Coppia australiana incarcerata per aver schiavizzato una donna per 8 anni

Una coppia australiana di Melbourne è stata incarcerata dopo essere stata condannata per aver schiavizzato una donna nella loro casa per otto anni.

Una coppia australiana ha tenuto la donna come schiava per 8 anni f

"in modo che il tuo sporco segreto fosse mantenuto."

Una coppia australiana è stata incarcerata per otto anni per aver reso segretamente schiava una donna nella loro casa.

Kumuthini Kannan e suo marito Kandasamy sono stati condannati dalla Corte suprema del Victoria il 21 luglio 2021 per aver tenuto la vittima nella loro casa di Mount Waverley a Melbourne.

Tuttavia, la coppia non ha ancora accettato di costringere la nonna alla servitù.

Il loro team legale ha indicato che potrebbero preparare un ricorso.

I vittima, del Tamil Nadu in India, ha lavorato due volte per la coppia in base a un "accordo" fatto tramite suo genero.

In entrambe le occasioni, le fu permesso di tornare in India.

Tuttavia, alla sua terza visita nel 2007, è stata ridotta in schiavitù dai Kannan e costretta a cucinare, pulire e prendersi cura dei loro figli per otto anni.

La vittima è stata pagata circa 3.39 dollari al giorno.

Il giudice John Champion ha affermato che la donna ha permesso alla coppia australiana di mantenere il proprio lavoro e il proprio stile di vita, comprese le vacanze all'estero.

Nel 2015, la famiglia della vittima è diventata sempre più preoccupata per il suo benessere. La polizia di Victoria ha successivamente condotto un controllo del benessere.

Ma i Kannan hanno detto all'ufficiale che non vedevano la donna dal 2007.

In realtà, la donna era stata ricoverata in ospedale sotto falso nome dopo che Kumuthini l'aveva trovata tremante in una pozza di urina.

I paramedici hanno scoperto che la vittima pesava solo 40 kg e la sua temperatura era scesa a 28.5°C. Non aveva denti, aveva il diabete e la setticemia.

Justice Champion ha dichiarato: “La signora Kannan ha chiamato Triple-0 per assistenza, ma non prima di aver deciso di portare i suoi figli a un concerto della scuola, lasciando [la donna] sul pavimento del bagno.

"Hai raccontato una litania di bugie volte a fuorviare e allontanare te e tuo marito dalle vere circostanze della persona che era stata ricoverata in ospedale".

La donna ha trascorso due mesi in ospedale per riprendersi.

In seguito ha detto alle autorità di essere stata picchiata con un pollo congelato, bruciata con acqua calda e di aver riposato solo un'ora ogni notte.

In un'intervista della polizia, la vittima ha detto che non aveva altra scelta che fare ciò che voleva la coppia australiana.

Tuttavia, non ha fornito una dichiarazione sull'impatto della vittima.

Justice Champion ha detto alla coppia: “La schiavitù è considerata un crimine contro l'umanità.

“Il tuo delitto è avvenuto alla presenza quotidiana e con l'evidente conoscenza e comprensione dei tuoi figli.

“Hai dato loro un deplorevole esempio di come i genitori dovrebbero comportarsi nei confronti di un altro essere umano.

“La sua vita era controllata in gran parte nella privacy della tua casa e tu ti prendevi cura di mantenere il suo vero status dagli altri nella tua comunità … in modo che il tuo sporco segreto fosse mantenuto.

"Questa corte vi condanna pubblicamente entrambi per la vostra condotta vergognosa".

La vittima era "ignorante, analfabeta e vulnerabile" e la sua vita era "dominata" da lotte finanziarie e circostanze di miseria.

Justice Champion ha criticato la coppia:

“Il numero e la sfacciata qualità delle bugie è stato a dir poco sorprendente.

«Sono abbastanza convinto che entrambi credete di non aver fatto nulla di sbagliato.

“Nessuno di voi ha mostrato rimorso o contrizione.

"Entrambi avete sfruttato grossolanamente una persona vulnerabile di cui dovreste vergognarvi".

La vittima, che ora ha 67 anni, ora vive in una struttura di assistenza agli anziani nella periferia di Melbourne e continua a soffrire di problemi di salute a lungo termine.

Justice Champion ha detto che Kumuthini era più moralmente colpevole per aver reso schiava la vittima mentre suo marito era più "a distanza".

Tuttavia, ha accettato che soffrisse di un disturbo depressivo maggiore e di ansia.

Justice Champion ha anche tenuto conto del fatto che a Kandasamy era stato recentemente diagnosticato l'autismo e soffriva di depressione in seguito al verdetto di colpevolezza.

Kumuthini Kannan, 53 anni, è stato incarcerato per otto anni. Avrà diritto alla libertà vigilata tra quattro anni.

Kandasamy Kannan, 57 anni, è stato condannato a sei anni di carcere. Avrà diritto alla libertà vigilata tra tre anni.

I pubblici ministeri ora vogliono che il tribunale ordini alla coppia di ripagare la donna per anni di servitù

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



  • Novitá

    MOLTO ALTRO
  • DESIblitz.com vincitore dell'Asian Media Award 2013, 2015 e 2017
  • "Quotato"

  • Sondaggi

    Qual è il tuo gioco horror preferito?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...