Amrita Acharia parla del dramma ITV 'The Good Karma Hospital'

L'attrice nepalese-ucraina Amrita Acharia parla del suo ruolo di dottoressa Ruby Walker nel nuovo dramma medico di ITV, The Good Karma Hospital, ambientato nel sud dell'India.

Amrita Acharia parla del nuovo dramma The Good Karma Hospital

"È stata davvero una delle migliori esperienze della mia vita"

Ambientato nel sud dell'India tropicale, Il Good Karma Hospital segue la giovane dottoressa asiatica britannica Ruby Walker alla ricerca di un nuovo lavoro e di una nuova vita in India.

In attesa di spiagge soleggiate, tuk-tuk e paesaggi pittoreschi, Ruby è scioccata di lavorare in un ospedale sovraffollato e fatiscente.

Gestito dalla dott.ssa Lydia Fonseca (interpretata da Amanda Redman), Il Good Karma Hospital è il cuore della comunità e aiuta tutti, dalla gente del posto ai turisti.

La serie contemporanea è straziante e divertente poiché segue il viaggio di infermieri, medici e pazienti che scoprono Il Good Karma Hospital è più di un ospedale, è una casa.

La serie comprende anche artisti del calibro di Neil Morrissey, Phyllis Logan, James Floyd, Darhsan Jariwalla e Sagar Radia.

Ruby Walker è interpretata dall'attrice nepalese Amrita Acharia. È meglio conosciuta per il suo ruolo nella serie televisiva di successo, Game of Thrones.

DESIblitz parla esclusivamente con Amrita del suo ruolo di dottoressa Ruby Walker e di cosa aspettarsi ITV's Dramma medico indiano britannico.

Amrita Acharia parla del nuovo dramma The Good Karma Hospital

Cosa puoi dirci del tuo carattere di giovane dottoressa anglo-asiatica, Ruby Walker?

Ruby è ai minimi termini quando la incontriamo nell'episodio uno. È una giovane dottoressa oberata di lavoro e bruciata la cui vita come lei sa è crollata intorno a lei. In un momento di disperazione, sradica la sua vita nel Regno Unito accettando un lavoro come medico in Kerala, in India.

Nonostante sia per metà asiatica, Ruby non è mai stata in India ed è molto gettata nella parte più profonda di una cultura che getta il sistema di credenze con cui è cresciuta in una nuova luce.

Le cose non sono esattamente come si aspettava e ci sono momenti in cui Ruby non si sente tagliata per le esigenze del lavoro. Ma nonostante lo shock immediato è costretta a restare e così facendo scopre una nuova prospettiva sulla sua vita, sul suo passato, sul suo lavoro e su cosa significhi veramente essere un medico.

Com'è stato girare in India e Sri Lanka?

È stata davvero una delle migliori esperienze della mia vita. Anche se lo spettacolo è ambientato in India, abbiamo girato in Sri Lanka a causa della stagione dei monsoni.

I tre mesi là fuori sono stati impegnativi e niente per cui potresti prepararti, ma tutto ciò in cui potresti buttarti.

Mi è piaciuto molto lavorare in quell'ambiente e il fatto che avessimo una troupe dal Regno Unito, Sud Africa, India e Sri Lanka ci ha dato un bel miscuglio di persone che sono state tutte enormemente investite nel rendere lo spettacolo il migliore possibile.

Ciò che rende Il Good Karma Hospital diverso da altri drammi?

Forse è diverso da altri drammi medici perché è prevalentemente guidato dai personaggi e approfondisce le storie dietro le vittime e gli stessi casi medici.

In sostanza, questo è ciò in cui finisci per investire e fare il tifo. Il dramma è tanto nelle vite dei medici e dei loro pazienti quanto sul tavolo operatorio.

Ovviamente, essere ambientato in Kerala lo rende diverso e una boccata d'aria fresca quando ci trasformiamo in ghiaccioli nel Regno Unito!

Amrita Acharia parla del nuovo dramma The Good Karma Hospital

Come ti sei preparato per questo ruolo?

Ho preso la mia CBT due giorni prima di volare e ho imparato a guidare una Royal Enfield. Il resto è storia!

Ruby era un personaggio davvero adorabile da interpretare e ha molta guida e diligenza oltre ad essere estremamente gentile ed empatico. È stato piacevole interpretare un ruolo diverso dagli altri a cui ho lavorato in passato.

Sebbene abbia difficoltà e abbia attraversato periodi difficili nella vita, si riprende e ci sono strati in lei che inizia a scoprire se stessa durante il suo viaggio.

In pratica, mi sono assicurato di avere una buona idea della vita di un giovane dottore e delle parti difficili dell'essere un medico di fronte a ciò che per me sarebbe stato, decisioni impossibili.

"Ho anche parlato con mio padre poiché è un medico e ha lavorato sia in Nepal che nel Regno Unito ed è stato in grado di far luce su alcune differenze culturali e socioeconomiche".

Ero estremamente entusiasta dell'aspetto SFX dello spettacolo e della possibilità di lavorare con le protesi.

Avevamo medici sul set e Dan Sefton, lo scrittore che è lui stesso un medico che potevamo sempre discutere sui dettagli delle procedure.

Era importante capire cosa e perché stavamo facendo le cose sul set. Altrimenti, si trattava di conoscere il viaggio di Ruby e il suo rapporto con le persone intorno a lei.

Amrita Acharia parla del nuovo dramma The Good Karma Hospital

Come fa il tuo personaggio, Ruby, a far fronte allo sradicamento dell'unica casa che conosce?

Ruby affronta le cose a testa alta. Sradicando la sua vita, alla fine affronta anche il suo passato e impara a innamorarsi di nuovo della sua vita, e non solo del lavoro.

Lavorando come un medico oberato di lavoro, Ruby ha tempo per una vita amorosa?

L'unico amore di Ruby in questo momento è il suo Royal Enfield. Per lei, si tratta più di innamorarsi di un'eredità che non sapeva esistesse.

Ruby sta bene da sola, ma sono sicuro che se fosse il momento giusto e la persona giusta bussasse alla sua porta, potrebbe prendere in considerazione un "Netflix e rilassati" prima o poi!

Com'è stato lavorare al fianco di Amanda Redman, Neil Morrissey e James Floyd?

È stata una grande esperienza lavorare con talenti consolidati e nuovi. Tutti sono stati di grande sostegno e Amanda e Neil sono così generosi e positivi con il loro tempo.

Mi considero fortunato ad aver lavorato così a stretto contatto con un mucchio assoluto di leggende.

Quanto è stata diversa questa esperienza rispetto ai precedenti ruoli di recitazione come Game of Thrones?

Questa è la mia prima serie britannica come uno dei protagonisti. Quindi questo è ovviamente molto diverso dal suonare una serie regolare in uno spettacolo come AVUTO dove sei dentro e fuori dalle riprese e in diversi paesi e con molti registi diversi. Anche il genere è, ovviamente, diverso.

Ruby è probabilmente uno dei pochi ruoli in cui parlo con il mio naturale accento britannico.

È diverso dai noir norvegesi. Ho girato la seconda stagione di Assolto in Norvegia subito prima Buon Karma Hospital e a parte il fatto che il ruolo è l'opposto di Ruby, lo stile di narrazione nelle serie nordiche è abbastanza diverso da un dramma medico dal ritmo più veloce, quindi il modo in cui si gira varia.

Amo sperimentare progetti diversi. Penso che ti tenga in punta di piedi e non puoi metterti troppo a tuo agio o compiacersi con il materiale. È arricchente poter sperimentare prospettive e approcci diversi.

Amrita Acharia parla del nuovo dramma The Good Karma Hospital

Cosa ti ha spinto a trasferirti in Inghilterra per dedicarti alla recitazione?

Ero stato nel nord della Norvegia da adolescente e pensavo che sarebbe stato divertente fingere di essere altre persone!

Cosa avresti fatto se non avessi intrapreso la carriera di attore?

Sarei stato un tatuatore o un regista.

Quanto sono importanti per te le tue radici nepalesi e ucraine?

Incredibilmente importante. È la mia eredità e mi identifico con entrambi e ho vissuto in entrambi i paesi, quelle culture mi hanno plasmato in giovane età.

Allo stesso tempo, tengo anche la Norvegia a cuore dopo aver trascorso lì la mia adolescenza e mi identifico fortemente anche come scandinavo.

“Suppongo che sia il bello di aver avuto la fortuna di spostarsi di città in città. Adotti ciò che ami di ogni luogo e rendilo tuo. Amo le mie radici ma sono più che felice di piantarne di nuove quando il tempo e il luogo lo richiedono. "

Quali sono le tue ambizioni come attore?

Avere una carriera internazionale variegata con ruoli contrastanti. Voglio assicurarmi di continuare a sfidare me stesso e di essere in grado di far parte di storie che vale la pena raccontare.

Mi piacerebbe fare più teatro e, a parte i film di Bollywood della vecchia scuola con cui sono cresciuto, il palcoscenico è sicuramente il luogo in cui il mio amore per la recitazione è stato acceso.

Guarda il trailer di Il Good Karma Hospital qui:

video
riempimento a tutto tondo

Con luoghi esotici e un cast multiculturale, Il Good Karma Hospital promette di essere un dramma medico imperdibile. Auguriamo il meglio ad Amrita Acharia per il suo nuovo ruolo di dottoressa Ruby Walker.

Il primo episodio di Il Good Karma Hospital andrà in onda su ITV alle 9 di domenica 5 febbraio 2017.



Henna è una laureata in letteratura inglese e amante della TV, del cinema e del tè! Le piace scrivere sceneggiature e romanzi e viaggiare. Il suo motto è: "Tutti i tuoi sogni possono diventare realtà se hai il coraggio di perseguirli".

Immagini per gentile concessione di Twitter ufficiale di Amrita Acharia e Twitter ufficiale di The Good Karma Hospital





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Possiedi un paio di sneakers Air Jordan 1?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...