Agente "arrogante" incarcerato per aver fatto sesso con una donna vulnerabile

Un ex agente della polizia di Manchester è stato incarcerato per aver avuto rapporti sessuali con una donna vulnerabile mentre era in servizio.

Agente "arrogante" incarcerato per aver fatto sesso con una donna vulnerabile f

"È una vergogna per il servizio di polizia"

Un ex agente della polizia di Manchester che ha avuto rapporti sessuali con una donna vulnerabile mentre era in servizio è stato incarcerato per quattro anni.

Shamraze Arshad, che in precedenza lavorava presso la stazione di polizia di Longsight, ha incontrato la donna dopo che lui e un collega erano stati chiamati nel suo alloggio per studenti nel sud di Manchester quando lei aveva intenzione di suicidarsi nell'autunno del 2020.

Jamie Baxter, l'accusa, ha detto di aver presentato un piano di assistenza per lei dopo che è stata portata in ospedale e dopo aver finito il suo turno, "quella avrebbe dovuto essere la fine della questione".

Ma più tardi quella mattina, Arshad ha usato il cellulare della polizia per trovare i suoi dati personali e ha iniziato a chiamarla.

L'indagine è iniziata nel luglio 2021 a seguito di un controllo di audit di routine da parte della Direzione degli standard professionali (PSD) di GMP.

Dal controllo è emerso che Arshad aveva utilizzato i sistemi di polizia mentre era fuori servizio e senza uno scopo di polizia.

È stato rivelato che aveva "stabilito un gran numero di contatti" con un numero particolare dal suo telefono di lavoro.

Il numero era collegato alla donna vulnerabile.

Si è poi scoperto che Arshad aveva fatto sesso con la vittima mentre era in servizio.

Baxter ha dichiarato: "Molto distaccato dal cavaliere dall'armatura scintillante che inizialmente pensava fosse, suggeriamo che sia stata scelta da lui a causa di quelle stesse vulnerabilità che lo hanno portato a incontrarla per la prima volta e che ha abusato della sua posizione di ufficiale di polizia in servizio". , guadagnandosi la sua fiducia, per poter dormire con lei.

"La sua preoccupazione non era il suo benessere, ma piuttosto i suoi desideri sessuali."

La donna ha detto che la loro relazione prevedeva "amici con benefici" e che Arshad sarebbe andato a trovarla per 15-20 minuti "per divertirsi a letto".

Circa sette mesi dopo la fine della relazione, Arshad è stato arrestato e sospeso il 19 luglio 2021 e rilasciato su cauzione a condizione che non contattasse in alcun modo la donna.

Ma l'agente si recò immediatamente a casa sua.

Mentre era fuori, è tornato la mattina dopo e ha bussato alla sua finestra.

La donna terrorizzata si è nascosta nel bagno e ha chiamato la polizia.

Arshad è stato nuovamente arrestato il giorno successivo per aver tentato di pervertire il corso della giustizia e successivamente incriminato. Durante il processo, Arshad ha negato di aver mai avuto rapporti sessuali con la donna.

Arshad, di Bolton, è stato condannato per tentativo di alterare il corso della giustizia e accesso non autorizzato al computer della polizia nel luglio 2023.

È stato licenziato dalle forze dell'ordine nel gennaio 2024.

Quella giuria non è riuscita a raggiungere un verdetto sul cattiva condotta reato che ha portato al nuovo processo del 2024 alla Liverpool Crown Court.

In una dichiarazione alla corte, la vittima ha detto:

“Quest’uomo si è approfittato di me e della sua posizione nel suo lavoro.

"Essere un agente di polizia che non è professionale, è anche disumano approfittarsi di una giovane ragazza."

“Ha rovinato l’immagine della grande polizia britannica. Non si tratta solo di lui ma dell’intero sistema di polizia del Regno Unito”.

In difesa, Peter Wright ha dichiarato: “È caduto in disgrazia, licenziato dalle forze dell’ordine e affronta un futuro pericoloso e incerto come prigioniero in servizio.

“Ha sperperato una promettente carriera con le sue stesse azioni e ha sperperato il sostegno di una famiglia leale in virtù della sua condotta, disonorando loro come in effetti anche lui stesso”.

L'agente è stato incarcerato per quattro anni.

L'ispettore capo Dave Jones, della direzione degli standard professionali di GMP, ha dichiarato:

“Voglio ringraziare la donna coraggiosa in questo caso per averci fornito le prove così importanti per garantire che Arshad fosse giustamente ritenuto responsabile dell’intera portata dei suoi crimini.

“Ha abusato della sua posizione di agente di polizia per intraprendere una relazione sessuale con una donna vulnerabile che avrebbe dovuto proteggere nel momento del bisogno.

“Si tratta di una violazione imperdonabile degli standard di polizia ed è giusto che non gli verrà mai più affidata l'idea di indossare un'uniforme della polizia. La pena detentiva di Arshad è pienamente meritata.

“È una vergogna per il servizio di polizia e non rappresenta le migliaia di agenti di polizia professionali, onesti e laboriosi di tutta la Greater Manchester che continuano a proteggere il pubblico ogni giorno.

“Non appena abbiamo potuto farlo legalmente, abbiamo licenziato Arshad e, ora che il procedimento penale si è concluso, inviteremo il vicesindaco a privarlo della sua pensione di polizia”.

Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Dovrebbe esserci più diversità agli Oscar?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...