1947 Partition risuona in Line of Blood di Balraj Khanna

L'ultimo romanzo di Balraj Khanna, Line of Blood, racconta la partizione dell'India del 1947. Un racconto emozionante, l'acclamato artista e autore ci dice di più.

La linea di sangue di Balraj Khanna ~ un romanzo sulle partizioni del 1947

"La storia è di amicizia e paura, di amore e ottimismo raccontati nel libro"

L'autore indiano britannico Balraj Khanna ritorna con un nuovo avvincente romanzo, Linea di sangue, per commemorare il 70 ° anniversario dell'Indipendenza dell'India.

Il romanzo è ambientato nella città immaginaria di "Puranapur", un cenno nostalgico all'armonia comune che esisteva tra tutte le fedi. Linea di sangue offre una tenera rivisitazione della vita prima e dopo la partizione.

Segue Jyoti Prasad e la sua famiglia che vivono nel tranquillo villaggio del Punjabi. Un mugnaio con un fratello in politica, Jyoti detiene una buona reputazione e il rispetto della comunità.

Tuttavia, nonostante il loro stile di vita apparentemente idilliaco, i racconti di tragici omicidi avvenuti alla periferia del villaggio disturbano la pace. La paura si diffonde tra gli abitanti del villaggio e si intensifica la sfiducia tra indù, sikh e musulmani.

Tocca a Jyoti e suo fratello Bhagwan cercare di calmare le tensioni. Ma l'avvicinarsi dell'annuncio di Partizione e la creazione del Pakistan lo rende virtualmente impossibile.

In uno speciale Gupshup con DESIblitz, il rinomato artista e autore Balraj Khanna rivela perché ha scelto di scrivere un libro su un periodo così agonizzante della storia indiana:

“Anche se avevo solo sette anni, la brutalità e la bellezza [degli] eventi sismici dell'agosto 1947 nel Punjab dove vivevamo all'epoca, mi hanno lasciato un'impressione indelebile.

“Allora mi sono detto che quando sarei cresciuto, avrei scritto un libro su tutto questo un giorno. Questo pensiero ha vissuto con me, fresco come sempre, per tutti questi decenni ", ci dice Balraj.

Avendo sperimentato Partition in prima persona, Balraj ha trascorso decenni a mettere insieme questa storia.

Balraj ha effettivamente scritto la sua prima bozza già nel 1985. Da allora, la storia si è sviluppata e alla fine si è trasformata in Linea di sangue. Il libro è un mix delle esperienze personali di Khanna e delle successive ricerche sulla storia e la politica del 1947.

La narrazione è raccontata attraverso gli occhi e il cuore di questi comuni abitanti del villaggio di Puranapur, che si sono trovati coinvolti nella tempesta politica che alla fine porta alla divisione della loro patria.

La linea di sangue di Balraj Khanna ~ un romanzo sulle partizioni del 1947

C'è un acuto senso di paura e incertezza che segue Jyoti e il resto della comunità Linea di sangue. Ogni fazione si preoccupa per la propria, mentre il numero crescente di incidenti fa sì che molti si spostino semplicemente verso climi più sicuri.

In particolare, Jyoti e la sua famiglia soffrono molte notti insonni chiedendosi dove cadrà il confine. L'India rimarrà la loro patria o diventerà il Pakistan, per ora, alieno e sconosciuto?

Jyoti ei suoi compagni sentono regolarmente parlare delle infinite liti dei leader politici Mahatma Gandhi, Jawaharlal Nehru, Muhammad Ali Jinnah e Lord Mountbatten, che governano i destini dei cittadini indiani da lontano.

I suoi migliori amici Mohammad e Aziz sono entrambi musulmani. Tuttavia, entrambi detestano l'idea della partizione e di uno stato separato. Mentre la storia è probabilmente raccontata da una prospettiva indù / sikh, Khanna rivela di più sulla sua infanzia:

“Vivevamo nella piccola città in gran parte musulmana di Qadian, a dieci miglia da quello che divenne il confine tra i due nuovi paesi.

“Quando il Punjab è diventato il Grande Mattatoio, abbiamo vissuto nella paura insopportabile delle nostre vite, giorno e notte. Era una questione di "qualsiasi momento", in cui l'ascia o la bomba sarebbero cadute sulle nostre teste, facendoci a pezzi.

“Ma mio padre, un SDO e quindi un importante funzionario del governo, aveva molti intimi amici musulmani. È grazie a loro che ci è stato risparmiato quel destino ".

Balraj cattura abilmente la continua sensazione di disagio che attraversa il villaggio e in particolare il Punjab. Dice a DESIblitz:

“È principalmente finzione ma basata sulla realtà virtuale - storica, politica e sociale. Ecco come stavano le cose allora. "

Oggi, mentre celebriamo la libertà dell'India dalle catene dell'Impero britannico avvenuta nel 1947, la dura realtà della violenta spaccatura dell'India perseguita ancora molti sud-asiatici.

Coloro che hanno sperimentato la Partizione parlano da soli del caos, della violenza incomprensibile e della perdita di vite che ne sono seguite. Ma come spiega Balraj:

“La storia è di amicizia e paura, di amore e ottimismo raccontati nel libro. E i personaggi, la maggior parte di loro, sono basati su persone reali: i miei familiari e gli amici di famiglia ".

"Il 2017, che segna il 70 ° anno della partizione indiana e dell'indipendenza di India e Pakistan, sembrava il momento giusto per questo [Linea di sangue] per trovare un'espressione in stampa. "

Balraj Khanna's Linea di sangue è una storia interessante e personale. Il romanzo è disponibile per l'acquisto da Amazon ora.

Aisha è un editore e uno scrittore creativo. Le sue passioni includono musica, teatro, arte e lettura. Il suo motto è "La vita è troppo breve, quindi mangia prima il dessert!"



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Chi ti piacerebbe vedere nel ruolo di Ms Marvel Kamala Khan?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...