Controllo e abuso in amore e relazioni

Alcuni vedrebbero la lotta per il potere nelle relazioni come una delle cose più normali al mondo. DESIblitz esamina come un controllo eccessivo generi aspettative malsane e pericolose per entrambe le parti coinvolte.

Controllo nelle relazioni giovani

"Crescendo, le ragazze asiatiche si trovano sempre di fronte a uomini che vogliono controllare tutto".

Il controllo nelle relazioni è un argomento molto discusso e dibattuto.

Di solito riguarda i ruoli variabili di uomini e donne e il modo in cui le loro dinamiche di potere si riflettono quando scelgono di entrare in relazioni serie.

In alcuni casi, il livello di controllo di uno dei partner può raggiungere livelli preoccupanti.

La maggior parte pensa che spazzolare via e fare battute come riferirsi a qualcuno come 'frustato' o discutere di 'chi indossa i pantaloni' sia una battuta leggera.

Ma l'aspettativa di un individuo di essere dominante e dell'altro di essere passivo potrebbe oltrepassare i confini e portare a possibili abusi.

Questi insiemi di idee derivano da modi di pensare di genere, come l'idea che l'uomo sia controllante e quindi dominante.

Questo è visto a livello di base dal fatto che l'uomo dovrebbe chiedere a una ragazza di uscire o pagare per il primo appuntamento. Questa sensazione che lui "agisca" e che la ragazza "subisca un'azione" dà il tono ai comportamenti dominanti.

Arjun, 20 anni, dice:

"Penso che oggigiorno le relazioni siano difficili perché molte persone, anche i ragazzi, hanno problemi di fiducia, quindi a volte la necessità di controllare i propri partner deriva da relazioni passate".

Controllo nelle relazioni giovani

Nel caso delle relazioni dell'Asia meridionale, le ulteriori pressioni e le implicazioni culturali dei ruoli di uomini e donne giocano un ruolo enorme nelle dinamiche coinvolte.

Attraverso l'aspettativa che l'uomo abbia il controllo delle proprie donne e le pressioni derivano da "come ci vedranno gli altri" e dal mantenimento dell '"onore" e della castità delle donne.

Shameena, 22 anni, dice: “Crescendo, le ragazze asiatiche devono sempre confrontarsi con uomini che vogliono controllare tutto, dai nostri padri e zii, ai nostri futuri partner. Siamo così abituati a questo comportamento che dimentichiamo che è un problema ".

Tradizionalmente, la società ti insegna a lasciare nel momento in cui il tuo partner è violento. La cosa per cui nessuno è preparato è quando il tuo partner inizia a biasimarti per tutto e ti fa rimanere sotto la minaccia del suicidio.

Questi insiemi di comportamenti rientrano nel termine abuso emotivo, che potrebbe essere una porta per possibili abusi fisici.

Lo studio del 2012 di Carney e Barnes sulla violenza da partner intimo ha rilevato che l'abuso emotivo, i tassi di prevalenza erano alti, in media intorno all'80%.

Controllo nelle relazioni giovani

 

Hanno anche scoperto che il 40% delle donne e il 32% degli uomini hanno riferito di aggressività espressiva all'interno della loro relazione e che il 41% delle donne e il 43% degli uomini hanno sperimentato il controllo coercitivo.

Marni Feuerman, terapista matrimoniale e di coppia, dice:

"L'abuso psicologico si verifica quando una persona nella relazione cerca di controllare le informazioni disponibili a un'altra persona con l'intento di manipolare il senso della realtà di quella persona o la sua visione di ciò che è accettabile e inaccettabile".

Bandiere rosse in una relazione

Un modo per evitare l'abuso emotivo è cercare segnali di pericolo e tipi di comportamenti che si concentrano sul controllo del tuo partner e sulla limitazione della sua libertà.

1. Isolamento

L'isolamento è uno dei passaggi più comuni e iniziali quando si tratta di un coniuge violento. L'isolamento implica tenere il tuo partner lontano da tutti gli amici e la famiglia.

Che si tratti di chiedersi perché escono tutto il tempo o di dire loro di non discutere la relazione con gli estranei in quanto "non sono affari loro".

L'isolamento funziona togliendo loro il sistema di supporto di una persona e rendendo il loro partner la loro unica risorsa di supporto emotivo e in molti casi finanziario. Essenzialmente diventano completamente dipendenti da loro per tutto.

Controllo nelle relazioni giovani

2. Controllo

Essere estremamente controllanti sull'altra metà a volte può essere visto come un capriccio "carino".

Tuttavia, quando porta a fare richieste e controllare ciò che qualcuno mangia, i vestiti che indossano e le persone con cui parlano, allora diventa offensivo.

Sayeed, 22 anni, dice: “Il controllo estremo è un serio divieto.

“Ho visto relazioni in cui il ragazzo controllerà tutto sulla sua ragazza, al punto che sta persino perseguitando i suoi social media per 'tenerla d'occhio'. È un modo di pensare davvero tossico. "

Halima, 19 anni, dice:

"Una bandiera rossa sarebbe qualcuno che è molto possessivo, qualcuno che non sopporta che divida il mio tempo con gli altri, qualcuno che vuole controllare ogni aspetto della mia vita."

3. Intimidazione

Anche provocare un'atmosfera di paura in una relazione attraverso mezzi di intimidazione è qualcosa da considerare.

L'abuso verbale e le minacce eccessive favoriscono relazioni irregolari in cui una metà è al potere e l'altra soccombe alla loro volontà.

Ciò rafforza anche il fatto che il partner violento vede il proprio coniuge o partner come proprietà.

Controllo nelle relazioni giovani

4. Inseguimento

Lo stalking è un concetto ampio e non sempre segue l'idea letterale di seguire qualcuno in pubblico. Il più delle volte accade online sui social media.

Come l'atto se si passa attraverso Facebook o Instagram di un partner alle loro spalle o si richiede tutte le loro password con il pretesto di "fiducia".

Un altro esempio comune è tenere sotto controllo il telefono di qualcuno, chi sta chiamando, mandando SMS, WhatsApping - tutto.

5. Colpa e manipolazione

Un metodo più inespresso è il senso di colpa e la manipolazione coinvolti in una relazione violenta. Che si tratti di incolpare costantemente il tuo coniuge per tutto ciò che è andato storto, o il più serio, "Se mi lasci, mi ucciderò".

Questa forma di manipolazione costringe il partner a rimanere perché si sente in dovere di salvare qualcuno.

Tutti questi metodi lavorano per privare una persona della sua libertà e del suo libero arbitrio e farle sentire come se dovessero costantemente stare attente come meccanismo di sicurezza.

Cosa fare se sei in una relazione di controllo

Controllo nelle relazioni giovani

Se ti senti come se fossi in una relazione emotivamente o fisicamente violenta, ecco alcune cose da considerare:

  • Questo potrebbe essere il passo più difficile, ma uscire e far sapere a qualcuno, se si tratta di un amico o di un familiare, è fondamentale. Potresti scoprire che tutti i legami che pensi di aver tagliato, in realtà sono ancora lì e che sono disposti ad aiutarti.
  • Cercare un aiuto professionale è sempre difficile, tuttavia un consulente specializzato può darti l'aiuto di cui hai bisogno. Ci sono anche molti altri servizi disponibili dai forum online, alle organizzazioni nazionali formate per aiutare le persone in situazioni difficili.
  • Se hai un amico e ti senti come se fosse in una relazione violenta, assicurati di fissare il tempo per parlare con lui. Crea uno spazio sicuro e ascoltali senza giudizio o scrutinio. Soprattutto, offri un aiuto specifico per aiutarli a fare un piano che sia il migliore per loro.

Il tema del controllo nelle relazioni è un argomento delicato e, nonostante ciò, è un dialogo che deve continuare.

Quando un partner ha una quantità eccessiva di controllo sull'altro, è malsano e può essere un terreno fertile per abusi emotivi e fisici.

È importante essere consapevoli delle bandiere rosse in una relazione e se vedi alcuni segnali di avvertimento per fare qualcosa e cercare aiuto.

Linee di assistenza telefonica per consulenza e supporto

  • Women's Aid allo 0808 2000 247 o visita il loro sito web qui.
  • Men's Advice Line: 0808 801 o visita il loro sito web qui.
  • ManKind Initiative: 01823 334244 o visita il loro sito web qui.
  • Ecco un link a un elenco mondiale di agenzie per la violenza domestica.

Se sei in pericolo immediato, chiama immediatamente la polizia.



Fatima è una laureata in politica e sociologia con una passione per la scrittura. Le piace leggere, giocare, ascoltare musica e film. Un orgoglioso nerd, il suo motto è: "Nella vita, cadi sette volte ma ti rialzi otto. Persevera e avrai successo".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Pensi che gli inglesi-asiatici bevono troppo alcol?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...