I bancomat Clean Water previsti per Delhi

Il governo di Delhi ha annunciato che installerà 500 sportelli automatici per l'acqua ad energia solare in tutta la città. Si spera che questo fornirà acqua pulita e conveniente alle persone a Delhi.

ATM Acqua

Gli sportelli automatici dell'acqua funzionano come distributori automatici senza contanti.

Il governo indiano ha proposto che, al fine di fornire acqua potabile a un prezzo accessibile, installerà 500 sportelli automatici per l'acqua in tutta Delhi.

Lo ha annunciato il ministro delle finanze dell'Unione Arun Jaitley durante il suo discorso di presentazione del bilancio di Delhi.

Ha affermato: "Nel 500-2014 saranno installati circa 15 sportelli automatici supportati con servizi di acque sotterranee / cisterne".

Continuando, Jaitley ha fatto riferimento al fatto che ci sono molte aree della capitale nazionale dell'India che non hanno acqua potabile pulita.

Ha dichiarato: "Per fornire strutture per l'acqua potabile a un prezzo accessibile in aree carenti di acqua, saranno installati impianti di acqua potabile decentralizzati di piccole dimensioni basati sull'osmosi inversa (RO) e l'acqua potabile sarà resa disponibile attraverso gli sportelli automatici dell'acqua".

Questa proposta, che è stata ora approvata dal tenente governatore Najeeb Jung, porterà gli sportelli automatici dell'acqua "a pagamento" negli slum affamati di acqua e nelle colonie di reinsediamento di Delhi.

ATM

Gli sportelli automatici dell'acqua funzionano come distributori automatici senza contanti che erogano acqua e sono alimentati a energia solare. Il cliente utilizza una smart card ricaricabile per attingere l'acqua dal chiosco.

Sarà possibile per le persone aspirare fino a un massimo di 20 litri di acqua alla volta. Le macchine saranno riempite con 300-400 litri di acqua in ordine ma non di più, per garantire che tutta l'acqua di ogni bancomat venga utilizzata prima che diventi stantia.

Il denaro viene automaticamente prelevato dalla smart card e corrisponde al volume d'acqua prelevato dal bancomat. Un litro d'acqua prelevato dal bancomat ammonterebbe a un costo di 30 paise.

L'idea degli sportelli automatici per l'acqua è stata proposta per la prima volta da Sarvajal, un'impresa sociale originariamente fondata dalla Ajay G Piramal Foundation, che è anche supportata dal dipartimento di innovazione sociale di Audi.

Un pilota del progetto è stato quindi lanciato all'inizio di quest'anno a Savda Ghevra, una colonia di reinsediamento nel sud-ovest di Delhi. Questo progetto pilota è stato finanziato e coordinato dal Delhi Jal Board, che ha anche lavorato con il Delhi Urban Shelter Improvement Board.

Hanno deciso di sostenere il programma dopo che Sarvajal aveva fatto diverse presentazioni al governo di Delhi.

Acqua

Savda Ghevra è una colonia di baraccopoli fondata nel 2005 ed è attualmente sotto la giurisdizione del Delhi Urban Shelter Improvement Board. È abitato da almeno 8 famiglie.

Per risolvere la carenza idrica dell'insediamento, il Delhi Urban Shelter Improvement Board ha collaborato con una società privata, Piramal Water Pvt Ltd, per creare un impianto di acqua potabile decentralizzato e anche sportelli automatici ad energia solare in 14 località diverse.

Un funzionario del Delhi Urban Shelter Improvement Board ha dichiarato:

“In Savda Ghevra, abbiamo emesso 8,000 carte e circa 8,500 famiglie stanno beneficiando del sistema. Ogni litro estratto viene addebitato sulla smart card, che contiene un codice di 12 cifre. "

A giudicare dal successo di questo progetto pilota, gli sportelli automatici dell'acqua potrebbero essere un modo per fare davvero la differenza per la popolazione della capitale nazionale indiana.

Un alto funzionario del Delhi Jal Board ha dichiarato: "Incoraggiato dal successo del progetto pilota, il Delhi Jal Board ha deciso di installare gli sportelli automatici per l'acqua in altre 10 colonie, di cui sette saranno colonie di reinsediamento intorno a Savda Ghevra nel sud-ovest di Delhi e tre altri a Delhi sud ".

Il governo di Delhi spera che estendendo lo schema e installando più macchine per l'acqua, possano portare acqua potabile a prezzi accessibili e pulita alle persone in tutta la città e risolvere i problemi di scarsità d'acqua di gran parte della città.



Eleanor è una laureata inglese, che ama leggere, scrivere e tutto ciò che riguarda i media. Oltre al giornalismo, è anche appassionata di musica e crede nel motto: "Quando ami quello che fai, non lavorerai mai un altro giorno nella tua vita".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Kabaddi dovrebbe essere uno sport olimpico?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...