Amritpal Singh arrestato dopo settimane di caccia all'uomo

Il separatista sikh Amritpal Singh è stato arrestato nel distretto Punjab di Moga dopo essere stato latitante per settimane.

Amritpal Singh arrestato dopo settimane di caccia all'uomo f

Sarà portato nel carcere di massima sicurezza di Dibrugarh

Il separatista sikh Amritpal Singh è stato arrestato dopo aver eluso la polizia per diverse settimane.

Il 30enne è fuggito dopo essere sfuggito all'arresto in Punjab il 18 marzo 2023.

Lui ei suoi sostenitori sono accusati di tentato omicidio e aggressione a funzionari di polizia.

Singh è stato arrestato nel villaggio di Rode a Moga intorno alle 6:45 del 23 aprile 2023.

L'ispettore generale della polizia (quartier generale) Sukhchain Singh Gill ha affermato che la polizia ha esercitato una pressione incessante su Amritpal Singh e che non aveva altra scelta che arrendersi.

Singh è stato arrestato ai sensi del National Security Act (NSA), che consente alle persone di essere detenute senza essere accusate fino a un anno.

Sarà portato nel carcere di massima sicurezza di Dibrugarh in Assam, dove sono stati rinchiusi alcuni dei suoi sostenitori.

Singh è salito alla ribalta nel febbraio 2023 dopo che centinaia di suoi sostenitori si sono infiltrati in una stazione di polizia, chiedendo il rilascio di un aiutante arrestato.

La sua campagna ha riportato alla mente i ricordi degli anni '1980 di un'insurrezione separatista e della successiva repressione nel Punjab in cui furono uccise migliaia di persone.

Singh afferma di sostenere il movimento Khalistan per uno stato sikh separato.

Ha affermato di essersi ispirato a Jarnail Singh Bhindranwale, un predicatore accusato dal governo indiano di aver guidato un'insurrezione armata negli anni '1980.

Bhindranwale è stato ucciso durante l'assalto al Tempio d'Oro da parte dell'esercito indiano nel 1984.

La caccia all'uomo per Singh ha attraversato diverse parti dell'India settentrionale, tra cui Delhi, Punjab, Haryana, Uttar Pradesh e Uttarakhand.

Anche il Nepal lo aveva inserito nella sua lista di sorveglianza su richiesta dell'India.

La polizia ha tentato per la prima volta di arrestare Singh il 18 marzo, dispiegando migliaia di agenti. Sono stati inoltre istituiti blocchi del traffico in tutto il Punjab per controllare i veicoli.

Ma Singh è sfuggito a un drammatico inseguimento in macchina, che è stato trasmesso in live streaming da alcuni dei suoi soci.

A poche ore dalla fuga di Singh, le autorità hanno bloccato i servizi Internet nel Punjab, limitato il movimento delle persone e arrestato centinaia di sostenitori di Singh. Molti di loro sono stati successivamente rilasciati.

Akal Takht, la suprema sede temporale di sikh, aveva chiesto a Singh di arrendersi alla polizia e collaborare alle indagini.

Ma dopo la repressione, ha anche messo in dubbio gli arresti e le detenzioni di persone da parte del governo per il loro presunto sostegno a Singh e al Khalistan.

L'ascesa alla ribalta di Singh è arrivata dal nulla.

Viveva a Dubai e la sua popolarità era solo sui social media, dove le sue opinioni sull'unità e sullo stato sikh trovavano molta risonanza.

Ma nell'agosto 2022, ha viaggiato da Dubai all'India, con l'aspetto di un devoto sikh, visibilmente diverso dalle vecchie foto in cui i capelli e la barba erano ben tagliati.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Prenderesti in considerazione un trasferimento in India?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...