Migranti del Bangladesh trattenuti con la forza nel campo ucraino

I migranti del Bangladesh hanno condiviso sui social media un video emozionante da un campo ucraino in cui hanno esortato le persone ad aiutarli a fuggire.

Migranti del Bangladesh trattenuti con la forza nel campo ucraino

"Non siamo nemmeno in grado di contattare i familiari"

In un video straziante condiviso online, i migranti del Bangladesh affermano di essere tenuti in ostaggio con la forza in un campo ucraino.

Il campo che InfoMigranti hanno confermato di essere a Kivertsi è stato preso di mira dall'aviazione russa.

Nel video emozionante, il cittadino del Bangladesh Riyadul Malik spiega la sua situazione con altri tre dietro di lui.

Descrive in dettaglio le condizioni del loro campo e come hanno cercato di fuggire dalla situazione.

Tuttavia, Riyadul afferma come le guardie ucraine limitino i loro tentativi e gli viene detto che non possono andarsene mentre altri lo fanno:

“Una delle [guardie] è alla porta perché hanno preso tutti i nostri telefoni. Abbiamo nascosto il cellulare che stiamo usando ora.

“Questo campo [di migranti] è sotto il controllo dell'esercito ucraino e i russi lo stanno bombardando dall'alto.

“Siamo tutti molto spaventati per la nostra vita e circa 100 persone [non ucraine] sono tenute in ostaggio qui.

“Durante la notte possiamo sentire il suono di bombe e proiettili, loro [l'esercito ucraino] hanno persino spento le luci.

“Di solito viviamo con tre persone in una stanza, ma ora ne tengono più di 10 in una stanza e ci hanno torturato perché ho caricato un video e l'ho condiviso.

“Tutti gli altri campi di migranti sono stati distrutti tranne questo. Non sappiamo cosa ci succederà.

“Chiedo a tutti voi di salvarci da questa situazione perché non ci sentiamo al sicuro per un solo momento.

"Il nostro errore è stato che abbiamo tentato di oltrepassare il confine illegalmente, anche se vivo qui da più di 15 mesi".

“In altri campi potevano andarsene, ma qui non ce lo fanno. Non siamo nemmeno in grado di contattare i membri della famiglia”.

Guarda il video emozionante per intero

riempimento a tutto tondo

I migranti bengalesi in Ucraina sono un'altra comunità che sta tentando di sfuggire al conflitto nel Paese.

Tuttavia, ci sono stati molti rapporti in cui sono presenti gli asiatici del sud Ucraina hanno trovato opportunità difficili da trovare.

L'ambasciatrice del Bangladesh, Sultana Laila Hossain, sta coordinando gli sforzi del governo per salvare i cittadini bloccati dall'Ucraina.

Stima che oltre 1,400 migranti del Bangladesh siano rimasti in Ucraina prima dell'inizio della guerra, ma sta combattendo per salvare quante più persone possibile, rivelando:

"I funzionari dell'ambasciata del Bangladesh hanno anche vagato per i posti di blocco del confine tra Polonia e Ucraina per aiutare i cittadini a venire in Polonia".

Si spera che Sultana e le migliaia di persone che cercano di aiutare queste vittime a sfuggire alla guerra abbiano successo.



Balraj è un vivace laureato in scrittura creativa. Ama le discussioni aperte e le sue passioni sono il fitness, la musica, la moda e la poesia. Una delle sue citazioni preferite è "Un giorno o un giorno. Tu decidi."

Immagini per gentile concessione di InfoMigrants.

Video per gentile concessione di Twitter.




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Hai usato dei prodotti da cucina Patak?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...