Infosys di Akshata Murty ha ricevuto 7 milioni di sterline in fatture del settore pubblico

Il colosso tecnologico Infosys, di cui la moglie di Rishi Sunak, Akshata Murty, è azionista, ha ricevuto 7 milioni di sterline in fatture dal settore pubblico.

La moglie di Rishi Sunak trarrà vantaggio dall'accordo commerciale con l'India?

"Si tratta di soldi dei contribuenti."

È stato rivelato che la società Infosys di Akshata Murty ha ricevuto 7 milioni di sterline in fatture dal settore pubblico nel 2023, quasi il 50% in più rispetto all'anno precedente.

Il totale comprende oltre £ 250,000 provenienti dalla Government Property Agency (GPA), nonché £ 270,000 dalla Care Quality Commission, mentre il London Borough of Brent ha totalizzato oltre £ 2 milioni di fatture con Infosys.

Nell'ambito di queste fatture, Infosys ha ricevuto contratti per "Tecnologia dell'informazione e della comunicazione" (1.5 milioni di sterline), "Compensi di consulenza" (1.1 milioni di sterline) e "Consulenza IT" (868,000 sterline) a vari livelli di governo.

Le fatture del settore pubblico mostrano l'importo effettivo speso con un'azienda in un periodo specifico.

I dati arrivano in un momento di tensione senza precedenti sulle finanze comunali, dove le sovvenzioni del governo centrale alle autorità locali sono diminuite del 40% in termini reali tra il 2009-10 e il 2019-20, mentre la spesa del governo locale per i servizi di Infosys è aumentata del 40% in un solo anno. anno.

LBC ha riferito che oltre a questi contratti vinti, Infosys ha anche vinto posti su diversi framework negli ultimi anni.

Secondo il fornitore di dati Tussell, ciò può “dare all’azienda un vantaggio nell’ottenere contratti in futuro”.

Verso la fine del 2023, Infosys è stata una delle 28 aziende ad aver ottenuto un posto nel quadro di "Intelligence Automation" da 250 milioni di sterline dell'NHS Shared Business Services.

È stata anche una delle 62 società che hanno ottenuto un posto nell'accordo quadro sui servizi digitali da 563 milioni di sterline della Financial Conduct Authority.

Il governo ha anche pubblicato contratti per un valore di 44 milioni di sterline con Infosys nel 2022. Ciò dimostra che la tendenza continuerà.

Un contratto pubblicato nel 2022 era un progetto di test delle infrastrutture da 7.45 milioni di sterline con il Ministero degli Interni, mentre altri mostravano che Infosys aveva contratti superiori a 5.5 milioni di sterline.

Jonathan Ashworth del Labour ha risposto:

“I contribuenti vorranno avere risposte a domande serie su come questa azienda, con i suoi stretti legami diretti con Rishi Sunak, sembra stia traendo profitto.

"È giunto il momento di avere una spiegazione completa di tutte le circostanze relative al modo in cui questa azienda si è aggiudicata questi lucrosi contratti."

“Si tratta dei soldi dei contribuenti”.

Tra il 2012 e il 2023, Infosys si è aggiudicata contratti governativi per un valore di oltre 100 milioni di sterline.

Rishi Sunak ha spesso affrontato critiche sul rapporto del governo con Infosys.

Akshata Murty possiede una partecipazione dello 0.91% in Infosys, precedentemente valutata 500 milioni di sterline.

È stato inoltre riferito che la signora Murty ha ricevuto dividendi per 13 milioni di sterline nell'ultimo anno finanziario.

Un portavoce del Gabinetto ha detto:

“Tutti gli appalti vengono assegnati seguendo un processo aperto ed equo e le decisioni vengono rigorosamente esaminate”

"I ministri non prendono parte alla valutazione o alla selezione degli offerenti vincenti."

Una fonte governativa ha affermato che ai ministri viene chiesto di dichiarare i loro interessi rilevanti e che vengono poi adottate misure per garantire che non vi siano conflitti di interessi.



Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO
  • Sondaggi

    Chi pensi sia più caldo?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...