Amir Khan dice che Kell Brook è "geloso" della sua fama

Amir Khan ha affermato che Kell Brook è sempre stato geloso di lui perché è il combattente di maggior successo.

Amir Khan dice che Kell Brook è "geloso" della sua fama f

"Penso che sia amareggiato e vedo un po' di gelosia"

Prima del loro incontro di rancore il 19 febbraio 2022, Amir Khan crede che Kell Brook sia geloso del suo successo.

Dopo anni di avanti e indietro, i due si incontreranno finalmente a Manchester.

Ora, Khan ha affermato che la sua fama è il motivo per cui a Brook non piace.

Ha detto Notizie sportive su Sky: “Penso che Kell Brook sia molto amareggiato e questo è un buon momento per me per chiarire la questione tra di noi perché ha sempre pensato di essere il combattente migliore di me.

“Ha sempre detto che avrebbe dovuto avere il riconoscimento che avevo io e crede che avrebbe dovuto essere lui. Ma alla fine della giornata, le mie capacità mi hanno reso il nome che sono oggi.

“Sono solo un gran lavoratore e battere i grandi nomi di tutto il mondo, venire in America e vincere titoli mondiali è ciò che mi ha portato qui e non ho mai avuto vita facile.

"Mentre Kell, penso che sia amareggiato e vedo un po' di gelosia in lui".

Sul fatto che fosse nervoso per il combattere, Amir Khan ha detto:

“Non ho paura, non sono nervoso, andrò solo lì e farò quello che so fare meglio.

“Kell penso che avrà paura. Lo sta colpendo ora perché siamo a quattro settimane dal combattimento".

Khan si sta attualmente allenando in Colorado e in una conferenza stampa virtuale ha spiegato come vuole dimostrare chi è il pugile migliore.

Ha detto: “Voglio semplicemente zittirlo e voglio davvero picchiarlo e mostrare al pubblico chi è il combattente migliore.

“Non penso che abbia la mia stessa velocità di lavoro o che prenda pugni tante volte o abbia la mia stessa velocità, quindi ho quel vantaggio su di lui.

“Non credo che Kell abbia un mento o possa fare un buon tiro.

“Penso che la sua resistenza al pugno sia sparita, letteralmente sparita, e credo onestamente che stia facendo questa lotta solo per quel giorno di paga.

“Lo sto facendo per il pubblico perché è quello che vogliono. Se non prendo questa battaglia, la gente mi dirà sempre "ma non hai combattuto contro Kell".

“Dice che mi batterà e farà questo e quello, spero che ci provi. Ma non lo vedo fare niente.

“Kell's non ha alcuna possibilità di vincere questa battaglia, posso onestamente dirtelo.

“Vieni il 19 febbraio, lo distruggerò e sarà una lezione di perfezionamento. Per il modo in cui lo distruggo, penso che dovrà ritirarsi dopo. Questa sarà la sua battaglia".

Nel frattempo, Kell Brook ha dichiarato di provare una "vera antipatia" per il suo rivale e che non è clamore.

Il 35enne ha dichiarato: “È tutta animosità dalla mia parte e penso che sia lo stesso da parte sua.

“Non c'è amore perduto, non ci piacciamo. Questo non è solo clamore, è reale come viene”.

“Non gli piaccio, non gli piaccio. E voglio prenderlo a pugni duro. Non mi ha mai dato alcun rispetto, né mi ha riconosciuto come un grande combattente.

“L'ho sempre riconosciuto; Penso che abbia fatto grandi cose nella sua carriera e non l'ho mai disprezzato in quel modo.

“C'è una vera antipatia. Non mi piace la sua faccia fondamentalmente. Pubblica le cose nei media e mette tutto su di me. Sappiamo entrambi che non sono mai stato io.

“Tutti gli anni e il dispetto tra noi, significa tutto per entrambi. Ci sono sicuramente fuochi d'artificio in questa lotta, non commettere errori.

I commenti arrivano dopo che Brook ha rivelato che c'era una clausola di rivincita nel contratto.

Ha spiegato: “Credo che ci sia una clausola di rivincita e non sono sicuro che vorrà accettare o meno quella clausola di rivincita con quello che voglio fargli in questa lotta.

“Penso che ci saranno fuochi d'artificio e non appena suona la campana, uscirò in marcia e vengo dritto verso di lui.

"Lui vorrà fare lo stesso e ci sarà velocità, ci sarà potenza e ci sarà tutto ciò che vorrai vedere in un incontro di boxe in questa lotta".

Brook ha continuato a insinuare che Amir Khan aveva richiesto la clausola di rivincita.

Ha aggiunto: “Lo lascio al mio manager, a mio padre e alla mia squadra.

“Tutto ciò che mi interessa è questa lotta. So che ci sarà una rivincita se Amir Khan lo vorrà. Se Amir Khan vuole un altro pestaggio, può averne uno.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Possiedi un paio di sneakers Off-White x Nike?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...