L'autrice asiatica britannica Serena Patel parla di libri per bambini

L'autrice per bambini Serena Patel parla esclusivamente a DESIblitz del suo viaggio nella letteratura, della mancanza di diversità nella scrittura e molto altro ancora.

L'autrice asiatica britannica Serena Patel parla dei libri per bambini f

"I libri sono specchi per i bambini, riflesso della propria vita"

L'autrice per bambini Serena Patel accompagna i lettori in un viaggio di mistero e caos attraverso i suoi accattivanti libri per bambini.

Pubblicando il suo primo libro nel 2020, 'Anisha, Accidental Detective' ruota attorno alla famiglia, agli amici e a molti misteri. C'è anche un'aragosta!

Il viaggio nella scrittura di Serena nasce dal suo interesse per la lettura sin dalla giovane età. È riuscita a fuggire dalla realtà e vivere avventure affascinanti in cui ha incontrato nuove persone.

Tuttavia, Serena sottolinea la mancanza di diversità nella letteratura per bambini. Attraverso il suo lavoro, desidera creare personaggi che il BAMME comunità può anche riguardare.

Dopo il successo del suo primo libro, Serena sta lavorando a un secondo libro che sicuramente corrisponderà al mistero e al caos del suo prequel.

Parlando esclusivamente a DESIblitz, Serena Patel ci offre una panoramica del suo viaggio nella letteratura, dei suoi impegni e delle sue ambizioni future.

La scrittrice asiatica britannica Serena Patel parla dei libri per bambini - firma

Perché i libri per bambini?

Prima di spiegare cosa l'ha attratta nello scrivere libri per bambini, Serena Patel ha rivelato com'era il suo background.

“Sono nato e ho vissuto principalmente nelle Midlands per tutta la mia vita, a parte un breve periodo vissuto a Londra.

“Ho origini indiane miste, gujarati e punjabi, il che mi ha sempre fatto sentire un po 'un outsider crescendo.

"Sono andato al liceo a Birmingham ma me ne sono andato a sedici anni, anche se sono tornato a studiare in seguito da adulto e ho studiato Marketing."

Serena ha continuato a parlare di ciò che l'ha spinta a intraprendere il suo viaggio di scrittura. Ha espresso:

“La scrittura è sempre stata per me uno sfogo, un modo per esprimermi anche nei momenti difficili. Penso di esserci tornato quando ho avuto i miei figli perché volevo creare un'eredità per loro ".

Spiegando cosa l'ha attratta dai libri per bambini, Serena ricorda il fatto che non era in grado di connettersi con i personaggi dei libri che leggeva mentre cresceva. Lei disse:

“Quando stavo crescendo, mi piaceva leggere. È stata la mia fuga. Ma da adulto, mi sono reso conto che non c'erano personaggi che mi assomigliassero in quei libri. Quanto mi sarei sentito più convalidato se ci fosse stato?

“Sono andato a una scuola elementare tutta bianca. Ero l'unico bambino di colore in tutta la scuola. Se ci fosse stato un libro come 'Anisha' (2020) allora sarei stato meno alterato dai miei compagni di classe?

“Avrebbero provato più empatia? I libri sono specchi per i bambini, riflesso della propria vita ma anche finestre su altri mondi, altre esperienze vissute.

"Questo è così importante e sono molto orgoglioso di avere la possibilità di scrivere per i bambini."

Sviluppo dell'idea

Sviluppare idee per a libro può essere un'attività che richiede tempo. Abbiamo chiesto a Serena quanto tempo le ci è voluto per sviluppare le sue idee per i libri per bambini. Lei disse:

“Dall'inizio alla pubblicazione del libro ci sono voluti circa 4 anni. Dopo la nascita di mio figlio, ho iniziato a scrivere e tenere post-it di pensieri scarabocchiati in una cartella. Alla fine, ho capito che se volevo fare qualcosa di serio al riguardo avevo bisogno di aiuto.

“È così che ho trovato la Golden Egg Academy su una ricerca su Google. Ho inviato loro un campione del mio lavoro e mi hanno accettato al corso Fondamenti.

“È stato un punto di svolta. All'improvviso, ho avuto un feedback sulla mia scrittura, una vera guida per trasformare quei pensieri e idee irregolari in qualcosa di coerente. Durante il corso Golden Egg, mi sono presentato al concorso Undiscovered Voices.

“Non mi sarei mai aspettato di essere nella lista lunga, figuriamoci selezionato come finalista per l'antologia. Questo ha catapultato il mio viaggio in avanti a un ritmo notevole perché ora ero sul radar di agenti ed editori.

“Avevo richieste per il manoscritto completo (che non avevo ancora finito!) È stato un periodo meraviglioso ma scoraggiante. Una volta che ho avuto il mio agente Kate Shaw le cose si sono mosse ancora più rapidamente.

“Stavamo finendo il manoscritto, lucidandolo per l'invio e poi è uscito con un termine di quattro settimane allegato per eventuali offerte. Alla fine ne ho presi quattro, il che è stato totalmente surreale.

“Alla fine sono andato con il cuore ed è stata la cosa giusta da fare. Il mio viaggio è stato un ottovolante come sono sicuro che lo sia per molti scrittori.

"Ma il concorso Undiscovered Voices ha davvero contribuito a realizzarlo e per questo, sono per sempre grato."

L'autrice asiatica britannica Serena Patel parla di libri per bambini - anisha

Viaggio editoriale

Una volta che un libro è stato scritto, il compito successivo di cercare di pubblicare il tuo libro può essere piuttosto impegnativo per alcuni.

Serena ha parlato della sua esperienza. Lei spiegò:

“Sono stato molto fortunato e durante il mio viaggio ho incontrato persone meravigliose che hanno creduto davvero in questa serie. Ho iniziato a scrivere da solo, ma presto ho capito che avevo bisogno di aiuto con il vero mestiere di scrivere.

“Questo mi ha portato alla The Golden Egg Academy che lavora con scrittori che cercano di essere pubblicati. Durante il mio periodo con GEA, ho fatto domanda al concorso SCWBI Undiscovered Voices.

“Questo è un concorso biennale che cerca scrittori inediti e seleziona dieci dei migliori per un'antologia. Con mia grande sorpresa, ero uno dei dieci!

“L'antologia viene distribuita ad agenti ed editori. Questo è stato un periodo emozionante ma snervante, poiché ho scelto un agente e in seguito un editore.

"Sono stato molto fortunato a finire in una situazione di asta e ho firmato con Usborne nell'estate del 2018".

Abbiamo chiesto a Serena della sua esperienza come scrittrice asiatica. Lei spiegò:

“È sconcertante e talvolta sembra un'enorme responsabilità perché non siamo in molti soprattutto nell'editoria per bambini.

“A volte ti preoccupi di dover rappresentare un'intera cultura e ovviamente questo è impossibile per una persona. Sono molto orgoglioso di essere arrivato in questo posto e non vedo l'ora di vedere dove mi porterà. "

Mancanza di diversità nella pubblicazione di libri

Secondo il Center for Literacy in Primary Education (CLPE), la rappresentanza etnica all'interno della letteratura per l'infanzia del Regno Unito ha visto pochi cambiamenti.

Il rapporto ha esplorato la presenza dei personaggi BAME nei libri per bambini pubblicati nel 2018, rispetto al 2017.

In effetti, il rapporto ha evidenziato "un aumento complessivo dei libri con un carattere BAME - dal 4% nel 2017 al 7% nel 2018".

C'è stato anche un "aumento del numero dei principali protagonisti di BAME - dall'1% nel 2017 al 4% nel 2018".

Abbiamo chiesto a Serena Patel della diversità nell'editoria di libri. Ha spiegato che c'è, in effetti, una mancanza di diversità in questo campo. Crede che "possiamo sempre fare di più".

Serena continua a dire che "tutti i bambini meritano di vedere se stessi, le loro vite e culture riflesse nei libri che leggono".

Come afferma il rapporto, "c'è ancora molta strada da fare per ottenere una rappresentanza che rifletta la popolazione del Regno Unito".

L'autrice asiatica britannica Serena Patel parla di libri per bambini - anisha2

Aspirazioni e ambizioni

Comprensibilmente ci sono molti aspiranti Autori asiatici britannici. Serena Patel ha condiviso un messaggio per questi imminenti scrittori.

“Continua, le tue storie contano e sono assolutamente necessarie. Il rifiuto non è un fallimento e la pubblicazione è molto soggettiva.

“Ma basta un solo agente, un editore per amare il tuo lavoro. E preparati, ottenere un contratto editoriale non è il traguardo, è solo l'inizio! "

Chiedendo a Serena delle sue imminenti iniziative, ha detto:

“Sto lavorando a più storie di 'Anisha'. Abbiamo il secondo libro, "Schools Cancelled", in uscita a settembre (2020). C'è anche un terzo libro in uscita il prossimo anno (2021).

"A parte questo, sto giocando con alcune nuove idee per altri libri, quindi guarda questo spazio."

Serena Patel ha continuato a parlare delle sue ambizioni. Lei disse:

“Mi piacerebbe vedere 'Anisha' pubblicato in diverse lingue in tutto il mondo e forse anche in televisione. Posso sognare!

"Soprattutto mi piacerebbe continuare a scrivere, è un privilegio poterlo fare e posso continuare per molti anni a venire".

Il viaggio di Serena Patel nel mondo della letteratura e dei libri per bambini è sicuramente stimolante. Sebbene vi sia una maggiore necessità di rappresentanza dell'Asia meridionale nella letteratura, il contributo di Serena è lodevole.

Per ulteriori informazioni sul libro per bambini di Serena Patel, 'Anisha, Accidental Detective' (2020) e sui suoi prossimi libri, visita il suo sito web qui.



Ayesha è una laureata inglese con un occhio estetico. Il suo fascino risiede nello sport, nella moda e nella bellezza. Inoltre, non evita gli argomenti controversi. Il suo motto è: "non esistono due giorni uguali, questo è ciò che rende la vita degna di essere vissuta".

Immagini per gentile concessione di Serena Patel.






  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    I diritti dei gay dovrebbero essere accettabili in Pakistan?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...