Manzo vietato nello Stato indiano del Maharashtra

Lo stato indiano del Maharashtra ha vietato la macellazione, il consumo, la vendita e il possesso di carne bovina, il che potrebbe comportare una pena detentiva di cinque anni. La legge ha avuto reazioni diverse, con molti che si sono rivolti ai social media per esprimere le loro opinioni usando #BeefBan.

Ban Maharashtra di manzo

"Il nostro sogno di vietare la macellazione delle mucche diventa realtà ora."

Lo stato indiano del Maharashtra ha vietato il consumo di carne bovina ai suoi cittadini.

Coloro che vengono trovati a vendere o mangiare carne di manzo possono rischiare fino a cinque anni di carcere e una multa di Rs 10,000. La macellazione delle mucche è ora un reato non rimborsabile e persino il possesso di carne bovina è contrabbando.

Il disegno di legge (emendamento) sulla conservazione degli animali del Maharashtra del 1995 è stato finalmente approvato dal presidente Pranab Mukherjee.

Inizialmente è stato approvato nel 1995, quando BJP-Shiv Sena era al potere. Due decenni dopo, con il ritorno del BJP, la conservazione di alcuni animali sacri dell'India nel Maharashtra è ora sicura.

Ban Maharashtra di manzoIl divieto segue le rigide tradizioni indù che vietano il consumo di carne bovina e vedono le mucche come esseri sacri. Rappresentando l'80% degli 1.2 miliardi di abitanti dell'India, la restrizione della carne bovina è abbastanza comune in India.

Altri stati in India, tuttavia, vietano solo la macellazione anziché la vendita, che consente ancora ai consumatori di importare carne bovina da altri stati. Il governo del Maharashtra ha tuttavia vietato a tappeto la macellazione, il possesso, la vendita e il consumo della carne sacra.

Il disegno di legge si estende anche alla macellazione di vitelli e giovenchi. Le indennità in bolletta sono le bufale, di cui è comunque consentito il consumo. Si ritiene che i bufali diano una qualità inferiore della carne di manzo.

Il primo ministro Devendra Fadnavis ha twittato i suoi ringraziamenti al presidente Mukherjee dicendo: “Grazie mille, onorevole presidente, signore per il consenso sul disegno di legge sulla conservazione degli animali del Maharashtra. Il nostro sogno di vietare la macellazione delle mucche diventa realtà ora. "

Mentre molti indù religiosi sostengono la nuova legge, ci sono stati diversi critici che si sono opposti. La legge significa che migliaia di commercianti di carne bovina rimarranno senza lavoro. Altre preoccupazioni riguardano anche il costo della cura degli animali dopo che hanno superato l'età dell'allevamento o della mungitura. Si pensa che gli agricoltori saranno lasciati a prendersi cura di loro fino alla loro morte per cause naturali.

Ban Maharashtra di manzoPuò anche provocare un aumento del prezzo di altre carni. Il manzo attualmente costa meno del pollo e del montone e, secondo quanto riferito, 90,000 kg di carne vengono consumati ogni giorno nella sola Mumbai. Il suo divieto potrebbe significare che le famiglie più povere non avranno affatto accesso alla carne nella loro dieta.

Il presidente della Mumbai Suburban Beef Dealer Association Mohammed Qureshi ha aggiunto: "Oltre a rendere le persone senza lavoro, l'effetto immediato sarà il prezzo vertiginoso di altre carni, poiché le persone saranno costrette a gravitare su di loro".

Il commerciante di carne Sangli, Rajendra Dhende, ha dichiarato: “Un recente rapporto del governo ha affermato che nello stato c'è quasi il 61% di carenza di foraggio.

"Vietando il massacro di animali vecchi e malati, il governo sta facendo una grave ingiustizia agli animali sani e agli agricoltori del Maharashtra".

Con rigide normative sulla carne bovina in molti stati, gran parte della carne bovina indiana viene esportata ed è la seconda più grande esportazione dopo il Brasile, con quasi il 20%. Il commercio succede al popolare riso basmati e vale $ 4 miliardi (£ 2.6 miliardi) ogni anno.

I social media sono stati pieni di commenti a favore e contro il divieto di carne bovina, sotto l'hashtag #BeefBan, invitando una serie di meme a sostenere le discussioni.

Lo scrittore Shobhaa De ha detto: “Dov'è il manzo? Signor Phadnis (Fadnavis) e altri, sono disposto ad affrontare 5 anni di carcere per difendere il diritto dei mangiatori di carne nel Maharashtra ".

L'attore Raveena Tandon, che ha sostenuto il divieto, ha twittato: “Crediamo che tutto (vivente e non vivente) sia una manifestazione della coscienza divina. Da qui il rispetto per tutti ".

Altri tweet comici sono arrivati ​​da Saurabh Malhotra:

"Peccato che le mucche non possano twittare il loro punto di vista in risposta all'indignazione per il #BeefBan."

Gaurav Kapur ha twittato: “Un amico mi ha invitato per un pranzo Sunday Roast. Prenderò del vino e 2 FIR. #BeefBan. "

L'attore Farhan Akhtar ha aggiunto: "Quindi ora in Maharashtra puoi avere un litigio con qualcuno ma non puoi avere un litigio con qualcuno".

Altri hanno sottolineato sentimenti di ingiustizia per altre gravi questioni, inclusa la mancanza di sicurezza necessaria per le donne in India.

Juwal Bose ha twittato: "Le mucche sono molto più brave a far approvare una legge a loro favore rispetto alle femmine della mia specie in #india #beefban".

Il comico Neeti Palta ha aggiunto: "Buono a sapersi che ora una mucca può uscire dopo il tramonto e indossare ciò che le piace".

Il divieto di carne bovina del Maharashtra è una mossa audace ma non sorprendente per il BJP. Il primo ministro Narendra Modi ha espresso il desiderio di introdurre un divieto nazionale di macellazione delle vacche dopo la sua vittoria alle elezioni generali del 2014. Ora con il Maharashtra in testa, questo potrebbe presto diventare una realtà.



Aisha è un editore e uno scrittore creativo. Le sue passioni includono musica, teatro, arte e lettura. Il suo motto è "La vita è troppo breve, quindi mangia prima il dessert!"




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Pensi che i titoli universitari siano ancora importanti?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...