Il pugile Amir Khan risponde ai suoi Haters nel Regno Unito

I messaggi pieni di odio sono qualcosa che Amir Khan ha vissuto durante la sua carriera, tuttavia, ha risposto ai suoi nemici dal Regno Unito.

Il pugile Amir Khan risponde ai suoi Haters nel Regno Unito f

"È un numero così piccolo che riflette male sul bene"

Amir Khan ha risposto a coloro che in Gran Bretagna gli inviano messaggi pieni di odio. Sente che lo vogliono cacciare dal paese.

Il pugile nato a Bolton è uno dei pugili di maggior successo della Gran Bretagna, dalla vittoria di una medaglia d'argento olimpica nel 2004 alla vittoria del suo primo titolo mondiale a 22 anni.

Tuttavia, c'è una piccola minoranza che gli manda odio. Sulla scia dei recenti attacchi in Nuova Zelanda, Khan crede che il colore della sua pelle lo renda un bersaglio.

Come riportato da Lo specchio, Khan ha inviato un messaggio a coloro che gli danno odio.

Khan ha detto: “C'è molto odio in molte persone verso i musulmani.

“Con gli attacchi terroristici e l'ISIS, c'è sempre una manciata di musulmani che rende difficile per il resto di noi vivere in questo mondo.

“È un numero così piccolo che riflette male sulle persone buone e innocenti come me; questa è una rappresaglia contro una manciata di persone.

“Ma essere musulmano crea più dramma per me perché chi vuole sostenere un pugile musulmano quando viviamo in un momento in cui c'è molto terrorismo e razzismo nel mondo?

“Ma ho rappresentato la Gran Bretagna alle Olimpiadi e rappresento la Gran Bretagna quando combatto. Ho la bandiera britannica avvolta intorno a me e mi definisco sempre britannico.

“Mi alzo di proposito contro il terrorismo per dimostrare che sono come tutti gli altri, ma ci sono solo poche persone che lo capiscono.

“Faccio del mio meglio per esprimere il mio punto di vista ma sono un musulmano e una persona dalla pelle scura, quindi probabilmente mi metteranno nello stesso gruppo di persone dei terroristi.

“È decisamente cambiato negli ultimi anni e le persone guardano solo che religione sei o che colore della tua pelle hai.

“Non devi nemmeno conoscere la persona, devi solo sapere di che religione sei e la metti in quella categoria.

"Non ho paura, sono in uno sport in cui mi può succedere di tutto, ma ho paura per i miei figli e la mia famiglia e temo che si trovino nel posto sbagliato o che succeda qualcosa quando loro ' sei in giro.

“Vivo in Gran Bretagna e vivrò sempre lì. I miei figli vanno a scuola in Inghilterra e io voglio lavoro nel Regno Unito quando andrò in pensione.

"Ho intenzione di gestire un'attività e alcune palestre per tenermi occupato, il Regno Unito è sempre stato la mia casa".

Khan affronterà l'americano Terence Crawford il 20 aprile 2019, nel tentativo di vincere un altro titolo mondiale. Ha anche parlato del ritiro e del motivo per cui non l'ha ancora fatto, nonostante abbia detto che voleva andarsene a 28 anni.

amira khan vince

Il 32enne ha dichiarato: “Ho sempre voluto andare in pensione giovane e non dover fare soldi per tutta la vita, ma amo questo sport a pezzetti e sarà difficile abbandonarlo.

“Sono sicuro che la mia squadra e la mia famiglia mi consiglieranno quando partire - e lo conoscerò da solo - ma mi resta molto ed è per questo che non mi sono ancora ritirato.

“Quando smetterò mi piacerebbe essere ricordato come qualcuno che non ha mai compiuto combattere giù e chi ha combattuto i migliori ragazzi del mondo.

"Ho vinto numerosi titoli mondiali e vinto grandi lotte per la Gran Bretagna e portato a casa grandi titoli".

Khan affronta Terence Crawford per il titolo welter WBO al Madison Square Garden, New York.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Bigg Boss è un reality show parziale?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...