Anu Malik accusato di molestie sessuali dal cantante

Il cantante Shweta Pandit ha descritto il compositore musicale Anu Malik come un "pedofilo e predatore sessuale" dopo che lui presumibilmente l'ha molestata. Malik nega l'accusa.

Anu Malik accusato di molestie sessuali dal cantante f

"Ti darò questa canzone con Sunidhi e Shaan, ma prima dammi un bacio adesso."

La cantante di Bollywood Shweta Pandit ha affermato mercoledì 17 ottobre 2018 che il compositore musicale Anu Malik l'avrebbe molestata quando era più giovane.

Malik è una delle tante persone di alto profilo di Bollywood che sono state accusate di cattiva condotta sessuale nel bel mezzo del #MeToo indiano.

Shweta si è espresso contro il Hoon principale Na (2004) compositrice, ricordando un incidente che l'ha traumatizzata quando aveva 15 anni.

Il cantante ha descritto Malik come un "pedofilo e predatore sessuale", dicendo che si è comportato male con lei quando era inesperta nell'industria musicale hindi.

Ha scritto su Twitter: "Mi ci è voluto molto per riaprire questa ferita e parlare contro questo pedofilo e predatore sessuale".

“Era l'anno 2000 quando fui lanciato come cantante principale con Mohabbatein. Ho ricevuto una telefonata dall'allora manager di Anu Malik per venire a metà del 2001 ".

"Ero elettrizzato come lo sarebbe qualsiasi cantante."

Il presunto incidente tra Pandit e Malik è avvenuto dopo averlo incontrato all'Empire Studio di Andheri, Mumbai per un'audizione.

“Stava registrando una canzone di gruppo con Sunidhi (Chauhan) e Shaan per il film Awara Paagal Deewana (2002) quando io e mia madre entrammo nella sala monitor. "

“Mi ha detto di aspettare nella piccola cabina all'interno dove i cantanti cantavano all'Empire Studio. C'eravamo solo io e lui. "

Malik ha poi chiesto a Shweta di cantare qualsiasi canzone senza musica.

Ha aggiunto: “Ricordo di aver cantato la canzone del titolo di Har Dil Jo Pyar Karega come prova vocale per quest'uomo. "

Quando Pandit ha cantato bene, Malik le avrebbe detto:

"Ti darò questa canzone con Sunidhi e Shaan, ma prima dammi un bacio adesso."

“Poi ha sorriso, quello che ricorderei è il sorriso più malvagio che abbia mai visto. Sono diventato insensibile e pallido in faccia. "

"Allora avevo solo 15 anni, andavo ancora a scuola."

Pandit ha descritto il calvario come "la peggiore esperienza della mia vita".

Ha lasciato la cantante depressa per mesi e non ha potuto sollevare la questione con i suoi genitori.

Le accuse sono state smentite da Anu, attualmente giudice di Indian Idol, e le ha definite "ridicole".

Anu Malik ha dichiarato a Press Trust of India (PTI): “Nessun commento. Questo è ridicolo. Non voglio parlare di questo. Oggi qualcuno dice qualcosa. "

L'avvocato del compositore musicale ha rilasciato una dichiarazione in merito alle accuse giovedì 18 ottobre 2018.

Zulfiquar Memon ha dichiarato: "Le accuse mosse contro il mio cliente sono categoricamente negate come completamente false e prive di fondamento".

"Il mio cliente rispetta il movimento #MeToo, ma usare questo movimento per iniziare una missione di assassinio di un personaggio è odioso."

Il famoso paroliere Sameer Anjaan ha difeso Anu e ha detto che era allo Studio il giorno del presunto incidente.

Ha pubblicato su Twitter: "Sto scrivendo questo post come ricordo vividamente perché ero lì in studio di registrazione mentre Anu Malik e io stavamo lavorando Awara Pagal Deewana musica nel 2001 agli Empire Studios ".

Ha aggiunto: "Dopo aver sentito la sua voce, Anuji ha detto 'Hai una buona voce e te lo farò sicuramente sapere per i progetti futuri', dopo che se ne sono andati."

"Questo è davvero scioccante e triste che oggi le persone possano passare qualsiasi commento senza alcuna prova."

Shweta non è l'unica donna ad accusare Anu Malik di molestie sessuali.

Anu Malik accusato di molestie sessuali dal cantante

La cantante Sona Mohapatra ha rivelato i dettagli del suo presunto calvario all'Hindustan Times all'inizio di ottobre 2018.

Includono Malik che la chiama ripetutamente in ore ultraterrene e ha fatto commenti osceni di fronte a suo marito, Ram Sampath.

Ha detto: "Anu (Malik) chiamava a caso, a orari strani, lasciava le chiamate perse o una volta ogni tanto."

"Se rispondessi, (lui) parlerebbe goffamente incessantemente di cose strane."

Mohapatra ha descritto Malik come un "predatore seriale". Il compositore ha negato le accuse.

Sona ha ringraziato Pandit per aver parlato e per aver chiamato Malik.

Ha scritto: "Che Anu Malik ti abbia fatto questo da bambino è qualcosa di cui l'India deve prendere atto".

"Grazie mille per essere stato coraggioso e per aver portato questo allo scoperto."

Sia Sona Mohapatra che Shweta Pandit hanno accusato incidenti in cui Anu Malik ha molestato nello spazio di una settimana.

Malik ha fermamente negato queste accuse durante l'ondata del #MeToo indiano.

Non ci sono state denunce formali contro il compositore musicale. Solo il tempo dirà come andrà a finire.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".