Il cantautore di Chamkila ricorda quando Singer ricevette minacce

Il cantautore di Amar Singh Chamkila ha ricordato quando il cantante ha ricevuto lettere minacciose che lo esortavano a smettere di cantare le sue canzoni “volgari”.

Il cantautore di Chamkila ricorda quando Singer ricevette Minacce f

"Mi ha mostrato tutte le lettere minatorie."

Swaran Sivia, il cantautore del defunto Amar Singh Chamkila, ha ricordato quando il cantante ha iniziato a ricevere lettere minacciose.

Le lettere lo esortavano a smettere di eseguire le sue canzoni “volgari”.

Swaran ha spiegato che quando Chamkila gli mostrò le lettere nel 1986, era scettico riguardo alla loro autenticità.

Ha detto: “Voleva che vedessi se quelle lettere erano vere o se qualcuno stava cercando di ingannarlo.

“Mi ha mostrato tutte le lettere minatorie.

“Uno era della Bhindranwale Tiger Force, firmato da Rashpal Singh Chandra. Le altre lettere provenivano dalla Khalistan Commando Force e dalla Khalistan Liberation Force.

Swaran ha detto che dopo essersi consultato con alcuni "Kharku Singh" che si trovavano nel suo villaggio, ha appreso che le lettere erano vere e Chamkila era visibilmente scosso.

Infatti, mentre Chamkila lo stava riaccompagnando a casa con la sua macchina Ambassador, attraversarono il villaggio di Rashpal Singh Chandra.

Quando Chamkila ha saputo che erano così vicini al villaggio di Chandra, “tremava, ha perso la presa sul volante per un secondo”.

Nel frattempo, Swaran ha trovato un collegamento in modo che Chamkila potesse visitare Amritsar e incontrare gli anziani dei "Kharku Singhs" al Tempio d'Oro.

Ha continuato: “Loro (gli uomini che hanno sistemato la lettera) hanno detto che bisogna procedere con cautela. Di' loro che canterai canzoni belle e decenti e che non ti minacceranno più”.

Quando raggiunsero il Tempio d'Oro, Swaran entrò da solo e chiese il permesso al cantante di entrare.

"Ho detto loro che Chamkila è un uomo dal cuore tenero e che se lo guardi con severità, potrebbe avere un attacco di cuore."

Ma quando Swaran ha chiesto al cantante di unirsi a lui, ha iniziato a "piangere".

“Ha detto che ho paura. Anche lui era un po' scettico nei miei confronti riguardo al fatto che avrei potuto farlo uccidere ad Amritsar.

“Ho detto che potrebbero avere armi ma non ti spareranno dentro.

“Hanno fatto una promessa davanti al Guru Granth Sahib: non faranno una cosa del genere. Poi ha acquisito una certa sicurezza”.

Swaran ricordò le istruzioni che aveva dato a Chamkila prima di entrare nella stanza.

“Gli ho detto che non si toccano i loro piedi. Ho detto che preghi Dio solo dentro di te. Quando entrammo, Baba Wassan Singh Zaffarwal era in piedi e abbracciò immediatamente Chamkila.

“Gli ha detto che hai una voce ruggente, fai la cosa giusta, canta delle belle canzoni. Non lo hanno affatto sgridato.

“Chamkila ha incrociato le mani e si è scusato. Ha detto che ho fatto un errore enorme, per favore perdonami.

“Hanno detto che chiedi scusa a Dio e poi ci parli. Mentre pregava, offrì lì Rs 5,100 (£ 48).

Mentre se ne andavano, Chamkila ha cercato di donare Rs. 25,000 (£ 240) ma loro rifiutarono e suggerirono che sarebbe stato meglio donarlo ai bambini bisognosi.

Questi momenti sono rappresentati nel film Netflix Camkila, con Diljit Dosanjh protagonista.

Il film Comunicati aprile 12, 2024.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Perché ami Superwoman Lilly Singh?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...