12 flop di Bollywood diventati classici di culto

Bollywood ha spesso prodotto film che hanno trovato apprezzamento dopo la loro uscita. DESIblitz presenta 12 flop diventati dei classici di culto.

12 flop di Bollywood diventati classici di culto- f

"Questo film ha finalmente trovato il suo posto nel cinema indiano."

Da oltre 110 anni, Bollywood sforna classici di culto, narrati in modi magnifici.

Il colosso dell'industria cinematografica vanta innumerevoli film, con l'obiettivo di gratificare il pubblico.

Alcuni di questi film fanno miracoli con gli spettatori.

Tuttavia, altri non riescono altrettanto bene al momento del rilascio. Questi film a volte ottengono il dovuto anni dopo la loro prima apparizione sugli schermi.

Quando alla fine vengono apprezzati, può essere una gioia per l'industria e i fan.

Analizzando queste immagini, mostriamo 12 flop di Bollywood che sono diventati dei classici di culto guadagnando premi in seguito.

Kaagaz Ke Phool (1959)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - Kaagaz Ke PhoolQuando si parla di classici cult dell'epoca d'oro del cinema indiano, questo film malinconico non viene mai dimenticato.

Kaagaz Ke Phool si dice che sia ispirato dalla vita turbolenta di Guru Dutt. Guru Sahab, che dirige anche il film, interpreta Suresh Sinha.

Il personaggio è un regista abbattuto che soffre di cadute nella sua carriera, matrimonio e identità. Alla fine muore sulla sedia da regista, uomo solo e dimenticato.

Questa trama assomiglia stranamente alla difficile situazione di Guru Sahab. L'asso del cinema soffriva di problemi di salute mentale durante questo periodo.

Quando Kaagaz Ke Phool emerso come un flop, ha scosso Guru Sahab. Non ha mai più diretto un film.

Nel libro, Guru Dutt: una storia incompiuta (2021), l'autore Yasser Usman cita il paroliere Kaifi Azmi.

Kaifi Sahab spiega l'errata comunicazione tra Guru Sahab e il pubblico:

“Quando il film uscì, nessuno riusciva a capire cosa stesse cercando di dire. Anche la sua salute mentale lo rendeva poco chiaro”.

Kaagaz Ke Phool da allora ha ottenuto un grande seguito. Gli intenditori di cinema lo collocano spesso tra i migliori film indiani mai realizzati.

Scrivi pezzo su Guru Sahab, Saaya Vaidya di 'Film Companion' fa luce sul coraggio di Kaagaz Ke Phool:

“Le allusioni alla vita di Dutt in Kaagaz Ke Phool può forse essere visto come un atto di coraggio e vulnerabilità”.

Kaagaz Ke Phool è un capolavoro cinematografico. Il film ha ispirato molti film, incluso Chup: La vendetta dell'artista (2022).

Prem Pujari (1970)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - Prem PujariPrem Pujari segna il debutto alla regia dell'attore sempreverde di Bollywood Dev Anand.

Le Guida (1965) scrive, produce e dirige questo dramma romantico. Interpreta il tenente Ramdev Bakshi / Peter Andrews / Yoo Thok.

Waheeda Rehman è anche il suo interesse amoroso, Suman Mehra.

Rifiutandosi di uccidere una farfalla a causa delle sue convinzioni non violente, Ramdev è la quintessenza di Dev Anand. Romantico, ventilato e affascinante.

Il film presenta anche il debutto dei celebri attori Amrish Puri e Shatrughan Sinha.

Nonostante ciò, il film è stato una bomba al botteghino. I critici dell'epoca ne esaminarono la scrittura imprecisa e la trama confusa.

L'aspetto che ha stupito gli spettatori nei decenni successivi è la straordinaria colonna sonora del compositore SD Burman.

Numeri come 'Phoolon Ke Rang Se' e 'Shokhiyon Mein Ghola Jaayesono gioielli tra gli appassionati di musica indiana.

Queste canzoni hanno incoraggiato il pubblico a rivisitare il film. Da allora hanno apprezzato la classica nostalgia che presenta.

Nikhil Sanghotra di "High On Films" scrive un Tema circa Prem Pujari. Egli evidenzia l’essenza della nostalgia:

"Guardando Prem Pujari nel 2023 puoi divertirti solo se hai un gusto acquisito per il cinema hindi degli anni '60 e '70.

"Oppure, la voglia di salire sul treno della nostalgia per te sta diventando irresistibile."

Prem Pujari è un orologio adatto per gli amanti della musica melodiosa e per i fan più accaniti di Dev Anand.

Mera Naam Joker (1970)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - Mera Naam JokerRaj Kapoor è uno dei registi più venerati del cinema indiano. Ha debuttato alla regia con Ag (1948).

Ha dato il via agli anni '70 con la sua opera magnum Mera Naam Joker. La produzione del film è durata sei anni e Raj Sahab ha investito nella sua realizzazione anche i suoi risparmi personali.

Nel film, Raj Sahab interpreta un vecchio clown di nome Raju.

Presenta anche sostenitori tra cui Manoj Kumar (David), Dharmendra (Mahendra Kumar) e Padmini (Meena Bansal / Meenu Master).

Quando alla fine il film uscì nelle sale, fu un disastro al botteghino. La debacle fece precipitare Raj Sahab nella rovina finanziaria.

La lunga durata di oltre quattro ore e la sua narrazione non ortodossa sono state attribuite al suo fallimento.

Da allora è stato definito un "capolavoro incompreso".

Condividendo i suoi pensieri sul film, Roktim Rajpal ritiene che la storia fosse originale nel descrivere il dolore di un artista circense:

"Mera Naam Joker è stato senza dubbio il primo film a concentrarsi sulla vita di un artista circense, esplorando il dolore dell'uomo dietro la maschera.

L'uscita del film in Unione Sovietica ha fornito una tregua, grazie all'enorme seguito di fan di Raj Sahab.

Ciò suggerisce che l'introduzione dell'India al cinema mondiale potrebbe aver fatto rivivere il film.

Nel  Mera Naam Joker, Raj Sahab vinse anche il premio Filmfare come "Miglior regista" nel 1972.

Des Pardes (1978)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - Des PardesIl già citato Dev Anand esplora l'Indiano immigrati nel Regno Unito attraverso questo film drammatico.

De Pardes è un film che ha buone interpretazioni e una straordinaria rappresentazione radicata al suo interno.

Dev Anand interpreta Veer Sahni, che prende Gauri (Tina Munim) sotto la sua ala protettrice. Lo aiuta a completare i suoi compiti.

Sfortunatamente, il film non ha funzionato meravigliosamente quando è uscito.

Nel corso del tempo, tuttavia, il film ha guadagnato apprezzamento per la sua premessa unica. Il film sottolinea anche la propensione di Dev Sahab a realizzare immagini socialmente rilevanti.

Una recensione dell'IMDB descrive il film come "molto in anticipo sui tempi". Consiglia il film a chi ama il cinema sensato:

“Consiglio questo film a tutti i fan di Dev Anand e anche a coloro che hanno un gusto per i film sensati.”

Queste parole suggeriscono che gli spettatori si divertono De Pardes per la sua trama coraggiosa.

Dev Sahab dovrebbe essere lodato per aver realizzato un film del genere in un’epoca in cui i film prosperavano sulla violenza e sul risentimento.

Per la prima volta, Dev Sahab ha scelto di lavorare con un compositore relativamente nuovo Rajesh Roshan. Il direttore musicale crea alcune melodie indimenticabili Des Pardes. 

Il film segna anche il debutto della vivace attrice degli anni '80 Tina Munim. Il pubblico è svenuto per lei nei classici successivi, incluso Karz (1980) e Suden (1983).

Silsila (1981)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - SilsilaSplendidamente diretto dal leggendario Yash chopraSilsila è uno dei primi film di Bollywood a mostrare l'amore extraconiugale.

Racconta la storia di Amit Malhotra (Amitabh Bachchan), che è infedele a sua moglie Shobha Malhotra (Jaya Bachchan).

La tradisce con il suo passato amante Chandni (Rekha). A sua volta, Chandni è quindi infedele a suo marito, il dottor VK Anand (Sanjeev Kumar).

È questa trama la ragione principale Silsila non riuscendo a impressionare il pubblico.

Pamela Chopra, moglie del regista, apre sul motivo per cui il film è fallito. Pensa che Yash Ji non abbia convinto il pubblico quando ha avuto due personaggi impegnati in una relazione:

“Il matrimonio è un’istituzione molto, molto sacra in India.

"Quando il regista ha creato simpatia per i due amanti che erano disposti ad andare oltre il loro matrimonio e continuare la loro storia d'amore, non ha trascinato il pubblico con sé."

Inoltre, negli anni '80, circolavano voci secondo cui Amitabh tradiva la moglie Jaya nella vita reale con Rekha.

Gli spettatori non hanno apprezzato vedere uno scenario del genere svolgersi anche sullo schermo.

Mentre i tempi si sono modernizzati, Silsila ha raccolto consensi per la sua storia straziante e l'eccellente recitazione. Anche la musica è melodiosa e memorabile.

Yash Ji ha anche dichiarato apertamente che questo era il suo preferito tra i suoi film.

Silsila è la scelta migliore per una visione potente e maestosa.

Jaane Bhi Do Yaaro (1983)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - Jaane Bhi Do YaaroKundan Shah Jaane Bhi Do Yaaro è un classico di culto che fa satira sulla corruzione indiana.

La commedia nera ha un cast corale. Ciò include Naseeruddin Shah (Vinod Chopra), Ravi Baswani (Sudhir Mishra) e Om Puri (Ahuja).

Vinod e Sudhir devono risolvere il mistero di un corpo peculiare. Nel loro viaggio, segnato da eventi esilaranti, scoprono dolorosamente la morte della giustizia e della verità.

Jaane Bhi Do Yaaro andava contro il solito genere d'azione apprezzato dal pubblico dell'epoca. Anche i nomi delle grandi superstar sono rimasti assenti dai titoli di coda.

Il film aveva una trama molto matura e forse le persone non erano pronte a digerire una trama così importante.

Ma con il tempo anche i gusti maturano. Il film è annoverato tra le più grandi offerte di Bollywood, pieno di drammaticità, umorismo e arguzia.

È un punto culminante della filmografia di Kundan, che include successi come Kabhi Haan Kabhi Naa (1994) e Kya Kehna (2000).

Un 'Flickside' recensioni del film parla in modo brillante del film. Commenta il tema identificabile e la cultura non etica in esso rappresentata:

“Il tema è qualcosa con cui le persone possono identificarsi.

“Si tratta della cultura molto più profonda e peggiore del quid pro quo derivante dalla collusione di attori non etici”.

La recensione elogia anche la semplicità del film:

“Nonostante il tema centrale sia un argomento serio, la commedia intelligente del film è semplice e divertente ad ogni visione.”

Jaane Bhi Do Yaaro rende davvero la visione stimolante e coinvolgente.

Agneapata (1990)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - AgneepathQuesta cruenta saga di vendetta mette in mostra un robusto Vijay Deenanath Chauhan (Amitabh Bachchan). È alla ricerca di giustizia contro il gangster Kancha Cheena (Danny Denzongpa).

Amitabh sperimenta con la sua famosa voce baritonale, rendendola più roca e secca.

L'analista commerciale Komal Natha afferma che questa sperimentazione ha deluso il film:

“La più grande rovina del film è la voce di Amitabh Bachchan.

"Inoltre la miscelazione non è chiara, i suoi dialoghi sono incomprensibili in alcuni punti."

Anche la musica del film era piuttosto dimenticabile per l'epoca.

Il produttore di Agneepath è Yash Johar. Suo figlio, Karan Johar, parti un incidente curioso. Racconta di come è diventato cool al college, grazie alla produzione di suo padre Agneepath:

“[Agneepath] era un film di culto, in cui la gente pensava che fosse piuttosto bello. Direi con orgoglio: "È il mio film". Guadagneresti degli amici, allora.

I ricordi di Karan mostrano l'impatto del classico cult che fallì quando uscì inizialmente nei cinema.

Nel 2012, il film è stato rifatto. Il nuovo Agneepath presentava Hrithik Roshan nel ruolo di Vijay Deenanath Chauhan.

Hrithik era scettico nell'accettare il ruolo a causa dello status classico dell'originale.

Tuttavia, l’adattamento del 2012 ha suscitato scalpore al botteghino. Ciò non sarebbe stato possibile senza il materiale originale.

Per questo, l'originale del 1990 Agneepath soddisfa tutte le esigenze di un classico cult di Bollywood.

Lamhe (1991)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - LamheDopo lo stupendo successo di Chandni (1989), Yash Chopra si è riunito con Sridevi per Lamè.

Lamh mette in mostra una sensuale Sridevi in ​​un doppio ruolo. Interpreta madre e figlia nei ruoli di Pallavi Thakur Bhatnagar / Pooja Bhatnagar.

Il film presenta anche Anil Kapoor nel ruolo di Virendra "Viren" Pratap Singh / Kunwarji. Parte del film lo presenta in particolare senza i suoi caratteristici baffi.

Viren ama Pallavi e ha il cuore spezzato quando muore in un incidente d'auto.

Viren successivamente si innamora della figlia di Pallavi, Pooja. Dopo una serie di colpi di scena, Viren e Pooja sono liberi di stare insieme.

Ciò non andò bene tra gli spettatori nel 1991. Rachel Dwyer scrisse una biografia di Yash Ji, intitolata Yash chopra (2002).

Nel libro, Rachel commenta che ciò potrebbe essere stato a causa dell'apparente trama incestuosa di Lamhe:

"Ha avuto una scarsa risposta al botteghino (soprattutto tra il pubblico abituale), a causa del suo presunto tema dell'incesto."

Nonostante ciò, il film ha ricevuto ampi consensi dalla critica. Ha vinto il premio Filmfare come "Miglior film" nel 1992.

Nella stessa cerimonia, Sridevi ha vinto anche il gong come "Miglior attrice".

Lamh spesso è presente negli elenchi dei migliori film di Bollywood. Potrebbe non aver funzionato negli anni '90, ma è acclamato per la sua grandezza e romanticismo.

Andaz Apna Apna (1994)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - Andaz Apna ApnaQuesta commedia iconica mostra in modo esilarante Aamir Khan (Amar Manohar) e Salman Khan (Prem Bhopali). Interpretano due sfortunati truffatori.

Il film è pieno di sequenze divertenti e dialoghi solleticanti. Il "Oh mio Dio!" di Aamir giustapposto al “Oh, wow!” di Salman. equivale a una visione da brivido.

Dato quanto il film è amato, potrebbe sorprendere che il film sia stato un disastro quando è uscito.

In un 2023 interazione mediatica, Aamir ricorda il suo "grande successo", Andaz Apna Apna. Aamir risponde:

"No, no, è stato un grande flop a teatro!"

Aamir prosegue dicendo che ha ripreso l'intrattenimento domestico.

Vale la pena notare i numerosi ritardi nella produzione del film. Era in fermento da quattro anni. Anche il film non ha ricevuto una buona pubblicità.

Concorso dei blockbuster del 1994 Hum Aapke Hain Koun ed 1942: A Love Story non ha aiutato neanche.

Dall'album del film mancano cantanti famosi dell'epoca, tra cui Kumar Sanu, Udit Narayan e Alka Yagnik.

Aditi Mittal, dell'Indian Express divulga come ognuno ha i propri ricordi del film:

“Ognuno ha la propria versione di come ciò li influenza, quali battute ricordano di più.

"Un titolo che letteralmente significa 'a ognuno il suo', questo film ha finalmente trovato il suo posto nel cinema indiano."

È difficile credere che un film del genere sia stato un fallimento al botteghino. I fan lo apprezzano in tutto il mondo, essendo uno dei classici cult più amati di Bollywood.

Laksya (2004)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - LakshyaLakshya è un epico dramma di guerra di formazione. Hrithik Roshan interpreta il capitano Karan Shergill.

Il suo viaggio inizia come un giovane pigro e senza meta che si trasforma in un soldato stimolante. Il film presenta anche Preity Zinta nei panni della determinata giornalista Romila "Romi" Dutta.

Lakshya è memorabile per la sua storia, la regia e la straordinaria interpretazione di Hrithik.

Discutendo del fallimento iniziale del film 'Desimartini' opina che il contrasto delle scene ha contribuito ai suoi scarsi rendimenti al botteghino:

"La prima metà del film era così in contrasto con la seconda che non è riuscito a impressionare gli spettatori come film a sé stante."

Affermano inoltre che le promozioni sconnesse menzionavano a malapena la guerra di Kargil o l'esercito.

Inoltre, Hrithik e Preity non ricoprono ruoli affascinanti. Ciò andava contro le loro immagini popolari all'epoca.

Questi fattori avrebbero potuto essere alienanti per i fan in quel momento.

Inoltre, Lakshya sembrava un disadattato tra gli altri successi del 2004, incluso Hum Tum, Veer-Zaara ed Dhoom. 

L’intrattenimento domestico e un rinnovato senso di consumo di contenuti sono diventati una grazia salvifica.

Nel 2019, il regista Farhan Akhtar ha visitato l'IMA (Accademia militare indiana).

Lì, il 70% dei cadetti gli ha detto di essersi unito alle forze dopo aver guardato Lakshya. 

Non può esserci complimento migliore di questo.

Swade (2004)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - SwadesIn Swade, il pubblico vede Shah Rukh Khan offrire una prestazione straordinaria nei panni dello scienziato spaziale Mohan Bhargav.

Un prezioso impiegato della NASA, Mohan, nostalgico di casa, torna in India e aiuta ad alimentare un povero villaggio accendendo una lampadina.

Il film tratta diversi temi. Ad esempio, affronta il patriottismo, l’emancipazione delle donne e l’altruismo.

Swade ha ricevuto recensioni entusiastiche dalla critica. Jitesh Pillai elogia il coraggio del film:

“Questo è un film coraggioso ed eccezionale.

"Swade è senza dubbio il film numero 1 dell’anno”.

Gli spettatori purtroppo non condividevano gli stessi sentimenti. In una scena, Mohan, facendo riferimento all'India, dichiara:

"Non sono d'accordo sul fatto che il nostro Paese sia il migliore al mondo."

Questa mancanza di rispetto verso la propria madrepatria ha messo il pubblico contro il film.

È importante sottolineare che il film presentava SRK in un avatar non romantico, cosa che la gente non apprezzava.

Nel 2004, SRK ha prodotto anche successi romantici come Hoon principale Na ed Veer-Zaara. La scelta di cosa guardare era chiara, poiché il pubblico gravitava automaticamente verso la star romantica.

Swade ha ottenuto riconoscimenti per la grande recitazione di SRK e per l'intrepida narrazione del film.

In un altro scena, Mohan accetta l'acqua da un bambino su una piattaforma ferroviaria, nonostante le sue preoccupazioni sull'immunità. La scena trasmette così tanto attraverso così poco.

SRK riprende il ruolo di Mohan in Brahmastra: Parte prima – Shiva (2022). In tal modo, dimostrando l'eredità di Swade. 

Tamasha (2015)

12 flop di Bollywood diventati classici di culto - TamashaIl regista di prim'ordine Imtiaz Ali dirige Ranbir Kapoor e Deepika Padukone in questo flop diventato classico.

Ranbir interpreta Ved Vardhan "Don / Hero" Sahni, che si innamora di Tara "Mona Darling" Maheshwari di Deepika.

La loro storia d'amore vede Ved e Tara trovare la loro vera identità. Tara incoraggia Ved a fare ciò che lo rende felice e a non preoccuparsi delle opinioni degli altri.

Al momento del rilascio, Tamash è stato sfavorevole sia con i fan che con i critici. Anupama Chopra sbatte la scrittura pigra:

"Anche la scrittura diventa pigra: Imtiaz si accontenta di stereotipi e soluzioni semplicistiche."

Nel corso degli anni, la vivida immaginazione di Tamash è stato riconosciuto.

Shikhar Verma scrive un nostalgico pezzo sul film. Ne apprezza l'aspetto "tributo":

“Imtiaz Ali ha intrecciato di nuovo la sua bacchetta magica. Ha realizzato un film che è un piccolo, grazioso tributo alla vita stessa”.

Tamash è impenitente, sfacciato ed emotivo. È un peccato che a suo tempo non ci sia riuscito.

Tuttavia, è confortante per tutti i soggetti coinvolti Tamash alla fine ha avuto il suo dovuto.

Fare cinema è un affare soggettivo. Alcuni film funzionano meglio di altri.

Molti film sono in anticipo sui tempi, trasmettendo temi e storie inizialmente sgradevoli al pubblico.

Con il cambiamento dei tempi, una visione matura e una maggiore accettazione, questi film possono acquisire un rinnovato senso della vita.

Le persone li vedono per le gemme che sono veramente. Di conseguenza, ricevono lo status di classici di culto.

Meritano di essere celebrati e ricordati.



Manav è un laureato in scrittura creativa e un ottimista irriducibile. Le sue passioni includono leggere, scrivere e aiutare gli altri. Il suo motto è: “Non aggrapparti mai ai tuoi dolori. Sii sempre positivo."

Immagini per gentile concessione di Pinterest, YouTube, IMDB, Rotten Tomatoes, OTT Play, Google Play, Movie Meter e Bollywood Hungama.






  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO
  • Sondaggi

    Prenderesti in considerazione un trasferimento in India?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...