La carenza di chef colpisce i ristoranti di curry

Le modifiche alle regole per gli chef di curry adatti stanno influenzando l'industria dei ristoranti etnici del Regno Unito e richiedono l'attenzione del governo


Il predominio maschile nella cucina del ristorante è un fenomeno mondiale

In seguito all'annuncio del ministro dell'Interno Jacqui Smith secondo cui le regole sui lavoratori stranieri che entrano nel Regno Unito saranno inasprite e la "lista delle occupazioni carenti" per rimuovere gli chef dalla lista, il commercio di ristoranti di curry nel Regno Unito sta iniziando a sentire l'impatto di questi cambiamenti.

I ministri hanno suggerito di progettare di costringere ristoranti e rosticcerie a reclutare chef da persone già residenti nel Regno Unito o altrove nell'UE. Tale azione sarebbe in conflitto con le raccomandazioni del Comitato consultivo sulla migrazione e impedirebbe ai ristoranti etnici di reclutare chef qualificati dall'estero.

Il ministro delle competenze Sion Simon ha suggerito che i ristoranti etnici dovrebbero cercare di colmare il divario reclutando donne all'interno delle proprie comunità per lavorare nelle cucine professionali. Questo commento è stato descritto come ridicolo dai proprietari di ristoranti, i quali ritengono che il ministro sottovaluti abbastanza chiaramente l'esperienza richiesta per essere uno chef professionista e per gestire una cucina commerciale.

Jabbar Khan, fondatore e direttore del pluripremiato Ristorante Lasan a Birmingham, Regno Unito, afferma in un recente comunicato stampa che le opinioni del ministro non lo taglieranno nella cucina professionale. Jabbar afferma che l'arte di padroneggiare la cucina in modo professionale, in particolare la cucina asiatica, richiede almeno 3-5 anni sotto la supervisione di uno chef qualificato ed esperto.

Il predominio maschile nella cucina dei ristoranti è un fenomeno mondiale e non puramente rappresentativo delle cucine dell'Asia meridionale.

Selezione di piatti indianiJabbar ritiene che le donne asiatiche non stiano attivamente cercando lavoro nei ristoranti etnici e che gli alti livelli di disoccupazione nelle donne asiatiche e anche nei loro contemporanei britannici bianchi provenienti dai centri urbani svantaggiati siano il risultato di una serie di fattori, vale a dire mancanza di competenze e qualifiche, inibizioni culturali e la facile accessibilità ai benefici economici sociali. Qualcosa non causato dal settore dell'ospitalità, ma più per scelta o fattori sociali.

Khan afferma che non è giusto aspettarsi che le piccole imprese abbiano il lusso di tirocinanti e apprendisti quando stanno lottando per trovare persone qualificate per formare il team principale affinché l'azienda possa funzionare. La maggior parte delle piccole imprese fatica a sopravvivere oltre il primo anno, figuriamoci aspettare che il proprio team sia pienamente qualificato.

Jabbar afferma che il personale che impiega dall'estero è stata l'unica ancora di salvezza concessa a questo settore disperato che non ha mai fatto affidamento o ricevuto supporto come molti altri settori hanno fatto e continuano a farlo. Tutto ciò che il settore ha sempre chiesto è che le carenze di competenze siano riconosciute dal governo e che siano in atto le politiche necessarie per sostenere, non ostacolare la sopravvivenza del settore.

L'industria del curry nel Regno Unito vale circa 3.5 miliardi di sterline all'anno.

Chef del Clifton Restaurant (Docklands, Londra)Molti ristoranti sono in difficoltà a causa della sterlina debole e dell'impatto della recessione, ma allo stesso tempo hanno difficoltà a reclutare chef adeguatamente qualificati. Enam Ali, presidente della Guild of Bangladeshi Restaurateurs, afferma che 150 ristoranti etnici hanno chiuso quest'anno.

Il governo ha deciso di discutere la crisi del problema chef. Dando la possibilità ai ministri di incontrare indiani, bengalesi e altri ristoratori che protestano perché le nuove regole significano che stanno lottando per trovare chef qualificati.

Una proposta avanzata al governo da Bajloor Rashid, capo della Bangladesh Caterers 'Association, è quella di istituire un college di curry ufficiale a Londra con una nuova qualifica specialistica in cucina asiatica.

Pertanto, questo problema crescente necessita di un ripensamento da parte del governo. Altrimenti, se non si trova una soluzione adeguata, è probabile che il divario di carenza di competenze si allarghi, costringendo sempre più ristoranti a chiudere l'attività o cercare i servizi di personale che non soddisfa l'esperienza o le qualifiche richieste.

Quali sono i tuoi pensieri su questo problema? Mangi spesso nei ristoranti di curry e, in tal caso, ceneresti comunque fuori se il cibo non fosse preparato da chef etnici tradizionali? Condividi con noi le tue opinioni sulla carenza di chef.



Amit ama le sfide creative e usa la scrittura come strumento di rivelazione. Ha un grande interesse per le notizie, l'attualità, le tendenze e il cinema. Gli piace la citazione: "Niente in caratteri piccoli è mai una buona notizia".

Crediti fotografici: Lasan Eatery, Sat Bhatti e Clifton Restaurant.




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Bhangra è colpita da casi come Benny Dhaliwal?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...