Gli inglesi costretti ad annullare i viaggi in India a causa del cambio delle regole di visto

È stato riferito che un numero enorme di cittadini britannici ha dovuto annullare i propri viaggi in India a causa di una modifica dell'ultimo minuto alla procedura di visto.

Britannici costretti ad annullare i viaggi in India a causa del cambio delle regole di visto f

"Crediamo che questo cambiamento improvviso sia ingiusto nei tuoi confronti"

Secondo i rapporti, molti cittadini britannici hanno dovuto annullare i loro viaggi in India a causa di una modifica dell'ultimo minuto alla procedura di visto.

Le persone che viaggiano in India dal Regno Unito ora devono frequentare i centri di elaborazione dei visti di persona.

La norma sostituisce il processo online ed è arrivata dopo il ministro dell'Interno Suella Bravermann ha affermato che gli indiani sono il "gruppo più numeroso di persone che restano oltre" i loro visti e che le persone non hanno votato per la Brexit per avere un accordo di frontiera aperta con l'India.

Gli inglesi hanno ora iniziato a ricevere messaggi dai loro agenti di viaggio e agenzie di visti di terze parti che avvertono che devono presentare domande di persona a seguito di un annuncio dell'ambasciata indiana.

Questo è estremamente difficile per molte persone poiché i nove centri di elaborazione dei visti dell'India a Belfast, Birmingham, Bradford, Cardiff, Edimburgo, Londra centrale, Hounslow, Leicester e Manchester sono al completo per più di un mese.

Ora molti stanno affrontando la prospettiva di cancellare del tutto i loro viaggi, perdendo potenzialmente importanti eventi familiari e perdendo denaro su voli e alloggio.

Prima della modifica segnalata, gli inglesi potevano richiedere un visto cartaceo per l'India tramite posta.

I cittadini di altri 156 paesi possono svolgere il processo online, ma il Regno Unito è stato bandito da questo, insieme ad artisti del calibro di Algeria, Burkina Faso, Libano e Pakistan.

I potenziali viaggiatori hanno espresso la loro frustrazione per non essere in grado di viaggiare.

Una donna ha chiesto online all'Alto Commissariato indiano:

“Come dovrebbero i nostri amici del Regno Unito prenotare un appuntamento per il visto per partecipare al mio matrimonio in India se non ci sono appuntamenti disponibili e nessuno risponde alle nostre e-mail o chiamate?

"Sono tre settimane che stiamo cercando di contattarti."

Un altro cliente insoddisfatto ha aggiunto:

“Dobbiamo volare in India questo giovedì. A causa del volo. Non stiamo volando.

“Non hanno elaborato i nostri visti. £ 5,000+ vacanze andate. Incolpo Braverman.

“Ho ancora 5,000 sterline di tasca mia. L'assicurazione di viaggio non copre questo.

The Times ha riferito che Jeannette Findlay ha ricevuto un messaggio da Visa Genie che diceva "con effetto immediato, l'ambasciata indiana ha avvisato che tutte le domande devono essere presentate di persona. Crediamo che questo cambiamento improvviso sia ingiusto nei tuoi confronti e potenzialmente molto costoso”.

Tuttavia, l'Alta Commissione indiana ha affermato che le regole sui visti non sono state modificate all'ultimo minuto.

Al contrario, afferma che i richiedenti britannici hanno sempre dovuto presentare domanda di persona presso i centri VFS e che agenzie di terze parti avevano raccolto le tasse e poi si erano recate ai centri stessi.

La Commissione ha affermato che la questione è oggetto di indagine.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Il sesso è un problema pakistano?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...