British Asian Theatre e l'influenza di Bollywood

Il British Asian Theatre sta lentamente crescendo in frequenza poiché sempre più drammaturghi stanno trovando sbocchi per creare nuove opere teatrali. Ma si affidano troppo agli adattamenti di Bollywood?


"[British Asian Theatre] serve la cultura indiana nel modo più divertente possibile".

Non è un segreto che Bollywood sia considerata l'arte performativa più popolare per le comunità asiatiche che vivono in Gran Bretagna. Quando si tratta di vivere il teatro asiatico britannico, però, la sfortunata realtà sembra essere che gli asiatici non sono interessati.

Il consenso generale tra i critici è che le porte rimangono ancora chiuse ai drammaturghi asiatici britannici per molte ragioni. Uno è che le poche compagnie teatrali asiatiche affermate a livello nazionale e di successo commerciale hanno una dannosa ossessione per Bollywood.

I principali gruppi teatrali asiatici come Tamasha Theatre Company sembrano trarre ispirazione artistica dai sari colorati e scintillanti, dal clima tropicale e dalle melodrammatiche storie d'amore di Bollywood, fondendoli con i classici della letteratura inglese.

I recenti successi al botteghino includono una versione di Bollywood Cime tempestose (2009) e una produzione di Lorca's La Casa di Bernarda Alba (2010) ambientato nel Punjab. Tara Arts, un'altra compagnia teatrale asiatica britannica dominante, si concentra sulla reinterpretazione di classici come Tamasha, il più recente di Shakespeare The Tempest (2008).

Cime tempestoseAnche al di fuori del teatro asiatico, guardando ai media più mainstream, la presenza asiatica lascia molto all'immaginazione. Ma manca seriamente di originalità. La prestigiosa Royal Shakespeare Company ha prodotto Molto rumore per Delhi (2012).

Nel film britannico, c'è stato un grosso budget Sposa e pregiudizio (2004), e la BBC televisiva ha recentemente mandato in onda una versione Bollywood dell'opera Carmen (2013) ambientato nello Yorkshire.

Un critico, Lyn Gardener, sostiene che la maggior parte di ciò che il teatro asiatico britannico ha da offrire è: "Pieno di barzellette cricche e stereotipi di Bollywood caricaturali bidimensionali".

Anche Janet Steel è d'accordo, etichettando Asian Theatre in questa forma come teatro "turistico". Spiega: “Serve la cultura indiana nel modo più brillante e divertente possibile. Fa poco per presentare la più ampia gamma di storie là fuori e gli aspetti più sfumati della prospettiva di uno scrittore ".

Purtroppo sembra che sia per ottenere il lavoro asiatico sui principali palcoscenici britannici che le singole aziende scelgono una scommessa sicura per portare la folla, facendo appello all'amore asiatico per Bollywood e alla visione idealistica inglese bianca dell'India e dell'Asia meridionale, identità asiatico-britannica .

La tempestaNonostante l'indiscusso successo commerciale di Tamasha, i loro spettacoli vincitori non riconoscono e comprendono appieno il cambiamento culturale nell'identità asiatica che si è verificato negli ultimi anni.

A differenza di quaranta, trenta o anche vent'anni fa, la popolazione asiatica in Gran Bretagna è ora in gran parte composta da seconda e terza generazione di asiatici nati in Gran Bretagna.

La doppia identità sta diventando solo di recente un fenomeno culturale. I risultati del censimento del 2011 nel Regno Unito rivelano che gli asiatici britannici costituiscono oltre un milione di residenti nella sola Londra e già superano di gran lunga il numero di asiatici migranti a Londra (399,000).

Le persone che incarnano l'idea di un'identità britannica e asiatica complessa e spesso conflittuale e confusa non è qualcosa che può essere esplorato tagliando e incollando grossolanamente pezzi di arte di una cultura con arte di un'altra cultura, entrambe le quali spesso difendono tradizioni e principi obsoleti come molte persone lo vedono oggi nel 2013.

Gardener dice: “Identifica i valori della famiglia vittoriana intollerante e repressa con quelli delle moderne famiglie asiatiche britanniche. Con un leggero cambiamento di clima e una città adatta dove le minoranze etniche sono comuni, hai il tuo adattamento. Non sembra più necessario pensare ".

Continua: "Sembra che per commentare la cultura asiatica nel teatro tradizionale oggi, dobbiamo confrontarla con la cultura inglese del 19 ° secolo".

“Gli asiatici sono rimasti culturalmente stagnanti per quarant'anni da quando hanno stabilito saldamente le loro radici in Gran Bretagna? Perché non vediamo quelle altre storie nei cinema tradizionali? "

pregiudicaCiò di cui il teatro asiatico ha davvero bisogno sono rappresentazioni innovative, coraggiose e oneste, che riflettano la società britannica moderna. Spettacoli in cui i personaggi asiatici, interpretati da attori asiatici, affrontano questioni che riguardano le persone asiatiche.

Vivendo in Gran Bretagna per così tanti decenni, i drammaturghi e registi asiatici non hanno davvero molte scuse per usare altri testi e trame e cambiarli un po '.

Originalità, individualità e trame uniche sono fondamentali per scoprire la vera vita degli asiatici che vivono nel Regno Unito. E la mancanza di questo è uno dei problemi chiave che sta trattenendo il British Asian Theatre.

Ovviamente questo non vuol dire che tutto il teatro sia fatto di adattamenti, ma sono decisamente pochi. Il problema è che l'alta frequenza degli adattamenti di Bollywood ha saturato l'arte e il teatro asiatici. Ciò impedisce ai critici e al teatro occidentale di prendere sul serio il lavoro degli asiatici britannici.

È importante ricordare che gli asiatici britannici hanno già creato il proprio stile di vita e la propria identità, non hanno bisogno di fare affidamento sulle storie degli altri per raccontare la propria.

In quale altro modo il teatro asiatico prospererà se non gli è permesso di evolversi in una forma d'arte che è direttamente rilevante per le persone che più probabilmente saranno interessate ad esso? Vale a dire, asiatici!



Sophie è una laureata in teatro, dipendente dal British Asian Theatre. Sogna di esplorare il mondo e trovare una carriera che sia eccitante e gratificante: "La vita è una tela bianca, getta tutta la vernice che puoi".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Quante ore dormi?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...