Perché i bisessuali non sono tutti avidi, troi o per sesso a tre

Dopo i problemi con i crimini d'odio e la salute mentale, stiamo rompendo gli ingiusti stereotipi dietro i miti della bisessualità. L'unica volta che i bisessuali vogliono la tua attenzione.

Terzetto

"Anche se dovessi considerare [un trio], sembra troppo immaturo per fare un'ipotesi del genere"

Dire che sei bisessuale sembra ancora qualcosa di cui devi ammettere o per cui scusarti. È spesso la battuta finale di innumerevoli battute o vittima degli stessi pigri stereotipi a causa di una serie di miti sulla bisessualità.

In effetti, discutiamo ancora del termine "bisessuale" e di cosa significhi effettivamente. E molti si affrettano a criticare la parola.

Persino i dizionari non riescono a definirlo correttamente, affermando che la bisessualità è semplicemente un'attrazione per uomini e donne. Questo semplifica eccessivamente il modo in cui pensiamo al genere oggi come qualcosa di più di un binario.

Tuttavia, la descrizione più semplice e inclusiva della bisessualità è la capacità dell'attrazione di un individuo di muoversi bidirezionalmente lungo lo spettro della sessualità.

Questa definizione più aperta può aiutare a spiegare le tendenze attuali. Secondo le nuove statistiche, il numero di giovani che si identificano come bisessuali è aumentato rapidamente.

I Ufficio per le statistiche nazionali riferisce: "[La] fascia di età dai 16 ai 24 anni [è] l'unica fascia di età ad avere una percentuale maggiore che si identifica come bisessuale rispetto a quella lesbica o gay."

Il rapporto del 2016 ritiene che ciò sia dovuto al fatto che i giovani sono più disposti a esplorare la propria sessualità rispetto alle generazioni passate. Si spera che stiano anche superando alcuni di questi miti comuni sulla bisessualità.

Naturalmente, uno dei più grandi miti là fuori è che tutti i bisessuali sono "donne giovani, bianche, cisgender".

Prendi Cara Delevingne come esempio. La celebrità è considerata uno dei volti di spicco della bisessualità nella cultura popolare. Ma le persone bisessuali sono di sesso, età, etnia e provenienza diversi, inclusi gli asiatici britannici!

Sembra ancora un tabù discutere di bisessualità nella comunità asiatica britannica, ma senza farlo continuano a esistere stereotipi dannosi. Con questo in mente, DESIblitz sfata alcuni dei miti comuni che circondano la bisessualità.

I bisessuali sono tutte troie

In primo luogo, l'intero concetto di essere "troia" è un problema. Le persone sono libere di fare ciò che vogliono con altri adulti consenzienti. In secondo luogo, i bisessuali non sono né meno né più troi della persona media.

Dopotutto, la sessualità non equivale a una certa quantità di attività sessuale. Come con l'eterosessualità, la libido dipende da altri fattori come l'età, gli ormoni, lo stress e il sonno.

Proprio come tutti gli altri, le persone bisessuali devono ancora trovare il tempo per compiti banali come fare il bucato o andare in palestra. Infatti, Ash * ci dice:

“Ho un cosiddetto vita normale come tutti gli altri. Ho bisogno di trovare il tempo per vedere la famiglia, gli amici o sto anche imparando a programmare. È così bizzarro che tutti pensano che io abbia tutto questo tempo libero, quasi divertente in realtà. "

Sembra che questo faccia parte del trattamento degli uomini bisessuali anche come più femminili. Dopotutto, di solito è solo una donna che sono troia, mentre uomini sono giocatori.

Certo, ci sono molte persone bisessuali che non sono monogame. Ma la vergogna da troia è ingiusta di per sé, figuriamoci in associazione con la loro sessualità.

Forse è ora di abbandonare questo termine obsoleto.

Tutti i bisessuali vogliono attenzione

Come ha dimostrato questa era di celebrità e Insta-fame, ci sono molti modi semplici per attirare l'attenzione. Modi che sono molto più facili che essere bisessuali.

Certo, alcune celebrità femminili raggiungeranno i titoli dei giornali con un pubblico lucchetto. Madonna e Britney sono un classico esempio, o più recentemente, Kate Winslet e Allison Janney agli Hollywood Film Awards 2017.

Tuttavia, la protezione della celebrità non esiste per la persona comune.

I crimini d'odio contro le persone LGBT + hanno il riso del 78% dal 2013. Ancora più preoccupante, il 34% delle persone LGBT + nere, asiatiche e appartenenti a minoranze etniche sono state vittime di crimini d'odio rispetto al 20% delle persone LGBT + bianche.

Questo non copre nemmeno la discriminazione provata dalla comunità LGBT + in altre aree come l'alloggio e la disabilità.

Ci sono anche quelli che contestano la comunità LGBT + dimostrando affetto fisico in pubblico. Le lamentele comuni accusano i membri, specialmente i bisessuali, di "ostentarsi" per attirare l'attenzione.

A parte l'accettabilità delle persone eterosessuali che mostrano PDA, più di un terzo delle persone LGBT + non si sente nemmeno a proprio agio nel tenere la mano del proprio partner in pubblico.

Jay * lo conferma e aggiunge:

“Mi preoccupo ancora di più perché ho una relazione interrazziale. Odio avere due motivi per ripensare a tenere la mano del mio ragazzo bianco in pubblico. "

È chiaro che molte persone bisessuali sentono il bisogno di ridurre al minimo l'attenzione alla loro bisessualità in quanto può metterle in pericolo.

I bisessuali devono scegliere da che parte stare

Certo, dov'è questa partita di footie? Oh, intendi scegliere se identificarti come gay o etero?

La cancellazione bisessuale è incredibilmente ingiusta ed è difficile affrontare la doppia discriminazione sia della comunità LGBT + che di quella eterosessuale che invalida la tua esistenza.

In effetti, è così difficile che le persone bisessuali abbiano maggiori probabilità di svilupparsi salute mentale problemi. Questi includono depressione, ansia e pensieri suicidi.

L'isolamento sociale e la stigmatizzazione di entrambe le comunità fanno sì che le persone bisessuali spesso perdano supporto e risorse cruciali.

Anche quando hanno accesso, le risorse sulla bisessualità spesso mancano, non importa quando si tratta di bilanciare questo con altre identità come l'etnia e la disabilità.

Anita * ci dice: “È difficile perché soffro di depressione. La mia famiglia sicuramente non capisce la depressione e quindi faccio fatica a trovare altre persone nella comunità LGBT + che non siano confuse dalla mia bisessualità e dai miei valori culturali ".

Bandiera di bisessualità

I bisessuali sono ugualmente attratti da uomini e donne

La convinzione comune che la bisessualità sia un '"attrazione per uno o più generi". Ma suggerire questo ignora l'esistenza di coloro che non sono cisgender (cioè la loro identità di genere concorda con il loro sesso alla nascita). Il binario di genere esclude le persone che si identificano come transgender, agender e così via.

Per di più, sessualità è uno spettro. Anche se potrebbe utilizzare un aggiornamento, La scala Kinsey aiuta a spiegare questo.

Alfred Kinsey, uno dei più grandi ricercatori della sessualità umana, ha sviluppato una scala per la sessualità nel 1948. La scala a sette punti aiuta a determinare se una persona è omosessuale, eterosessuale o qualcosa di intermedio.

È stato rivoluzionario evidenziare che le persone non rientrano nelle categorie omosessuali o eterosessuali e che questo può cambiare nel tempo.

Infatti, come ha scoperto Mukesh *:

“Mi sono reso conto che il mio interesse per le ragazze era più perché trovavo difficile abbandonare l'idea di sposarmi e organizzare i grandi matrimoni indiani a cui ero cresciuto. Davvero, sono gay e dovrò solo fare il grande matrimonio indiano gay! "

Bisessuali - sono proprio come noi! Come tutti gli altri, le persone bisessuali non pianificano di chi si innamorano.

I bisessuali sono solo avidi

È così vero. I bisessuali sono incredibilmente avidi.

Che si tratti di prendere l'ultima fetta di pizza, inalare un pacchetto di biscotti, non dire al cameriere di smettere di aggiungere parmigiano, restare fino alle 3 del mattino con Netflix, comprare un altro paio di scarpe… la lista potrebbe continuare!

Apprezzare più di un sesso non significa che tu abbia un'attrazione per tutti. È come dire che gli uomini eterosessuali e le lesbiche trovano attraenti tutte le donne. Infatti, Mina * spiega che:

“Mi ritrovo più romanticamente interessato alle ragazze e cerco rapidamente una relazione a lungo termine. Mentre con i ragazzi, è più un'attrazione sessuale, ma sarò più riluttante a impegnarmi ".

Bisessualità, inoltre, non significa automaticamente che tu voglia stare con più di una persona. Anche se è bello se preferisci una relazione poliamorosa, anche la monogamia è perfettamente accettabile.

I bisessuali stanno attraversando una fase

È difficile da credere, ma i bisessuali non sono indecisi o confusi.

Non passano anni ignorando, agonizzando o non parlando della loro bisessualità. Non passano attraverso lo stress di uscire con la famiglia, gli amici o altre persone per il resto della loro vita solo per divertimento.

In effetti, la bisessualità fa parte dell'identità di qualcuno. In effetti, le persone non vedono revocata la loro carta di bisessualità se scelgono di stabilirsi in una relazione a lungo termine.

Come ci dice Davina *:

“Mi sentivo così imbarazzato quando avevo una relazione con il mio ex ragazzo. Andava bene che alcune persone non sapessero della mia bisessualità. Ma ho sentito che quando ero fuori con la comunità LGBT +, sarei stato più attento a menzionarlo per adattarmi ".

Ci sono alcune persone che potrebbero smettere di sentirsi come se il termine funzioni per loro. Tuttavia, questo non cancella il loro tempo a identificarsi come bisessuali.

Stiamo ancora elaborando lo spettro a colori della sessualità e qui, la sperimentazione è più produttiva nell'evoluzione del modo in cui pensiamo.

Bisessuali tutti amano il sesso a tre!

Sorprendentemente, rispetto a quello che pensano le persone su Tinder, le persone bisessuali non sono tutte alla ricerca di sesso a tre.

Che sia con te e il tuo ragazzo / ragazza, o con te e l'altro estraneo che in qualche modo riesci a trovare.

Analogamente a quanto sia importante rendersi conto che i bisessuali possono essere monogami o fedeli, le persone bisessuali hanno tutte le loro preferenze individuali. Mentre alcuni possono essere felici di sperimentare oltre la "norma", molti non lo fanno.

Tuttavia, la chiave è che è scortese presumere. Infatti, come ci dice Priya *:

“Anche se dovessi considerarlo, mi sembra troppo immaturo fare un'ipotesi del genere. Così immaturo che mi mostra che qualcuno non è abbastanza maturo emotivamente per qualsiasi cosa. "

Inoltre, questa richiesta proviene principalmente da ragazzi che presumono che vinceranno la possibilità di avere l'attenzione non di una, ma di due ragazze. Tuttavia, la possibilità di due ragazzi e una ragazza sembra sempre stranamente fuori questione.

Questo sembra indicare una sottile omofobia nel non voler apparire "gay" avendo un altro ragazzo presente mentre un trio con due ragazze è un modo per mostrare la mascolinità ed essere l'ultimo ragazzo.

Possiamo capire perché Priya e altre donne bisessuali sono così incredibilmente frustrate poiché vengono trattate come poco altro che oggetti per il piacere maschile - proprio quello che ogni ragazza sogna, giusto?

In effetti il ​​giornalista Suryatapa Mukherjee ha questo da aggiungere:

“La bisessualità non è ancora intesa come un valido orientamento sessuale quanto l'eterosessualità e l'omosessualità. È "tutti sono un po 'bisessuali" o "la bisessualità non è reale". Entrambi i sentimenti minano che si tratta di un orientamento sessuale reale e apprezzato ".

"Quanto a miti, ce ne sono così tanti. Dirò questo: la bisessualità è rappresentata e discussa di più quando è una fantasia sessuale maschile. Non siamo visti esistere molto al di fuori dell'essere un feticcio ".

Questo costante indebolimento da parte delle comunità LGBT + e eterosessuali è incredibilmente disumanizzante. Questi miti possono sembrare irrilevanti per alcuni, ma alla fine ogni piccolo commento o scherzo sprezzante può sgretolare un gruppo già emarginato o invisibile.

Ci sono molti ostacoli da superare per ridurre lo stigma della bisessualità grazie a battute o stereotipi frustranti.

La comunità asiatica britannica deve affrontare sfide uniche nel normalizzare l'omosessualità, per non parlare della bisessualità. L'eliminazione dei miti sulla bisessualità in una comunità che accetta è un altro fattore da superare.

Tuttavia, l'umorismo può aiutare quando si educano gli altri, soprattutto perché la nostra comprensione della sessualità è ancora relativamente nuova.

Discutendo e dibattendo sulla sessualità, possiamo costruire fino a che punto siamo arrivati ​​nella misura in cui i problemi più seri di problemi di salute mentale e isolamento potrebbero potenzialmente diminuire.

Grazie alla generazione più giovane che sembra superare i miti della bisessualità, forse alcuni di questi stereotipi saranno qualcosa che sarà un ricordo del passato. Vediamo.

Laureato in inglese e francese, Daljinder ama viaggiare, girovagare per i musei con le cuffie e farsi troppo investire in uno spettacolo televisivo. Ama la poesia di Rupi Kaur: "Se sei nato con la debolezza di cadere, sei nato con la forza di rialzarti".

Illustrazione di Ray Miller

* indica un cambio di nome