20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Scopriamo le storie dei serial killer più inquietanti dell'India, esaminando i loro crimini, le motivazioni e l'eredità inquietante che si lasciano alle spalle.

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Si ritiene che abbia ucciso oltre 931 persone

All'interno dell'attività criminale esiste un sottogruppo di delinquenti noti come serial killer, i cui atti vanno oltre la comprensione e la moralità.

A differenza dei crimini spontanei motivati ​​dalla passione o da atti di ritorsione pianificati, i serial killer sono spinti da un terrificante bisogno psicologico di togliere la vita, spesso senza alcuna ragione o giustificazione apparente.

Nel corso della storia, l’India ha visto l’ascesa di alcuni personaggi raccapriccianti.

L'ombra di queste persone incombe sulle comunità di tutto il Paese, dalle frenetiche metropoli alle campagne bucoliche.

Anche se molte persone sono state catturate, ci sono ancora casi che rimangono irrisolti, sollevando preoccupazioni e rendendo la giustizia sfuggente.

Esploriamo questi terrificanti serial killer indiani, dove il confine che separa l'umanità dal male diventa sempre più confuso.

amarjeet sada

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Incredibilmente, Amarjeet Sada è il più giovane serial killer di sempre.

All'età di otto anni, è stato preso in custodia a Begusarai, Bihar, con l'accusa di aver ucciso tre bambini piccoli.

Le vittime includevano sua sorella di otto mesi, Khushboo, la figlia di un vicino, e suo cugino di sei mesi.

Secondo alcune indiscrezioni, la sua famiglia era a conoscenza dei primi due omicidi ma pensava che fosse una “questione di famiglia” quindi ha scelto di non chiamare la polizia.

Tuttavia, le autorità sono state informate dopo che Amarjeet ha ucciso la figlia del vicino.

Amarjeet si limitò a sorridere quando gli fu chiesto delle sue motivazioni e presto fu ospitato in un orfanotrofio.

Se n'è andato nel 2016 e gli è stata diagnosticata una personalità sadica, apparentemente senza rimorso per il suo passato. 

Darbara Singh

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Da aprile a settembre 2004, Darbara Singh ha rapito, violentato e torturato 23 bambini.

Ha continuato a uccidere 15 ragazze e due ragazzi, guadagnandosi il soprannome di "Baby Killer". Singh avrebbe ucciso le sue vittime tagliandogli la gola.

Quando fu arrestato, fu condannato a morte, che fu ridotto all'ergastolo.

È stato giudicato colpevole in cinque episodi, ma non c'erano prove sufficienti per accusarlo degli altri omicidi, anche se aveva condotto la polizia ai corpi. 

Mentre scontava la pena, Singh si ammalò e alla fine morì nel 2018.

Rama Raghav

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Raman, a volte noto come "Psycho Raman", era un personaggio che tormentava i residenti degli slum di Mumbai negli anni '60.

Uccideva le sue vittime con un randello.

A Raman era stata diagnosticata la schizofrenia al momento del suo arresto.

Sebbene il numero delle sue vittime sia pari a 23, anche gli esperti possono solo speculare su quale sia la cifra reale perché la sua confessione e il suo stato mentale erano molto sospetti.

Rimarrebbe un mistero poiché Raman morì nel 1995 a causa di problemi ai reni.

Carlo Sobhraj

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Nonostante la sua notorietà, Charles Sobhraj è uno dei più famigerati serial killer indiani del suo tempo.

Operando dal 1975 al 1976, perpetrò circa 12 omicidi in varie località del sud-est asiatico.

A differenza dei tipici serial killer, Sobhraj aveva un movente: finanziare il suo stile di vita stravagante attraverso la rapina.

Spesso guadagnava la fiducia dei turisti e delle potenziali vittime inventando situazioni difficili dalle quali poi li avrebbe “salvati”, solo per poi sfruttarli e defraudarli.

Due delle donne che uccise furono scoperte vestite con bikini floreali, da cui il suo nome, "Bikini Killer".

Dopo il suo arresto in India, fu incarcerato dal 1976 al 1997 prima di ritirarsi a Parigi.

Qui, ha raccolto notevole attenzione chiedendo compensi esorbitanti per i diritti sulla sua storia in libri e film.

Tuttavia, il suo ritorno in Nepal nel 2004 ha portato a un altro arresto, dove avrebbe dovuto scontare una seconda condanna all’ergastolo ma è stato liberato nel dicembre 2022.

L'attore Randeep Hooda ha interpretato Sobhraj nel film del 2015 Principali Aur Charles.

Gli assassini Nithari

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Il ricco uomo d'affari di Noida Moninder Singh Pandher impiegò Surinder Koli come suo assistente domestico.

Sono stati arrestati per la prima volta nel 2006, dopo il ritrovamento di teschi di bambini scomparsi nel villaggio di Nithari, alla periferia di Noida.

Il caso ha preso diverse svolte inaspettate e la vera natura della situazione ha causato molte polemiche nei media.

Sono state avanzate accuse di pedofilia, cannibalismo, stupro e persino traffico di organi; alcune di queste affermazioni avevano prove, mentre altre erano semplicemente per sentito dire.

Il loro caso alla fine fu conosciuto come “casa degli orrori” a causa di insondabili torture. 

Dopo aver scontato più di 17 anni nel braccio della morte, entrambi gli uomini sono stati assolti da un tribunale indiano nel 2023. 

Chandrakant Jha

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Un documentario Netflix intitolato Predatore indiano: il macellaio di Delhi focalizzato su Chandrakhant Jha nel luglio 2022.

Il film raccontava la famigerata serie di omicidi seriali di Jha avvenuti tra il 1998 e il 2007.

Jha è stato accusato di aver ucciso oltre 20 lavoratori migranti a Delhi.

Si dice che abbia fatto a pezzi i loro cadaveri, li abbia messi in cesti e abbia lasciato i corpi smembrati delle vittime fuori dal carcere di Tihar per anni.

Attualmente è detenuto e sta scontando l'ergastolo.

L'uomo della birra

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Sei persone sono state uccise a Mumbai tra l'ottobre 2006 e il gennaio 2007 e in ogni caso la polizia ha scoperto una lattina di birra accanto al cadavere della vittima.

Di conseguenza hanno concluso che si trattava di un serial killer.

Dopo che Ravindra Kantrole fu dichiarato colpevole del settimo omicidio nel gennaio 2008, fu anche ritenuto responsabile della morte di altre due vittime di Beer Man.

Ma nel 2009 non c'erano prove sufficienti, quindi è stato prosciolto da ogni accusa.

Mentre il mistero che circonda Beer Man rimane inspiegabile, attualmente possiede un ristorante a Mumbai.

Cianuro Mallika

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Mallika, con sede a Bangalore, ha ucciso sei donne tra il 1999 e il 2007 e il suo approccio non è stato convenzionale.

Si atteggiava a consolatrice per le donne della classe medio-bassa che avevano problemi a casa prima di avvelenarle con il cianuro.

Quindi, avrebbe rubato i loro beni.

È stata detenuta nel 2007 e condannata a morte nel 2012, successivamente commutata in ergastolo.

Mallika è passata alla storia come la prima serial killer donna condannata in India. 

Jakkal, Suttar, Jagtap e Munawar 

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Questi quattro amici del college e compagni di gruppo uccisero più di 10 persone tra il 1976 e il 1977.

Questi crimini sono ora conosciuti come Joshi-Abhyankar omicidi seriali.

In tutta l'India si infiltravano nelle case e torturavano le loro vittime prima di ucciderle.

La banda di solito irrompeva nelle case, spogliava gli occupanti e legava loro mani e gambe prima di infilargli in bocca batuffoli di cotone.

Quindi li uccidevano per strangolamento, di solito usando una corda di nylon. 

Dopo essere stati arrestati, i quattro furono giustiziati per impiccagione nel 1983.

Queste personalità sono servite come base per il classico cult di Anuraag Kashyap Panch.

Auto Shankar

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Originariamente chiamato Gowri Shankar, guadagnò rapidamente notorietà come trafficante di arak illecito (liquore di cocco) e partecipante al commercio sessuale locale.

Tuttavia, ciò che assicura la sua posizione in questa lista di serial killer indiani è la sua ondata di violenza negli anni '80.

Nel corso di sei mesi nel 1988, Shankar si imbarcò in una raccapricciante campagna.

Ha rapito e ucciso nove ragazze adolescenti di Chennai.

Inizialmente attribuì le sue azioni all'influenza del cinema.

Tuttavia, appena un mese prima della sua esecuzione, aveva confessato di aver compiuto gli omicidi per volere di alcuni politici che avevano aggredito sessualmente le ragazze rapite.

Nonostante un'audace fuga dalla prigione centrale di Chennai in seguito al suo arresto, le autorità lo hanno successivamente catturato a Rourkela, nell'Odisha.

Shankar morì sul patibolo nella prigione di Salem nel 1995.

Bhagaval e Laila Singh

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Secondo i rapporti, due donne sono state uccise nel distretto di Pathanamthitta nel Kerala durante una cerimonia di sacrificio umano.

Le parti del corpo delle vittime furono smembrate e sepolte in due luoghi diversi a Elanthoor.

I seni di una vittima furono recisi e il corpo dell'altra fu smembrato in ben 56 parti. Entrambi furono strangolati a morte.

Bhagaval Singh, un massaggiatore convenzionale, e sua moglie Laila sono stati accusati del crimine dopo che Laila ha affermato di essere stata convinta a compiere un sacrificio umano per avanzare finanziariamente.

Aadesh Khamra

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Il camionista Aadesh Khamra ha ucciso altri 34 conducenti con misure brutali.

Nella sua confessione, ha affermato di aver ucciso persone per “risparmiare loro la sofferenza di dover stare lontano da casa”.

Khamra scartava i resti delle vittime in burroni, boschi o ponti isolati.

Spesso rimanevano da scoprire e fortemente decomposti.

Dopo anni passati a sfuggire alla cattura, Khamra è stata arrestata dalla polizia dell'Uttar Pradesh nel 2018.

Teppista Behram

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Sulla base dei dati statistici, Thug Behram è tra i serial killer indiani più prolifici della storia.

Nonostante abbia ammesso di aver ucciso solo circa 125 persone e abbia sostenuto di essere stato semplicemente "presente sulla scena" degli altri omicidi, viene spesso citato come colui che ha ucciso oltre 931 persone tra il 1790 e il 1840.

Era un membro di spicco della famigerata setta Thuggee che si diffuse nell'India centrale.

Prima di derubare le vittime ignare, i Thuggees le strangolavano con il loro rumaal (fazzoletto) cerimoniale. Si sarebbero quindi aggrappati ai gruppi itineranti.

Nel 1840 fu impiccato a morte.

L'assassino dell'uomo di pietra

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Uno degli omicidi irrisolti più famosi della storia indiana è questo.

È simile alla versione indiana di Jack lo Squartatore.

Nel 1989, nove residenti di Bombay furono assassinati in modo simile nel 1989.

Le loro teste furono schiacciate da un grosso oggetto contundente che indusse un giornale di Calcutta a chiamare l'assassino non identificato "The Stoneman".

Sebbene sia impossibile dirlo con certezza, è concepibile che gli omicidi successivi siano stati omicidi imitativi sia di Raman Raghav che dello Squartatore. 

Cianuro Mohan

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Mohan Kumar era un ex insegnante di scuola elementare.

Avrebbe indotto le ragazze single a fare sesso con lui e poi le avrebbe ingannate facendole prendere quelle che erano essenzialmente pillole di cianuro per la contraccezione.

Tra il 2005 e il 2009, ha ucciso l’incredibile cifra di 20 donne.

Era un insegnante di educazione fisica in una scuola elementare prima di scatenarsi in questa furia omicida.

Circolavano anche voci secondo cui era complice di falsificazioni finanziarie e truffe bancarie.

Nonostante abbia ricevuto la condanna a morte nel dicembre 2013, Kumar continua a scontare una pena detentiva. 

T Siddalingappa

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

In questo caso, la polizia del Karnataka ha scoperto le parti del corpo di due donne vicino ai canali d'acqua nel giugno 2022.

Le donne sono state smaltite a circa 25 chilometri di distanza l'una dall'altra.

Sono state trovate solo le parti inferiori del corpo delle vittime; i torsi più alti erano spariti.

Dopo aver rintracciato per diverse settimane la famiglia di una donna scomparsa di Chamrajnagar, la polizia è riuscita a identificare una delle vittime.

I suoi tabulati telefonici sono stati utilizzati per trovare i colpevoli.

Il 35enne T Siddalingappa e la sua ragazza Chandrakala hanno ammesso di aver ucciso tre donne.

Hanno rivelato che altre cinque donne erano sulla loro lista di obiettivi perché, secondo quanto riferito, stavano facendo pressioni su Chandrakala affinché diventasse una prostituta.

Akku Yadav

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Akku Yadav era un gangster locale e un outsider che uccideva e violentava le donne del quartiere. 

È stato riferito che Yadav ha violentato oltre 40 donne e che lui e i suoi soci hanno stuprato di gruppo ragazze di appena 10 anni. 

Sebbene il numero esatto dei suoi omicidi sia sconosciuto, era un criminale prolifico.

Tuttavia, dopo che una donna ha resistito a Yadav e alla sua banda, una folla è tornata per bruciare la sua casa. 

Yadav ironicamente ha cercato di chiedere protezione alla polizia ma è stato processato per i suoi crimini.

Quando è entrato in aula, ha notato una ragazza che aveva violentato in precedenza alla quale ha sorriso e ha detto che l'avrebbe fatto di nuovo.

La polizia ha riso di Yadav, cosa che alla fine ha portato alla sua morte.

Circa 400 donne hanno fatto irruzione nell'aula del tribunale, linciando il gangster, pugnalandolo più di 70 volte e lapidandolo alla testa. Una donna gli ha addirittura tagliato il pene.

Tutte le donne dello slum in cui lavorava Yadav hanno chiesto di essere arrestate quando la polizia ha tentato di arrestare i membri della folla.

M. Jaishankar

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

M. Jaishankar è stato accusato di 30 stupri, 15 omicidi e, dopo la sua incarcerazione, ha anche aggiunto l'evasione alla sua lista di reati.

Ciascuna delle sue vittime era una donna e si dice che le abbia pugnalate con un machete.

È stato nuovamente arrestato, scontando una pena di 10 anni ed era in attesa di processo in altri 20 casi di crimini commessi tra il 2006 e il 2009 nel Tamil Nadu e nel Karnataka.

L'assassino ha tentato di scappare dalla prigione due volte, la seconda volta è stato portato in isolamento.

Tuttavia, nel 2018, si è suicidato tagliandosi la gola con una lama da barba.

Devendra Sharma

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Sebbene Devendra Sharma praticasse la medicina ayurvedica con un certo grado di successo, non fu esente da controversie.

Non gli importava la carneficina che accompagnava il suo desiderio di potenziare rapidamente le automobili.

Ha ucciso e rubato automobili a diversi conducenti nel Rajasthan, Gurgaon e Uttar Pradesh e dintorni tra il 2002 e il 2004.

Per sua ammissione, ha ucciso tra le 30 e le 40 persone, tutti autisti. Tuttavia, in seguito è stato riferito che Sharma era coinvolta in oltre 100 omicidi. 

Nel 2008 ha ricevuto una condanna a morte.

Renuka Shinde e Seema Gavit

20 serial killer indiani scioccanti e pericolosi

Anjanabai, la madre di Renuka Shinde e sua sorella Seema Gavit, li ha addestrati come piccoli ladri.

Le sorelle hanno scoperto che avrebbero potuto usare i bambini come capri espiatori o come linea di difesa se fossero stati arrestati.

Poi iniziarono a schiavizzare i bambini piccoli per rubarli. Coloro che iniziarono a causare problemi furono eliminati.

Oltre sei bambini furono assassinati da loro tra il 1990 e il 1996.

Hanno anche detto, in modo scioccante, che non riuscivano a ricordare il numero intero di bambini che avevano ucciso prima degli anni '90.

È stato riferito che i due hanno rapito oltre 40 bambini e ne hanno uccisi più di 10. Anche in questo caso, le cifre esatte sono difficili da individuare. 

Quando furono accusate dei loro crimini, le due sarebbero state le prime donne ad essere giustiziate in India dal 1955. 

Tuttavia, nel 2022, la loro pena è stata commutata in ergastolo. 

Le storie di questi serial killer indiani servono come inquietante promemoria degli abissi di depravazione in cui gli esseri umani sono capaci di scendere.

Ogni nome rappresenta una tragedia, vite estinte prematuramente e una comunità distrutta.

Mentre affrontiamo l’agghiacciante realtà delle loro azioni, dobbiamo anche riconoscere la resilienza delle famiglie colpite nel continuare con le loro vite e i ricordi dei loro cari perduti. 

Balraj è un vivace laureato in scrittura creativa. Ama le discussioni aperte e le sue passioni sono il fitness, la musica, la moda e la poesia. Una delle sue citazioni preferite è "Un giorno o un giorno. Tu decidi."

Immagini per gentile concessione di Instagram, Facebook e Twitter.




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quale di questi è il tuo marchio preferito?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...