La modella canadese viene molestata in Pakistan da Men in Car

La modella canadese Asoomii Jay ha descritto di essere stata ripetutamente molestata da alcuni uomini in macchina mentre si trovava a Rawalpindi, in Pakistan.

La modella canadese viene molestata in Pakistan da Men in Car ft

"Chiedevano all'autista la mia posizione di riconsegna"

Un caso della polizia è stato registrato contro due uomini per aver molestato ripetutamente la modella canadese Asoomii Jay a Rawalpindi.

Asoomii, conosciuta anche come Assma Galuta, è riconosciuta per il suo lavoro umanitario e ha realizzato un video che descrive il suo calvario.

Stava visitando la città per aumentare la consapevolezza sulle ingiustizie sociali. Asoomii è una cittadina canadese che vive in Pakistan dopo essersi sposata con un uomo pakistano nel 2018.

Asoomii ha spiegato di aver chiamato un Uber dopo un incontro con un'organizzazione non governativa (ONG). Erano circa le 8:14 di domenica 2019 aprile XNUMX.

Stava aspettando l'arrivo del suo Uber quando due uomini si sono fermati in macchina. Asoomii ha visto gli uomini che la fissavano e questo l'ha fatta sentire "strana".

Ha camminato lungo la strada dove l'auto l'ha seguita. La modella ha deciso di camminare ancora più in basso lungo la strada dove gli uomini hanno continuato a seguirla.

A quel punto, i due uomini le dissero: "Ehi sexy, sali in macchina".

Questo fece sentire Asoomii a disagio, ma sentì che se l'avesse ignorato, le molestie sarebbero svanite, ma non è stato così.

Quando il suo taxi è arrivato e mentre si avvicinava, gli uomini si sono fermati davanti a lei, bloccandole la strada verso l'Uber. Gli uomini hanno continuato a dirle di salire in macchina.

Quando Asoomii è salita sul taxi, l'autista l'ha rassicurata e hanno preso l'autostrada verso Islamabad.

Gli uomini hanno seguito l'auto e Jay è stato in grado di registrare una clip degli uomini accanto al veicolo.

Asoomii ha detto: “Chiedevano all'autista la mia posizione di riconsegna e l'autista continuava a dire no.

“Continuavano a insistere 'dacci il suo punto di consegna, vecchio' e lui continuava a dire che non te lo avrei dato e questo è andato avanti per un po '.

"Cominciano a diventare molto aggressivi e ho tirato fuori il telefono, il ragazzo mi ha visto e ha lanciato un segno di pace per coprirsi la faccia e se n'è andato."

A seguito del calvario, Asoomii si era lamentata con la polizia ma le avevano chiesto di denunciare la questione a un numero di telefono ma non ha mai ricevuto risposta.

La modella canadese viene molestata in Pakistan da Men in Car

Uno dei suoi follower ha suggerito di poter utilizzare un'app per presentare un reclamo, ma anche questo non ha avuto successo.

I suoi follower sui social media hanno affermato che se vuole che venga intrapresa un'azione, dovrebbe andare dalla polizia e corromperla per presentare la denuncia.

Nel video, ha spiegato la sua rabbia e ha affermato che alcuni giornali scandalistici hanno incolpato il suo abbigliamento per gli uomini che la molestavano.

"Dobbiamo spingere il governo e la polizia a prendere effettivamente giustizia e fare ciò che è giusto".

Inizialmente, le operazioni di Islamabad DIG Waqarud Din Syed ha dichiarato di non essere a conoscenza dell'incidente.

Tuttavia, quando il problema è stato trasmesso in televisione, i funzionari di polizia hanno contattato Asoomii e le hanno detto che i due uomini sarebbero stati assicurati alla giustizia.

Nella sua denuncia, Asoomii ha detto: "Ho dovuto cambiare la mia posizione di consegna e nascondermi nel centro commerciale finché non sono stato sicuro che se ne fossero andati e poi sono andato al mio Airbnb".

La modella canadese viene molestata in Pakistan da Men in Car 2

Martedì 16 aprile 2019, un portavoce di Islamabad ha affermato che l'IGP Amir Zulfiqar Khan ha preso atto e ha ordinato un'indagine per arrestare i colpevoli.

Un FIR è stato registrato presso la stazione di polizia di Sihala, Islamabad, con l'accusa di tentativo di confinamento illegale, intimidazione criminale e aggressione.

È stato riferito che l'auto, una Toyota Corolla, era intestata a un residente a Lahore. Una squadra di polizia è pronta per andare in città.

Asoomii spera anche che le donne pakistane facciano presto sentire la loro voce e che le loro storie vengano riportate.

Guarda il video di Asoomii

video

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".