'Cos'hai che non va?'

Nell'ottobre 2013, uno studio condotto presso l'Università di Warwick ha rilevato che tra le minoranze etniche nel Regno Unito gli asiatici del sud hanno sperimentato più depressione rispetto ai gruppi neri.

I tassi di depressione erano più alti tra gli indiani (61%), seguiti da pakistani e bengalesi (55%), caraibici (44%) e africani (43%).

Lo stesso si può dire per l'ansia. I tassi più alti sono stati trovati tra gli indiani (44%) seguiti da pakistani e bengalesi (35%), caraibici (26%) e africani (17%).

Stigma sociale nella comunità asiatica britannica ~ Uomini

Perché la consulenza può davvero aiutare a presentare un'immagine aggiuntiva 1

È sempre stata l'idea che le donne generalmente trovino più facile parlare delle proprie emozioni rispetto agli uomini. L'archetipo maschile nel corso della storia è sempre stato un individuo forte e potente, un fornitore e del tutto privo di ogni vera emozione.

Tra i loro coetanei, gli uomini, in particolare della vecchia generazione, tendono a evitare di approfondire argomenti delicati che li lascerebbero emotivamente vulnerabili.

Nelle comunità dell'Asia meridionale, gli uomini sono di solito la figura di riferimento della famiglia e quindi aderiscono a una percezione consolidata di ciò che un uomo dovrebbe essere. Di conseguenza, non sono disposti a cercare aiuto, anche quando stanno lottando.

Nel febbraio 2014, un sondaggio completato da un focus group di 250 membri della BACP (British Association for Counseling and Psychotherapy) ha rivelato che rispetto a cinque anni fa, il 62% aveva una percentuale più alta di clienti maschi.

Questa è una statistica rassicurante in quanto i maschi rappresentano la maggior parte dei suicidi che si verificano nel Regno Unito. I maschi non dovrebbero vergognarsi di cercare aiuto.

Il 72% dei membri del BACP concorda con l'affermazione che "gli uomini hanno maggiori probabilità di vedere un consulente o uno psicoterapeuta ora rispetto a cinque anni fa".

Dylan dice: “Pensavo che la consulenza fosse per individui deboli; per sandali aperti e aderenti agli alberi che indossano hippy ma quando voglio indossarli ho mangiato una fetta enorme di, se non l'intera, umile torta e ora sono evangelico al riguardo.

"Se hai il coraggio di fare il primo passo, trasformerai la tua vita e le tue relazioni familiari".

Consulenza per le donne dell'Asia meridionale

Perché la consulenza può davvero aiutare a presentare un'immagine aggiuntiva 2

Le donne dell'Asia meridionale più anziane e più tradizionali non hanno necessariamente una comprensione dei problemi di salute mentale o del concetto di consulenza perché non sono mai state istruite su questo argomento.

Detto questo, ora ci sono strutture in cui le donne dell'Asia meridionale possono accedere alla consulenza nella loro lingua madre, ma queste sono ancora poche e lontane tra loro nel Regno Unito.

Si vede che la malattia mentale indica debolezza all'interno di una famiglia; altera le prospettive di matrimonio e genera la paura di essere giudicati dalla famiglia e dalla comunità in generale.

Le donne dell'Asia meridionale occidentalizzate dovranno ancora affrontare gli stessi stigmi, tuttavia, è più probabile che cerchino sostegno poiché sono più informate su questi problemi. Ciò può essere attribuito a fattori ambientali e all'accesso a Internet.

Kareena dice: “L'accesso alla consulenza mi ha salvato la vita; Non credo che sarei qui senza la terapia. Ero un suicida e avevo bisogno di aiuto per trovare autostima, significato e scopo nella mia vita.

"Ora non ho più pensieri e tendenze suicide, ho una visione positiva della vita e ho un'esistenza felice e appagante".

La nuova generazione di asiatici britannici

Perché la consulenza può davvero aiutare a presentare un'immagine aggiuntiva 3

L'ansia è esplosa come un'epidemia tra i Millennial; sono certamente più introspettivi di qualsiasi altra generazione che è venuta prima di loro.

Gli psicologi hanno attribuito questo all'ascesa fulminea della tecnologia nella cultura giovanile (telefoni, tablet, console per videogiochi), all'eccessiva protezione dei genitori, all'enfasi sul successo a scuola e alla vasta scelta di questi tempi.

I dati dell'Health and Social Care Information Center mostrano che nel Regno Unito, le persone di età compresa tra 20 e 49 anni rappresentavano il 71% dei referral per ansia, con quelle tra i 20 che costituiscono il maggior numero di persone sottoposte a consulenza per le condizioni.

Il mondo, nel suo stato attuale, sta creando un ambiente di inquietante apprensione per i giovani e qualsiasi bambino, adolescente o ventenne non dovrebbe provare vergogna nel cercare aiuto, se necessario.

Per i bambini asiatici britannici, le pressioni sociali e culturali sono un peso pesante da portare.

Che si tratti della pressione per andare bene a scuola, per avere una carriera scelta dai genitori o persino per sposare qualcuno di loro scelta, l'ansia e lo stress che provengono dai familiari più stretti possono rendere più difficile cercare aiuto.

Il ruolo dei genitori

Perché la consulenza può davvero aiutare a presentare un'immagine aggiuntiva 4

Il ruolo del genitore, per quanto riguarda la salute mentale, è sostenere il proprio bambino e conoscere il momento giusto per parlare con lui dei propri problemi.

A volte non vorranno necessariamente discutere i loro problemi di ciò che li sta abbattendo. In quella situazione, è meglio mantenere le cose leggere e supportarle nel miglior modo possibile nella loro vita quotidiana.

Un genitore avrà visto crescere il proprio figlio e, naturalmente, dovrebbe già comprendere i tratti comportamentali del bambino. Come spiega Rohan:

“Quando guardo i miei figli so se sono felici o tristi. Sapremo se c'è un problema mentale, se c'è un periodo prolungato di infelicità o un umore basso prolungato per un certo numero di giorni. Dove c'è una mancanza di motivazione, o guida quando i compiti della vita sembrano essere un peso per loro ".

Se e quando sono pronti e vogliono parlarti dei loro problemi, allora quello è il momento opportuno per offrirti parole di saggezza ed esperienza.

Devi farlo in modo non giudicante anche se si tratta di uno schema o ciclo ricorrente.

Alcuni genitori possono sentirsi frustrati da questi cicli comportamentali ripetitivi, ma il tasso di sviluppo, crescita e capacità di cambiamento di ognuno è diverso.

La vera sfida è individuare i sottili problemi di salute mentale sottostanti. È molto più facile riconoscere i problemi di salute mentale se qualcuno si autolesionista o abusa di sostanze, ma quando i segni non sono così evidenti, è più di una sfida.

Perché la consulenza è importante

Perché la consulenza può davvero aiutare gli asiatici britannici

Puoi essere tu stesso alle prese con un problema, che sia un lutto o una perdita, problemi di relazione o se hai perso uno scopo o una direzione.

Semplicemente parlando con qualcuno esterno, puoi esprimere ciò che hai in mente. Puoi trovare la tua soluzione parlando con qualcuno, oppure qualcuno con esperienza può istruirti, guidarti e consigliarti.

Possono darti strumenti e metodologie a cui potresti non aver pensato, oltre a una direzione chiara, non solo nella salute mentale ma anche nelle scelte di vita, come dieta e fitness.

Purtroppo, la salute mentale è ancora tristemente trascurata da coloro che occupano posizioni di potere. In un dibattito parlamentare del 3 dicembre 2015, sono rimasti solo nove parlamentari per discutere la questione, mostrando come alcuni ritengano che la salute mentale non sia un problema. Ma non è così.

Se le persone con problemi di salute mentale non cercano aiuto e continuano a peggiorare, a seconda della gravità della loro cattiva salute, ciò può influenzare le relazioni, il modo in cui interagiscono con le altre persone, causare rabbia per non aver capito cosa sta succedendo loro e in un scenario peggiore, portare al suicidio.

Dove trovare aiuto?

Raggiungere è uno studio privato con sede nel Regno Unito composto da oltre 65 professionisti specializzati in una serie di discipline che includono: consulenza, psicoterapia, ipnoterapia, meditazione, supervisione, nutrizione e medicina mente-corpo, per citarne solo alcune.

Il loro modello è costruito sul principio dell'olismo e che per soddisfare veramente i propri bisogni, è necessario considerare onestamente tutte le aree della propria vita; nessun corpo di conoscenza ci offre le conoscenze necessarie per intraprendere quel viaggio verso un migliore stato di salute mentale.

Altre reti di supporto alla consulenza includono:

  • È bello parlare ~ In associazione con BACP (British Association for Counseling and Psychotherapy)
  • Riferirsi ~ Consulenza, supporto e informazione per tutte le relazioni
  • Consulenza familiare asiatica ~ Affrontare questioni legate specificamente all'Asia meridionale come il matrimonio

Siamo esseri umani; tutti abbiamo problemi e lottiamo con la vita prima o poi.

Più aperti possiamo essere su questo, meno diventa un tabù. E meno le persone hanno bisogno di nascondersi, più velocemente e facilmente possono cercare aiuto attraverso la consulenza.

Amo è un laureato in storia con una passione per la cultura nerd, lo sport, i videogiochi, YouTube, podcast e mosh pits: "Conoscere non è abbastanza, dobbiamo CANDIDARCI. La volontà non è abbastanza, dobbiamo FARE".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quando guardi di più i film di Bollywood?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...