Può l'industria indiana della musica registrata rivaleggiare con l'Europa?

Un rapporto ha affermato che l'industria indiana della musica registrata può competere con quella europea. Ha spiegato come può farlo.

Può l'industria musicale registrata indiana rivaleggiare con l'Europa? F

"Il 70% della musica registrata in India è basata su film"

Uno studio ha affermato che l'industria indiana della musica registrata ha il potenziale per competere con il mercato musicale europeo.

Un rapporto pubblicato dall'Indian Music Industry (IMI) ha affermato che l'industria indiana della musica registrata sta perdendo un potenziale reddito da 193 milioni di sterline a 290 milioni di sterline ogni anno.

Ciò è dovuto a lacune politiche, regole e regolamenti arcaici.

Ma l'IMI afferma che con la giusta spinta politica, l'industria ha il potenziale per competere con il mercato musicale europeo in un decennio.

I ricavi della musica registrata in Europa hanno rappresentato 4.3 miliardi di sterline. Inoltre, i ricavi della musica dal vivo sono stati di oltre 6.3 miliardi di sterline mentre i ricavi della pubblicazione sono stati di 4.3 miliardi di sterline per il 2019.

D'altra parte, l'industria indiana della musica registrata ha un valore di 145 milioni di sterline.

Blaise Fernandes, Presidente e CEO di IMI, ha dichiarato:

“Poiché il 70% della musica registrata in India è basata su film, la crescita dell'industria cinematografica avrebbe dovuto portare alla crescita dell'industria della musica registrata.

“Tuttavia, nonostante questa relazione simbiotica, oggi l'industria cinematografica ha un valore di 1.8 miliardi di sterline, mentre l'industria musicale ha un valore di soli 145 milioni di sterline.

"Le leggi arcaiche aggravate da interventi normativi ingiustificati e non necessari, in particolare nel mercato digitale in rapido sviluppo, nonché esenzioni dai diritti di spettacolo pubblico, a causa di lacune politiche indicano l'ampio divario di entrate tra la musica registrata e l'industria cinematografica".

Il signor Fernandes ha affermato che la potenziale perdita di entrate è dovuta a leggi obsolete che erodono il valore equo del copyright, disposizioni sull'approdo sicuro ai sensi della sezione 79 dell'Information Technology Act, 2000

Il rapporto, intitolato "Un caso per l'economia del libero mercato nell'industria musicale indiana registrata", afferma che la crescita del settore può venire grazie a 448 milioni di utenti di smartphone e al prezzo dei dati più basso al mondo.

Il rapporto afferma che i 700 milioni di conti bancari unici, si muovono verso le transazioni digitali e il programma Bharat Broadband del governo BharatNet aumenteranno i progressi.

Ha anche menzionato la crescita del mercato della pubblicità digitale in India, che continua a crescere.

Fernandes ha continuato: "Un sistema di regolamentazione digitale costruito attorno a JAM (JanDhan - reddito di base universale, Aadhar - programma di identificazione univoca e Mobile) controllato dallo stato che sta promuovendo un ecosistema interoperabile, per evitare che un vincitore prenda tutte le situazioni, consentirà un numero di servizi digitali che coesisteranno e il mercato fiorirà ".

Esiste una vasta gamma di lingue parlate in India, più di 2,000 riconosciute e 1.9 milioni di dialetti locali.

Questo è simile alla diversità culturale dell'Europa continentale.

È possibile che l'India possa mirare a competere con le dimensioni del mercato musicale europeo in un decennio.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".